Mal di testa unilaterale

Salve dottori, scrivo perché un annetto fa mi era iniziato un mal di testa al lato sinistro che veniva e andava, di solito durava poco e non mi dava più di tanti problemi, dopo di che ho iniziato a vedere ombre nell'occhio sinistro, oppure aloni intorno alle luci, a volte come se la luce stessa rimanesse impressa nell'occhio sinistro, mentre nel destro tutto normale.

Nello stesso perido avevo iniziato a soffrire di qualche mal di collo, sempre sul lato sinistro, anche quello andava e veniva ma senza troppi fastidi.

Adesso il dolore alla testa è sempre più forte, e anche quello al collo, ho dolore nella parte intorno all'occhio, fronte, tempia, orecchio e nuca.
Oltretutto l'orecchio sinistro è come se lo sentissi sempre un po' ovattato, e dietro all'orecchio sento duro e dolorante, ho visto un otorino che però nell'orecchio non ha visto nulla di rilevante, mentre per il punto dolorante pensa sia un muscolo.

Qualche mese fa ho iniziato anche ad avere delle vertigini più o meno forti, anche loro vanno e vengono ma da 3 mesi avverto quasi sempre una specie di instabilità, perdo l'equilibrio facilmente e magari sbatto contro le cose.
Un'altra cosa è che avverto l'occhio sinistro come più all'infuori di prima, come se fosse gonfio, e spesso quando mi piego con la testa in avanti mi viene mal di testa subito, mentre quando mi alzo in piedi da seduta o sdraiata vedo sempre nero per qualche secondo e devo appoggiarmi per non cadere.

Un ultima cosa, dopo che mi si è presentato questo mal di testa/faccia unilaterale ho iniziato avere come dei tremori sia al labbro sul lato sinistro sia al occhio e sopracciglio, sempre lato sinistro.

In tutto ciò è peggiorato anche il dolore che sento al lato del collo e alla attaccatura della nuca.

Cosa può essere?
Che esami posso fare per capirlo?

Vi ringrazio.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 326 219
Gentile Paziente,
la sintomatologia polimorfa che lei descrive può essere ricondotta ad una emicrania con aura, che sembra anche associata ad episodi di cefalea di tipo tensivo. Il mio consiglio è che si rivolga ad un neurologo, che valuti l'opportunità di prescriverle approfondimenti diagnostici che prevedano innanzitutto una risonanza magnetica dell'encefalo ed una parallela valutazione oftalmologica.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta immediata dottore, le chiedo un parere, posso aspettare un po' prima di fare questi accertamenti o meglio che li faccia in fretta?
Anche per capire se può essere qualcosa di cui preoccuparsi o meno...
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 326 219
Se il disturbo non è persiste, può anche con calma procedere all'accertamento diagnostico.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test