Utente
Cari dottori
È da un po’ che a lavoro e nella vita quotidiana non riesco a mettere attenzione in diverse cose, la mia vita è cambiata mi sono sposata e dovendo tenere conto ad
Orari e volendo comunque fare tutto mi capita di fare disattenzioni del tipo lasciare una porta aperta e non ricordarmi oppure non ricordare se ho spento il fuoco in cucina...
Mi sto preoccupando... vengo da un periodo di ipocondria totale, per un periodo in seguito a lunga costipazione mi ero auto convinta di avere un brutto male ma ora che la cosa è tra virgolette migliorata e aventi fatto analisi generali rivlatesi nella norma mi sono tranquillizzata, ora però la mia attenzione si sta spostando sulla questione che vi ho esposto sopra, sto soffrendo di crisi di panico saltuariamente perché appena ho un qualcosa credo sia un brutto male... ora mi sono sfiorata la fronte un lato mi sembra più gonfio ma probabilmente è la conformazione del cranio alla quale non ho mai prestato attenzione, mi scuso per l’esposizione di certi pensieri alquanto elementari ma ho voluto esporli per farvi capire come mi sento e quali sono le
Mie preoccupazioni... ho un insoddisfazione di base da tanto tempo, non riesco ad affermarmi sul lavoro e questo pensiero fisso forse mi sta causando ansia e depressione. . . ma è possibile che ci sia altro dai sintomi elencati? mi scuso e in attesa
Di una vostra risposta i miei più cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

alla Sua giovane età i disturbi della memoria e dell’attenzione riconoscono quasi sempre un’origine psichica, un disturbo d’ansia e/o uno stato depressivo.
È queste condizioni che deve affrontare adeguatamente, per il resto non pensi nulla di patologico dal punto di vista neurologico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro