Utente
L'esame rm, eseguito con acquisizioni T1, t2fse, flair, dei, gre, senza mdc e con sequenze t1w con mdc ev, in multiple proiezioni, ha mostrato: in temporale di destra a sede extracerebrale, presenza di formazione cistica aracnoidea.
Sella parzialmente empty per pregresso intervento in sede stellare.
Il residuo ipofisario presenta segnale omogeneo, sia prima che dopo iniezione di mdc.
Peduncolo ipofisario in asse.
Sistema ventricolare in sede, di regolare ampiezza.
Non evidenza di definite aree di alterato segnale da lesioni focolai parenchimali in atto.
Piccole areole ipointense in t1w ed intense in t1w nel contesto della sostanza bianca in periventricolare d'ambo i lati, , di tipo lagunare su base ipoperfusiva cronica in dei non segni di restrizione da lesione ischemica in fase iperacuta acuta ed in GRE non apprezzabili pregressi eventi emorragici.
Spazi liquorali periencefalici nella norma.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

la cisti aracnoidea quando è piccola e non comprime strutture adiacenti è asintomatica, nel Suo caso dovrebbe essere di piccole dimensioni altrimenti il neuroradiologo le avrebbe riportate e avrebbe descritto eventuali compressioni.
Inusuali invece alla Sua giovane età le areole di tipo vascolare riscontrate a livello periventricolare.
Perché ha fatto l'esame? Ha fatto vedere le immagini della RM ad un neurologo?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua disponibilità, ho dimenticato di dire che la rm è di mia mamma , 52 anni . Gli esami li ha fatti perché aveva pressione alta , perdita di memoria , non riesce a stare sulle gambe , tremori ! Il neurologo ha detto vasculopatia seria.. ma cosa è?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

purtroppo la pressione alta non trattata sufficientemente può causare queste situazioni a livello encefalico. In pratica c'è un diminuito apporto di ossigenazione cerebrale che può causare i disturbi della memoria che riferisce.
Faccia seguire la Mamma dal neurologo con controlli periodici.
Utile un Ecodoppler dei Tronchi Sovraortici (TSA).

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore .

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro