Vertigini che non passano

buongiorno sono una signora di anni 50, ansiosa, e da un mese soffro di vertigini, soprattutto al mattino quando mi alzo, e mi durano quasi l intera giornata, si calmano pomeriggio e sera.
Non vedo l ambiente girare ma sono io che mi sento instabile, soprattutto se guardo in basso.

All inizio della sintomatologia avevo la pressione un pò alta, 160 su 100, regolarizzata dopo qualche giorno di diuretico ed ora perfetta, tuttavia la sintomatologia continua.
Sono andata dall otorino, che mi ha fatto le prove vestibolari tutte negative, le manovre per gli otoliti che non hanno evidenziato nulla, e nella visita mi ha fatto anche prove neurologiche (camminare a occhi chiusi avanti e indietro, stare in piedi ad occhi chiusi, ed altre...) e ha escluso cause cerebrali; ha però rilevato forte contrattura della muscolatura del collo,
IL mio medico di famiglia ha supposto quindi che io possa soffrire di una somatizzazione ansiosa, visto che non sarebbe la prima volta.
Anni fa ho sofferto per un anno di dolori invalidanti alla schiena, poi passati con daparox 10 mg al giorno.

Pertanto mi ha messa a casa dal lavoro, e mi ha aumentato il daparox a 20 mg, e ormai è una settimana che l ho aumentato...ma il disagio continua.

Ieri pomeriggio con mio marito sono uscita a camminare, non avevo vertigine, ma ho accusato ansia, con fiato corto, e oppressione al petto che andavano e venivano...poi passate appena tornata a casa...
Le chiedo, secondo lei è opportuno che faccia altri accertamenti?
O devo provare ad aspettare c he il daparox entri in azione nella dose nuova?

La mia sintomatologia può essere riferita a patologie serie?

Ho molta paura, perchè mia madre alla mia età si ammalò di tumore al cervello...e morì...e penso sinceramente di avere la stessa cosa.


Grazie
[#1]
Dr. Marco Moresco Neurologo, Algologo 19 1
Buongiorno.La vertigine soggettiva puo’ avere si una origine psichica, ma andrebbero escluse cause neurologiche centrali, tantopiu’ se e’ intervenuto un fattore cardiovascolare come un aumento dei valiri pressiri. Per quanto riguarda il timore di un tumore cerebrale questo mi sembra piuttosto infondato, anche perche’ vi sarebbero altri segni o sintomi neurologici. Le consiglierei pertanto di sottoporsi a visita neurologica.

Dr. Marco Moresco

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test