Per il dottor ferraloro se è possibile

Buonasera, intanto mi scusi se rivolgo il consulto a lei in particolare ma ho letto tante sue risposte e mi sembra molto disponibile e gentile.
Domani farò il vaccino pfizer o moderna poichè faccio parte della categoria dai 16 ai 59 anni con patologie non gravi, c'è però una notizia che gira su internet che mi ha totalmente sconvolta... Praticamente ci sono degli articoli che dicono che i vaccini a mrna causano malattie da prioni, Alzheimer e sla.
Non sono affatto contraria ai vaccini ma devo dire che questa notizia mi ha spaventata tantissimo, essendo io molto ipocondriaca e non conoscendo bene l'argomento.
Ho anche letto che queste malattie potrebbero venire a distanza di molti anni dal vaccino (10-15), io ho solo 20 anni e questa eventualità non mi fa proprio dormire la notte.
Quello che ho letto sembrava un articolo con uno studio scientifico, anche per questo mi sono preoccupata.
Vorrei un chiarimento su questa cosa che ho letto, è veramente possibile che questi vaccini possano causare malattie neurodegenerative?
Lei da neurologo lo consiglia comunque?

Grazie in anticipo
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Ragazza,

in generale, quello che succederà a distanza di anni non è possibile stabilirlo scientificamente oggi. La possibilità che nel lungo termine possa provocare malattie neurodegenerative è alquanto remota, probabilmente nulla, pertanto mi sembra che la paura sia immotivata.
"Lei da neurologo lo consiglia comunque?" io ho fatto il Pfizer tranquillamente, così come quasi tutti i medici italiani e il personale sanitario in generale.
E qualora dovessi ripeterlo ciclicamente non avrei dubbi a farlo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore. Buon fine settimana
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Di nulla, buon fine settimana anche a Lei.

Dr. Antonio Ferraloro

L'Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce il cervello in modo progressivo e irreversibile. Scopri sintomi, cause, fattori di rischio e prevenzione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio