Ipostenia

Salve a tutti volevo chiedere alcune informazioni,  mio figlio di 17 anni venerdì dopo un riposo pomeridiano sì è svegliato con la parte destra del corpo con poca sensibilità.

Siamo andati all'ospedale e dopo vari esami e tac e risultato tutto negativo, Poi l'hanno trasferito in un altro ospedale per una visita neurologica, ma era tornato quasi alla normalità.

Lo hanno tenuto in osservazione e la mattina ha avuto lo stesso problema, dovrebbe fare una risonanza magnetica ma non hanno posto è non sanno cosa fare, c'è qualcuno che potrebbe darmi un consiglio è scusate ma sono molto agitato.
grazie a tutti per l'eventuali risposte.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

l'esito della visita neurologica è negativo, nel senso che non è stato riscontrato nulla?
Comunque l'esame di prima scelta resta la RM encefalica e midollare.
Al momento non è possibile avanzare nessuna ipotesi a distanza.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Grazie dott ferraloro dalla visita neurologica non emerso nulla, oggi gli hanno fatto una radiografia alle spalle,come fanno alle donne incinte (non mi ricordo come si chiama l'esame) domani dovrebbero fare la risonanza magnetica, oggi per sicurezza gli hanno dato la cardioaspirina, saluti e buona serata
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Già è una buona notizia l'esito negativo della visita neurologica.
Ora si attende la RM.

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
Utente
Utente
Buonasera dottore oggi gli hanno la risonanza magnetica encefelatica e midollare, Al midollo non è emerso nulla, dà quella encefelatica risulta ischemia cerebrale, gli hanno anche fatto una radiografia con contrasto al collo, adesso dovranno fare vari esami per vedere la causa, siamo molto preoccupati, grazie è buonasera.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

"ischemia cerebrale" è una dicitura molto vaga, si dovrebbe conoscere l'entità e la localizzazione.
Dalla sintomatologia e dall'esame neurologico negativo non dovrebbe essere di entità importante, tuttavia è corretto ricercare la causa come stanno giustamente facendo i colleghi che seguono il ragazzo.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
Utente
Utente
Buonasera è grazie dottore, secondo lei non c'è da preoccuparsi più di tanto, lo so che non avendo la cartella clinica e molto difficile dare una valutazione, l'importante che non ci siano conseguenze invalidanti, di nuovo buonasera.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Se Suo figlio al momento non ha esiti permanenti non ci dovrebbero essere, con tutti i limiti del consulto a distanza, conseguenze invalidanti, come Lei scrive.
Importante però è trovare la causa per potere prevenire eventuali nuovi episodi ischemici, se possibile.

Dr. Antonio Ferraloro

Tumore al seno

Il tumore al seno è il cancro più diffuso in Italia: quali sono i fattori di rischio e come fare prevenzione? Sintomi, diagnosi e cura del carcinoma mammario.

Leggi tutto