Utente 312XXX
Salve! Vorrei sottoporvi alcuni dubbi che ho sulla salute del mio bambino che ha esattamente 4 mesi. Fin dalla nascita ha pianto molto, non voleva stare nella culla, ma solo in braccio! Ha inoltre fin da subito manifestato una strana ipersensibilità risposto ad alcuni rumori, non necessariamente forti, ma particolari tipo carta che veniva accartociata, confezioni che venivano aperte, vetri che si toccavano, alcune manifestazioni corporee quali starnuti, colpi di tosse, sbadigli più forti. Si addormenta solo in braccio e necessita di un contatto fisico costante. I primi due mesi era impossibile lasciarlo un attimo, ora sta qualche minuto nell'ovetto, seggiolone, a giocare con la palestrina. Cambia umore molto facilmente e basta niente a turbarlo, anche se cambia il tempo. Può passare dal riso al pianto in un istante. Già da più di 2 mesi ha iniziato a lallare ed a fare sorrisi ora proprio sociali. Sorride anche ad estranei, ma tanto di più a noi genitori. Anche adesso vuole il contatto fisico costante e dorme solo così, lasciato nel lettino si sveglia un attimo dopo! Lo porto quasi tutti i giorni a passeggiare nella fascia o nel marsupio che lui gradisce a fasi alterne! Questa sua ipersensibilità mi preoccupa molto perché temo che possa essere l'avvisaglia di qualche disturbo grave futuro, tipo l'autismo o altro! Vi preciso anche che il bimbo è il mio primogenito, che è nato oltre termine con parto naturale, che ho avuto una gravidanza molto difficile per condizioni familiari complesse e con costante preoccupazione perché qualche mese prima Ho avuto un aborto molto doloroso per me. Inoltre ho faticato tanto per allattarlo un minimo dato che non avevo latte nonostante mille consulti e tentativi. Alla fine sono riuscita ad dare il seno al mio bimbo che più che altro lo usa come consolazione. Tendo molto ad assecondare il bisogno di contatto del mio bimbo, non so se faccio bene, ma non riesco a sentirlo piangere dato che si dispera proprio. Il mio piccolo ha inoltre sofferto molto di coliche e reflusso che ora vanno molto meglio! Sono un pò preoccupata anche se per web ho letto che il mio bambino potrebbe essere un bimbo ad alto bisogno. Voi cosa ne pensate? Mi consigliate un consulto con qualche specialista? Un'altra caratteristica è che il mio bimbo tende a rispondere alla nostra voce solo a momenti, in altri sembra ignorarla, ma forse è piccolo per girarsi quando pronunciamo il suo nome! Infine il mio bambino fa spesso dei sussulti, come se cadesse, se fosse spaventato. Inoltre il mio bimbo mal tollera vestiti stretti, etichette, vuole sempre stare leggero anche se non è caldo! Il giorno non dorme mai, si addormenta la sera, ma il suo sonno è molto disturbato e leggero ed a volte pare avere degli incubi o almeno noi li interpretiamo così, dato che si agita, piange dormendo, cerca il seno per consolarsi! Vi ringrazio per l'attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

ne parli con il pediatra di fiducia.
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com

[#2] dopo  
Utente 312XXX

sarei interessata ad un parere di un pediatra o altro vostro specialista se possibile! grazie!

[#3] dopo  
Dr.ssa Brunella Centoni

20% attività
0% attualità
8% socialità
FIRENZE (FI)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, i sintomi che lei riporta , come il bisogno di contatto fisico costante, la difficile consolabilità, l'ipersensibilità a certi suoni, etc. potrebbero e sottolineo potrebbero anche essere indice di un disturbo.
Pertanto le suggerisco di portare il bambino in visita da un neuropsichiatra infantile, che è lo specialista deputato alla valutazione di questo tipo di sintomi.
Mi dispiace non poter essere più precisa via mail, posso però dirle che i sintomi che lei descrive meritano di essere valutati da uno specialista.
Cari saluti.
Dr.ssa Brunella Centoni

[#4] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
8% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Gentile Mamma,

Sono daccordo con la collega dssa Centoni.

Abbiamo una storia di gravidanza non facile, con un aborto precedente che dal punto di vista psicologico e' molto indicativo del tipo di attacamento che lei ha verso suo figlio.

Una storia di reflusso e un alterazione del ritmo del sonno in qualita' e quantita, che a mio avviso si deve immediatamente recuperare.

Quando non dormiamo bene siamo irritabili e malumorati.

L' ipersensibilita' ai suoni va attentamente controllata, senza angoscia ma con chiarezza.


Le auguro il meglio.
Un caro saluto
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile

[#5] dopo  
Utente 312XXX

Grazie mille, dottoresse! dovrei quindi farmi fare la richiesta per una vista con il neuropsichiatra? quali potrebbero essere le patologie connesse all'ipersensibilità ai suoni? cosa mi devo attendere dalla vista con il neuropsichiatra? in che modo si controllo l'ipersensibilità a suoni in un bimbo di 4 mesi? grazie!