Utente 494XXX
Salve, illustro il caso di mio fratello di quasi 15 anni, autistico grave, altezza m 1.80, peso attuale 154 kg.
Tutto andava bene nei limiti della sua condizione autistica. Un paio di anni fa (12-13 anni di età) sono iniziati episodi di aggressività e talora autolesionismo. Un anno fa è occorsa una prima crisi epilettica (tonico-clonica generalizzata). Encefalogramma risultato nella norma, non trattato farmacologicamente. Poco dopo (1 mese) gli episodi di aggressività sono divenuti sempre più frequenti e poco gestibili, per cui è stata iniziata una terapia con risperidal 6 mg/dì. A questo punto il ragazzo pesava 102 kg. Il farmaco ha causato comportamenti ossessivi-compulsivi esasperati ed aumento di peso di circa 20 kg in 3 mesi; l'aggressività è diminuita ma non scomparsa del tutto. Successivamente, dopo 3-4 mesi, risperidal è stato sostituito da abilify (20 mg/dì), con successivo incremento di peso di ulteriori 20 kg circa in 6 mesi. La seconda crisi epilettica è insorta circa 1 mese fa. Prescritto Depakin 750 mg/dì. Ad oggi pesa 154 kg. L'alimentazione è a base prevalentemente di verdure e cibi ricchi di fibre, proteine e pochi dolci (se sono del tutto negati diventa ingestibile). Qualche episodio di bulimia, ma ora fame nella norma per un ragazzo della sua età. Il peso continua ad aumentare, senza apparente stabilizzazione. Analisi di 2 mesi fa escludono problemi particolari (no ipoitiroidismo no iperglicemia a digiuno, no ipercolesterolemia).
Tracciato Q-t ancora nella norma. Attualmente sta continuando terapia abilify 20 mg/dì + depakin 750 mg/dì.
So che esistono farmaci antipsicotici tipo ziprasidone che non tendono a causare aumento di peso, e antiepilettici tipo Topamax che causano inappetenza.
Alla luce di quanto esposto, gradirei suggerimenti secondo la vostra esperienza su una possibile terapia farmacologica più adeguata al caso.
Grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Sia ziprasidone che topiramato possono produrre, attraverso diversi meccanismi, diminuzione del peso corporeo. Questo avviene su tempi lunghi e in misura variabile nei diversi soggetti.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Grazie dott. Carbonetti per la risposta.
Mi rendo conto che con gli elementi che possiede può non essere possibile esprimere un parere affidabile, ma lei ravviserebbe problemi seri in uno switch da aripiprazolo+depakin a ziprasidone+topiramato (al di là degli effetti collaterali comuni di questi ultimi farmaci)?
Oppure uno switch del solo depakin con topiramato?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
In linea teorica (non le sto dando quindi né un consiglio né tantomeno una prescrizione) è possibile, ma non i due farmaci contemporaneamente. Ad esempio prima topiramato su depakin e poi ziprasidone su aripiprazolo, ma con tempi lunghi, con la cosiddetta "embricazione" (uno diminuisce e l'altro aumenta).
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 494XXX

Grazie, è chiaro.