Utente 224XXX
Buongirno, ho 43 anni e da due ho un sintomo per cui sto facendo delle ricerche, premetto che all'età di 26 anni ho avuto una micro eschimia celebrale capsulare dx. Da 2 anni appunto ho formicolii diciamo migranti, cioè arrivano sempre in parti diverse del corpo, e anche dolori vari (ma sopportabili) ai polpacci o nella zona vicina al polso. Inoltre ho spesso sensazione di calore al piede dx. due anni fa mi prescrissero una rmn, che oltre ad evidenziare la lesione del pregresso attacco ischemico riportava: presenze di piccole aree di gliosi cicatriziale (alcune nella parte dx) ed altre puntiformi in sede periventricolare e nella sostanza bianca del centro semiovale di sinistra. Dette aree per la loro caratteristica sono da riferirsi a piccole aree di gliosi cicatriziale e rappresentano un reperto occasionale privo di significato patologico.In sede temporale sottocorticale a dx presenza di solco celebrale anomalo di tipo malformativo/congenito con difetto di migrazione e microgiria. Questa rmn è stata fatta 2 anni fa (all'inizio dei sintomi) premetto che la neurologa che me la prescrisse, disse dopo la visita che probabilmente questi sintomi erano dovuti a forte stress e che la rmn me la faceva fare più che altro per mia tranquillità. Visto il referto (ne parlai anche con il prof. che me la fece il quale mi trnquillizzò) la feci vedere solo al mio medico curante e anche lui disse che probabilmente si trattava di stress, nel contempo feci anche una elettromiografia che risultò nella norma. Ora a distanza di 2 anni questi formicolii permangono e questi si che mi creaano stress ... per alcuni brevi periodi non li sentivo ... ma poi puntualmente ricominciavano ... in tutto questo periodo poi ogni tanto mi documentavo su internet e inserendo parestesie ... formicolii ecc. quasi tutto portava a quello di cui ormai ho il terrore e cioè la SM! Mi decido ad andare da un'altro neurologo alcuni giorni fa... consigliatomi in quanto specialista in neuropatie... lo stesso non mi da grosse speigazioni (mi dice comunque di stare tranquilla) e mi prescrive un ECG (dopo di che si vedrà di fare anche quello dinamico) e i PEV (ho visto su internet che vengono richiesti in caso di SM!) le ho voluto spiegare prima un po' il tutto (e mi creda ... ho sintetizzato) ma la domanda che le rivolgo ... quelle aree di gliosi cicatriziale di cui sopra ... rilevate nella rmn di 2 anni fa ... potevano essere "sintomi" di SM nonostante fosse riportato anche "reperti occasionali privi di significato parologico"? Ho paura in quanto la neurologa di allora mi liquidò con "stress" mentre oggi mi fanno fare altri esami e i PEV ... lei cosa ne pensa? Ovviamente sono molto in ansia ... e finchè non riuscirò a fare questi esami e farli vedere al neurologo ... sicuramente lo stress e l'ansia se anche non c'erano ... la ringrazio molto e attendo una sua risposta cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
La diagnosi di microischemia capsulare quando aveva 26 anni come e' stat fatta? Come si e' spiegato che a 26 anni ha avuto un infarto cerebrale?

La SM si confonde con tante altre patologie e per poter fare a diagnosi bisogna vedere l' evoluzione delle lesioni oltre che le caratteristiche in RM.

Non ho dati sufficienti per poterle dire se Lei ha la SM, ma se la diagnosi di ischemia cerebrale e' attendibile, la presenza di altri microfocali ischemici e' altamente probabile e quindi escluderei la SM per una altra diagnosi.
Dr. Eytan Raz

[#2] dopo  
Utente 224XXX

La micro eschimia è stata vista con la rmn, la cosa è successa durante un attacco di emicrania (soffro appunto di emicrania da quando avevo circa 15 anni) ho avuto una emiparesi (laro sx del corpo) sono stata ricoverata ... e ho recuperato la motilità e la sensibilità in circa 20 gg. successivamente ho fatto un day hospital al policlinico umbero I di roma ... mi fecero una serie infinita di esami ... indagini ecc. ma non sono arrivati ad una "motivazione" ricordo che un medico alla mia domanda mi disse che andando per esclusione allora prendevo il diane (per la cura delle ovaie micropolicistiche) e fumavo e quindi la causa poteva essere stata quella ... solo dopo molti anni un neurologo mi fece fare un ecodopler transoracico e si escluse anche il forame ovale (mni sembra si chiami così) ... cmq ora ho questo disturbo ormai da due anni (formicolio in varie parti del corpo ...molto come dire "casuale" una volta alle gambe ... oppure alle braccia o sulla pancia ... a volte l'ho sentito anche negli occhi ... insomma una cosa molto strana ...) il mio medico come prima cosa mi fece fare una visita neurologia ... il neurologo di allora dopo la visita mi disse che non rilevava particolari problematiche e mi fece fare la rmn "per sicurezza" ... successivamente il mio medico mi prescrisse anche una elettromiografia, risultata nella norma, e mi disse "probabilmente sarà stress" premesso (ma so che questo nn vuol dire molto) che ho avuto periodo peggiori a livello stress ... e che ad esempio mi è capitato di sentire questo formicolio in vacanza ... mi sono decisa ad andare da un altro neurologo consigliatomi in quanto esperto in neuropatie ... il quale invece di dirmi "è stress" mi ha prescritto appunto quegli esami di cui parlavo nella precedente mail, Ora sono molto in ansia in quanto due anni fa appunto nn riuscendo ad avere risposte ho cominciato a cercare in internet e quel sintomo si associava sempre alla SM ... poi dopo la rmn e l'elettromiografia mi misi come si dice ... "l'anima in pace" ... pensando ok ... sarà stress... ma a distanza di tutto questo tempo sentendo ancora il sintomo ... ho fatto questa visita ... e mi vengono prescritti oltre all' EEG i PEV (e ho visto ... se non ho capito male ... che si fanno quasi esclusivamente per la diagnosi di SM) quindi mi chiedo è possibile che quelli che venivano definiti "reperti privi di significato patologico" potevano invece essere "altro"? peraltro la risonanza fu fatta da un prof del policlinico che credo abbia una grandissima esperienza nel campo ...quindi morale sono ricaduta nello stato d'ansia di allora ... in ogni caso vorrei cmq capire l'orgine di questi formicolii che sono veramente ... non so nemmeno come dire ... ogni volta che li sento ovviamente mi innervosisco ... voglio dire un "dolore" è una cosa definita ... poi magari si prende qualcosa per farselo passare ... ma questo formicolio è veramente non so come dire ...secondo lei perchè ora mi sono stati prescritti questi esami dopo tutto quello che le ho spiegato? (ovviamente con tutto il limite che... ne sono coscente comporta un consulto via mail ...) grazie ancora dottore ...

[#3] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Gentile Utente-
La invito a comunicare i suoi dubbi, le sue preoccupazioni al Medico Neurologo che la sta seguendo. Ovviamente la sclerosi multipla rientra tra le patologie da escludere in qualunque giovane adulto che si presenta con una sintomatologia neurologica cronica recidivante. Quindi il fatto che le siano stati prescritti dei test per escludere la diagnosi è normale. Non singifica che lei ha la sclerosi multipla!
Cordiali Saluti
Dr. Eytan Raz

[#4] dopo  
Utente 224XXX

Si gli rappresenterò sicuramente i miei dubbi e le mie preoccupazioni ... il problema è solo che passerà un bel po' di tempo tra il fare questi due esami e una volta pronti prendere un altro appuntamento ... al momento della visita non mi era sorto questo dubbio ... altrimenti glielo avrei chiesto subito ... pensandoci poi a casa e rileggendo l'esito della rmn mi sono fatta appunto la domanda che le ho esposto ... e cioè che se ci fosse stato un minimo dubbio dato che quando l'ho fatta questi sintomi erano già esistenti ...e dato che il precedente neurologo dopo la visita me l'aveva prescritta più per mia tranquillità che per altro ... non ci sarebbe stato scritto "reperti occasionai privi di significato parologico" ... ho pensato non so che visto il sintomo ... avrebbe potuto scrivere (come succede quando non si è sicuri) "di non univoca interpretazione" ... oppure da ricontrollare fra un anno ... insomma non capisco perchè due anni fa il tutto si era svolto in questo modo senza richesta di ulteriori controlli ecc. ed oggi invece ... quindi il mio interrogativo è .... eravamo stati "troppo tranquilli" due anni fa oppure è il neurologo di oggi che ... non lo so ... mi rendo conto che sono domande come dire quasi da "palla di vetro" ... è solo che una mia amica mi ha parlato di questo sito molto bene e ho pensato di scrivere ... la ringrazio comunque molto perla sua disponibilità
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Non posso dirle se concordo con il radiologo che le ha refertato l'esame senza vdere le immagini. Da come descrive la storia clinica, e soprattutto per la cronicita' dei sintomi, mi sembra corretto che il Neurologo voglia escludere la sclerosi multipla.
Se eravamo stati "troppo tranquilli" due anni fa lo diranno i test che sta facendo, io non glielo so dire.
Dr. Eytan Raz

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con tutti i limiti del consulto a distanza, mi sentirei di tranquillizzarLa in quanto il sintomo da Lei descritto (parestesie migranti) ha poca probabilità di essere un sintomo di SM proprio per la sua caratteristica di essere intermittente e migrante.
Anche la lesione ischemica riscontrata farebbe pensare che le altre (quelle puntiformi) siano di origine microischemica. Inoltre il neuroradiologo ha avuto pochi dubbi nell'etichettarle come gliosi aspecifiche di significato non patologico.
Questi reperti sono frequenti anche in soggetti emicranici.
Ha mai sofferto di emicrania?
Comunque Le ricordo che queste considerazioni sono puramente ipotetiche. Lei si attenga alle indicazioni del neurologo. Le vorrei dare un piccolo consiglio, non vada in Rete per fare autodiagnosi perchè è estremamente negativo. Si documenti soltanto, qusto è giusto, ma non vada in siti dove si inserisce un sintomo (o più sintomi) e poi ne esce una diagnosi. Nella totalità dei casi questa diagnosi è sbagliata!

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 224XXX


La ringrazio molto per la sua cortese risposta e soprattutto per il fatto che mi sento un po' più tranquilla. Si, soffro di emicrania da quando avevo 15 anni (infatti l'episodio di eschimia si è verificato proprio durante un attacco di emicrania).

P.S. sul fatto di andare in rete a cercare diagnosi ... lo so ne sono perfettamente coscente, è stato un errore, me ne rendo conto , in passato ho avuto varie altre problematiche e non mi è mai successo di andare a cercare "risposte" con questo metodo... non so probabilmente proprio perchè su questa cosa non ho ancora risposte le cerco a tutti i costi ... e quindi ho scatenato in me preoccupazioni che mi sarei potuta evitare ... come si dice "ormai è fatta"
Grazie ancora
Cordiali saluti

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una parte del quadro RM si potrebbe pure giustificare con le emicranie di cui soffre.
Pertanto si tranquillizzi e si faccia seguire dal Suo neurologo di fiducia.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro