Utente 280XXX
Buongiorno dottore,
Mi trovo a scrivere di getto perché l'ansia mi sta divorando.
Partiamo dall'inizio:verso Novembre ho iniziato ad avere mal di stomaco e l'ho associato subito a appendicite grave.Dopo qualche settimana,è arrivata la nausea e anche lì sono state sofferenze,poi è arrivato il fatto che mi trovo ad esporle oggi,ho preso una botta in testa,nella parte dietro,appena sopra il collo.Ho avuto mal di testa per 3 giorni,poi passato e quindi ho chiuso li.
Una mattina di Marzo mi sveglio col mal di testa lieve ma fastidioso,durato 3 settimane,alla fine delle quali ho avuto un dolore al petto e alla schiena,anch'esso passato dopo una settimana.Da qualche giorno ho di nuovo mal di testa,dopo aver letto i sintomi dell'ictus e me li sono sentiti tutti.Da quella sera si sono risvegliate le paure che ho avuto all'inizio:Tumore al cervello,Ictus,Infarto e ogni malattia possibile.Credo di soffrire di ipocondria,come mio padre.
Vorrei valutare con lei le possibilità che potrebbero aver scatenato questo dolore:
Sto molto spesso al PC steso sul letto col collo scomodo,potrebbe essere semplice cervicale? O ancora,sto molto tempo al PC,potrebbe essere emicrania per il troppo tempo allo schermo?
I sintomi sono:
Mal di testa sopra gli occhi e nella parte alta,collo che "Scrocchia" alla rotazione,fastidio minore quando non sto al PC,fastidio maggiore quando metto gli occhiali 3D(Abbiamo di recente comprato un televisore 3D in famiglia),ansia,paura,depressione.
Grazie per il suo consulto,spero non sia niente di grave.
Non ho preso nessun farmaco,né tachipirina né nient'altro.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le cause della cefalea sono diverse, certamente la postura è una delle più frequenti soprattutto nelle cefalee di tipo tensivo. Fare una diagnosi on line non è possibile, per cui La invito a rivolgersi ad un neurologo per una valutazione diretta del problema.
Per quanto riguarda invece lo stato ansioso, l'ipocondria, la depressione effettui una visita psichiatrica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro