Utente
Buongiorno a tutti. Sono un ragazzo omosessuale. Ho fatto coming out a giugno 2010, all'età di 16 anni, già conscio da tempo del mio orientamento sessuale. Dopo varie vicissitudini, come l'essere stato portato dai miei genitori da uno psichiatra che praticava la "terapia ripartiva" di Nicolosi, la situazione si è calmata, mia mamma ha accettato la situazione e mio papà si sta impegnando molto e ha fatto progressi. La mia famiglia ha una mentalità piuttosto aperta. Io non ho mai avuto problemi con il mio orientamento, e psicologicamente sono sempre stato piuttosto stabile. Nell'ultimo anno e mezzo la situazione è degenerata. Ho iniziato da un momento all'altro a sviluppare una profonda fobia verso l'aereo (ho sempre viaggiato tantissimo), ho fatto un corso per superarla ma invano. Successivamente è arrivata la prima crisi di panico, sono andato al pronto soccorso ed è passata. L'evento si è ripetuto per un' altra decina di volte, ma poi estinto. Passano pochi mesi e arriva l'ansia generalizzata, continua, ininterrotta.che perdura ancora oggi. Mi trovo in una situazione complicata, sono in 5a liceo, Maturità in vista, pressione scolastica. Alcuni problemi con mio papà che ha avuto una "ricaduta" sul fatto dell'accettazione, poi superata.
Fatto sta che inizio a sentirmi distaccato dalla realtà: ogni giorno trascorre senza che me ne accorga. Ho amici con cui esco e mi diverto, non ho relazioni affettive, ma è come se ogni giorno arrancassi nella nebbia, tutto è un non-senso, e l'unico pensiero che ho in mente è quello della morte e della pazzia.
Temo la psicosi, il distaccamento dalla realtà. Temo di finire in un manicomio.
Sono alla quarta seduta con uno psicologo-psicoterapeuta che sembra aiutarmi, ma chiedo un parere a voi medici.
Grazie

[#1]  
Dr. Giovanni Lo Turco

24% attività
8% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
ACI CASTELLO (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

La psicoterapia l'aiuterà a riconoscere le cause del suo malessere ed a gestire meglio i suoi stati emotivi, quindi non si allarmi pensando al peggio e continui con fiducia il percorso che ha da poco intrapreso e dal quale dice di aver iniziato a trarre beneficio.

Cordialmente,
Dr. Giovanni Lo Turco

http://www.giovanniloturco.it