Utente 204XXX
Buonasera scrivo per avere alcune info sugli esami in oggetto.

Ho effettuato pochi giorni fa una risonanza magnetica e angio-risonanza magnetica SENZA MDC.

I motivi per i quali ho svolto l angio rm sono la familiarità per aneurismi multipli cerebrali da parte di mia madre, e in secondo luogo il neurologo mi ha prescritto anche l RM per "sindrome vertiginosa ndd, esame neurologico negativo, escluso scompenso vestibolare periferico, vog nella norma".. questa ultima vertigine potrebbe essere muscolo tensiva con associata cefalea nucale..


Ora la mia domanda è, il neurologo mi sembra avesse chiesto l'rm con mdc (dato che ha indicato la creatinina) e angio rm a discrezione del operatore per la scelta sul mezzo di contrasto o meno, Io all'esame al operatore prima di entrare l'ho detto di questa richiesta del mdc nella risonanza magnetica ma lui mi ha detto che il mezzo di contrasto non era necessario e sarebbe stato a discrezione del neuroradiologo richiederlo nel caso ci fossero cose poco chiare (cosa che non ha fatto dato che ho fatto tutto l'esame senza mdc e sto aspettando gli esiti)

Una risonanza magnetica cerebrale senza mezzo di contrasto evidenzierebbe se ci fossero patologie cerebrali tipo lesioni, segni di sclerosi multipla, idrocefalo o comunque un anomalia di varia natura oppure ho fatto questo esame per niente ? Non vorrei che la mancanza del mezzo di contrasto stessi nella prima parte di risonanza vanifichi l'obbiettività del esame per la mancanza di visibilità di parti del cervello sinceramente.

Riguardo la parte angiografica di risonanza non ho dubbi che senza mdc si vedano comunque aneurismi solo perchè mi è stato ripetuto da neurochirurgo che ha operato mia madre, anestesista e operatore stesso che gli aneurismi si vedono anche senza e usano un "programma" apposito".

Se possibile indicatemi anche quale è la sostanziale differenza nell'uso del mezzo di contrasto nella risonanza magnetica cerebrale cosi che io possa capire cosa avrebbero visto usandola e cosa non vedono non usandola, almeno se manca qualcosa rifarò la richiesta per rm con mdc.. sono particolarmente tranquillo riguardo l'angio ma riguardo al rm per le mie vertigini senza aver usato il mdc ho timore mi diano obbiettività negativa ma solo perchè magari con il mdc avrebbero visto qualcosa.


Ringraziando aspetto riscontro

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la RM encefalica anche senza mezzo di contrasto è senz'altro attendibile, soprattutto se l'esame risulta negativo.
Infatti il mezzo di contrasto serve per distinguere alcune alterazioni che potrebbero risultare dubbie, per cui si tranquillizzi che l'esame effettuato è del tutto valido.
Quando si riscontra qualche alterazione di dubbio significato è lo stesso neuroradiologo a consigliare un ulteriore approfondimento con mezzo di contrasto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro