Utente 970XXX
Non alterazioni di segnale a carico del parenchima cerebrale e cerebellare nè dello spazio liquorale periferico e ventricolare.
Strutture mediane in asse.
Presenza di apparente anomalia di segnale e di calibro a carico del tratto A1 dell'arteria cerebrale anteriore si sn su verosimile base ipoplasica.

[#1] dopo  
2114

Cancellato nel 2014
Non vedo domande, ma presumo che la gentile Utente desideri un chiarimento sulla "verosimile base ipoplasica" dell'alterazione descritta sul tratto A1.
Quando vengono inviate richieste di consulto su referti radiologici chiedo sempre il MOTIVO per cui si è ricorsi a tale indagine, che è fondamentale e quindi anche in questo caso sarebbe stato molto utile.
Per quanto riguarda l'alterazione descritta, non potendo vedere direttamente le immagini di risonanza, mi affido all'ipotesi che viene formulata: ipoplasia del tratto A1 dell'arteria cerebrale anteriore sinistra; se si tratta effettivamente di questo può stare assolutamente tranquilla perchè è una semplice variante anatomica senza nessun significato patologico.
Se invece il radiologo ha dei dubbi (ma per questo è bene che parli direttamente con chi ha visto le immagini) potrebbe essere utile integrare l'indagine con un esame angio-RM con mezzo di contrasto per una corretta valutazione dei vasi intracranici.
Cordiali saluti
Dott. Alessandro Pedicelli
Specialista in Radiologia
Neuroradiologia, Radiologia e Neuroradiologia Interventistica
www.vertebroplastica.it

[#2] dopo  
Utente 970XXX

La ringrazio per la risposta e grazie di aver capito ciò che volevo senza averlo espresso e mi scuso per non aver scritto il motivo che le elenco subito: io ho fatto questo esame a causa dei frequenti mal di testa cosa può significare potrebbe dirmi qualcosa in più lei!