Utente 210XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e nella notte di martedì scorso mi sono distesa nel letto per mettermi a dormire. Non sono riuscita ad addormentarmi perché ho iniziato a sentire fastidio vicino al gomito del braccio destro. Questa sensazione si è trasferita sulla mano destra. La mano destra è diventata intorpidita e indolenzita. La sensibilità ce l'ho sempre avuta ma ho provato questa sensazione di torpore solo alla mano destra. La cosa si è estesa anche all'avambraccio come senso di fastidio. La mattina dopo ho sentito un senso di durezza nel braccio destro interno verso la spalla. Poi il collo, la parte destra, come un problema di muscolare.
Sono andata al pronto soccorso e le analisi del sangue e sono risultate nella norma. Mi è stata fatta la TC cranio encefalo ed era a posto. Sono stata dimessa con ipotesi di problema periferico a carico di un nervo.
I sintomi sono cambiati nel corso dei giorni perché giovedì sera ho sentito pizzicore nelle dita del piede sinistro e a livello del dorso del piede.
Venrdì sono andata a fare la visita neurologica e l'esame era nella norma.
Dopo la visita nel corso della giornata ho sentito torpore nella parte della mascella destra del viso.
Sono andata da un fisioterapista e ha parlato di Trigger Point a livello del braccio destro.
Venerdì sera ho iniziato ad avvertire torpore e indolenzimento prima al piede sinistro e alla gamba ( come se salisse) e poi è finito. Si è spostato questo torpore al piede destro e poi è finito.
Questi giorni sento pizzicore e sensazione di prurito che si sposta in tutto il corpo ma più che altro si concentra sugli arti, soprattutto braccio destro e piedi/gambe.
La notte dormo tranquillamente e oggi sento meno questo pizzicore, però sento che se muovo il braccio destro sento la mano debole a livello muscolare, con poca forza.
Cosa può essere? Che esami o visite posso fare?
In questi giorni ho anche avvertito molto calore a livello del braccio destro.
A marzo mentre ero dal dentista ho avuto un episodio simile di torpore alla mano destra che però in 10 minuti si è risolto. Ho pensato fosse dovuto all'anestesia visto che mi era mi erano state tolte più carie.
Inoltre per un mese ho eliminato il latte dalla colazione perché mi dava problemi digestivi e proprio lunedì scorso ho iniziato a bere di nuovo il latte a colazione. Tutto questo può essere legato a una allergia alimentare o è più probabile sia legato a una questione di nervi?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la visita indicata è quella neurologica che Lei ha già fatto con esito negativo. Il collega come si è orientato?
Non vedo elementi che possano fare pensare allergie o intolleranze alimentari.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 210XXX

Buongiorno Dottore,
il neurologo mi ha consigliato di fare tanti esami: rm encefalo, rm rachide cervicale, eeg, eco alle carotidi.
Il neurologo mi ha prescritto la rm encefalo perché ha visto che 6 anni fa ho avuto un episodio di svenimento di fronte a un computer. Allora ipotizzarono che si trattasse di epilessia e mi fecero fare gli esami del caso: rm encefalo e eeg. Tutto risultò negativo.
Mi dissero che probabilmente era stato un episodio dovuto al poco riposo (quella notte avevo dormito poco) e che ci sono dei soggetti che possono reagire così.
Non ho più avuto episodi del genere in tutti questi anni.
Inoltre, non riesco a capire come la sintomatologia che ho avuto in questi giorni possa essere collegata all'epilessia.
Ad oggi sto molto meglio.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, ritengo che l'epilessia non c'entri nulla con la sintomatologia di questi ultimi giorni.
Questa sintomatologia è continua o intermittente?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 210XXX

Grazie Dottore,
il fatto che Lei escluda l'epilessia mi tranquillizza molto.
I sintomi nei giorni scorsi sono stati abbastanza continui: anche il pizzicore era come se si spostasse in diverse zone del corpo (soprattutto braccia e gambe).
L'indolenzimento aveva una durata maggiore e soprattutto nella mano destra. (e questo mi é passato già dal secondo giorno).
Poi l' altro punto dove l'ho provato é stato la mascella destra del viso e anche qui é durato un po', almeno 10 minuti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sintomatologia migrante di questo tipo ("era come se si spostasse in diverse zone del corpo (soprattutto braccia e gambe)" di solito ha un’origine ansiosa.
Nelncomplesso però mi pare che non abbia avuto sintomi di lunga durata, questo dovrebbe essere tranquillizzante.
Comunque faccia gli esami prescritti da neurologo e se vuole può farci sapere l’esito.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 210XXX

Sicuramente ultimamente sono sotto stress e ansiosa.
La cosa che noto (che non avevo la scorsa settimana) é che se tengo il ginocchio sinistro piegato (la gamba piegata), avverto la pelle d'oca a livello della coscia sinistra.
Se stendo la gamba mi passa.
Comunque grazie per i consigli.

Cordiali saluti

[#7] dopo  
Utente 210XXX

Aggiungo solo un'ultima domanda: non sarebbe bene fare anche un'elettromiografia?

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da quello che scrive non ci sarebbe l’indicazione all’EMG, almeno da quello che risulta da questo consulto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 210XXX

Grazie ancora Dottore per la risposta.

Cordiali saluti