Utente cancellato
Buongiorno,
volevo informazioni ed un aiuto riguardo a un problema che ho all'occhio destro da circa un mesetto abbondante.
E' iniziato tutto con un episodio di miochimia alla palpebra superiore dello stesso, rientrato nel giro di qualche ora e ripetuto poi in alcuni momenti della giornata nei giorni seguenti.
Senza troppo preoccuparmi (mi era stato detto che normalmente era causato da stress, stanchezza, etc..) ho lasciato andare la cosa.
Dopo qualche giorno avverto la palpebra superiore come se volesse rimanere un po abbassata, allora comincio a strizzare l'occhio, cercare di tenerlo ben aperto per un po etc come per "dargli una svegliata" e il risultato è che nei 2 giorni seguenti mi si indolenzisce tutto attorno al bulbo per tutto il giorno, come se i muscoli attorno fossero dolenti.
Vado a fare una visita oculistica dove mi viene controllato il fondo, la vista etc e mi viene detto che è tutto OK, questo circa un mese fa, e che potrebbe essere una leggera nevralgia del trigemino, cosa però apparentemente esclusa da una visita neurologica svolta poco dopo per altri motivi e nella quale ho chiesto (vista la potenziale natura nervosa del problema) cosa potesse essere, ma non è emerso nulla di significativo nè a dire della neurologa, di preoccupante.
Nel frattempo pian piano tra alti e bassi l'occhio è un pò migliorato ma si è stabilizzato: quel che rimane è sempre una sensazione di un occhio non perfetto (non è il mio occhio normale!), con un dolore (seppur molto lieve) quasi costante durante il giorno (proporzionale a un leggero sforzo, si "attiva" dopo un oretta dal risveglio e si placa un po la sera, per sentirlo di meno devo lasciarlo a riposo spingendo piu sull'uso dell'altro occhio) nella parte del bulbo sotto la palpebra superiore (per essere precisi un pò piu indietro, più profondo...), con un dolore simile a quello che si prova premendo con un dito sull occhio o come se fosse un "mal di testa dell'occhio" ma molto localizzato...
Inoltre è come se fosse leggermente più vischioso dell'altro e la palpebra superiore dello stesso si apre a volte più lentamente (forse proprio per questa viscosita maggiore...).
Non ho problemi di vista(10/10), nè ne ho avuti durante il corso di questo problema(abbassamenti, diplopia, etc.), ho provato un collirio "rilassante" ma non è servito a nulla.
L'occhio non è arrossato, non ho sensazione di corpi esterni nè null'altro che non abbia riportato nella descrizione sopra.

Cosa potrebbe essere?
Come posso risolvere questo problema molto fastidioso ma anche un pò preoccupante?

grazie per l'attenzione e la disponibilità,
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
sue domande
1 Cosa potrebbe essere?
tutto e nulla
Emicrania oftalmica
fascicolazioni etc etc


2 Come posso risolvere questo problema molto fastidioso ma anche un pò preoccupante?
che ne dice di una visita Oculistica
una visita neurologica
un campo visivo computerizzato e
dei
potenziali evocati visivi?
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
129568

dal 2018
grazie di cuore dottore,
la visita oculistica l'ho fatta.
Sinceramente da totale ignorante in materia so che mi ha visto il fondo oculare con una torcia facendomi guardare negli estremi di tutte le direzioni, poi in un macchinario monoculare della canon con una casetta sullo sfondo (sà per caso a cosa serva?) e la classica lettura delle lettere sul pannello retroilluminato.
Tutto OK.

La neurologa mi ha chiesto se avessi problemi di diplopia, vista offuscata, etc. ed alla mia risposta negativa mi ha sconsigliato di fare ulteriori esami.
Mi ha fatto seguire il dito per controllare la coordinazione oculare, trattenuto le palpebre con le dita, ..

A questo punto mi pare manchi il campo visivo computerizzato e i potenziali evocati visivi...
Come posso richiedere specificatamente questi esami?
Li chiedo al medico di base?

La particolarità è che questo dolorino è proprio localizzato sopra al bulbo e ne percepisco precisamente la posizione... è come se ci fosse qualcosa di dolente, ma molto localizzato, il cui "dolere" si sente soprattutto quando viene richiamata questa "struttura", come fosse un muscolo (?), tant'è vero che di notte non ho nulla, che la sera se non fisso niente di strano si attenua fortemente e che quando non vado a cercare lo sforzo dell'occhio lo sento molto meno.


Cosa posso fare a suo avviso?

grazie mille per l'attenzione al mio caso,
cordiali saluti

[#3] dopo  
129568

dal 2018
Buongiorno,
qualche consiglio/idea dottore...?

ad esempio stamattina lasciandolo stare non fà particolarmente male: è un po indolenzito, non ha arrossamenti di sorta ma lacrima più dell'altro.
L'unica cosa che ho notato è un micro brufolino sulla parte esterna della palpebra che non avevo notato in questo mese ma che non credo essere causa di tutti questi problemi..

grazie,
cordiali saluti