Utente cancellato
Buongiorno.

Dal 2004 al 2010 ho avuto una netta variazione dell'asse dell'astigmatismo: nel 2004 avevo 180° (D) e 180° (S), alla visita del 2010 invece ho 20° (D) e 10° (S); l'astigmatismo si è ridotto da -1.5 a -0.5, la miopia è aumentata da 3.25 a 4.25.

Con le nuove lenti non ho problemi, inoltre l'oculista mi ha rassicurato spiegandomi che una tale variazione dell'asse, per quanto rara, non è indice di nulla di grave, va solo corretta con le lenti.

La mia quindi è solo curiosità: da cosa dipende una tale variazione dell'asse?

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, la variazione dell'asse dell'astigmatismo non è frequente, ma possibile e legata ad una variazione dell'indice di rifrazione corneale nei diversi meridiani, una sorta di variazione della superficie corneale.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo