Utente 191XXX
salve, ho 18 anni e vorrei sapere qualcosa in più sul mio problema.
Qualche giorno fa mi è capitato un annebbiamento temporaneo della vista, soprattutto dall'occhio sinistro, come se mi mancasse "un pezzo di vista", nel senso che provando a leggere, vedevo le lettere a metà, e guardandomi allo specchio, di fatto non distingueva la mia pupilla . Dopo circa 10 minuti mi sono messo a letto per circa un'ora-un'ora e mezzo, e al risveglio non presentavo più disturbi visivi. Avevo invece un pò di mal di testa. Questo problema si è verificato circa 5-6 volte in tutto negli ultimi 2-3 anni. Cercando di documentarmi in rete, ho notato alcune descrizioni che mi hanno messo un pò in allarme; ad esempio la neurite ottica, indicata come sintomo della sclerosi multipla. Volevo gentilmente sapere un'opinione di un esperto sul mio problema. Grazie!
p.s Ho notato un'ulteriore sintomo, ovverosia se chiudo l'occhio destro e guardo solo col sinistro, dopo qualche secondo inizia ad offuscarsi la visuale.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, prima di tutto faccia una visita oculistica, la neurite ottica da sclerosi ha altri sintomi, se dopo l'annebbiamento viene cefalea potrebbe essere una emicrania con aura oftalmica, ma tutto ciò va verificato mediante visita.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Grazie per la pronta risposta! Volevo aggiungere alcune precisazioni:
Ho effettuato una visita oculistica completa lo scorso ottobre, da cui è emerso che ho 10/10 di vista da entrambi gli occhi e un leggero astigmatismo all'occhio sinistro considerato fisiologico. Ho anche sentito che la neurite ottica retrobulbare è difficilmente diagnosticabile dall'oculista. Riguardo alla neurite ottica da sclerosi intende dire che il mio problema fa parte dei sintomi o è escluso? Uscendo momentaneamente dal suo campo di studi ho anche notato un certo tremore al braccio sinistro. Potrebbe essere collegato all'altro problema?
In ogni caso intendo fissare una visita da un neurologo a breve.
Grazie ancora, attendo una risposta.

[#3] dopo  
Utente 191XXX

volevo aggiungere ulteriori dettagli: ho riscontrato una diversa percezione del colore rosso brillante, nel senso che lo vedo leggermente più scuro e opaco con l'occhio sinistro rispetto che col destro. Inoltre se tengo chiuso a lungo l'occhio dx, dopo un pò con il sx percepire un oscuramento, e ho ipotizzato che fosse riconducibile a una difficoltà della pupilla ad adattarsi alla variazione di intensità luminosa.
Purtroppo da qualche giorno ho una gran paura di avere la sclerosi multipla e questi fattori hanno aumentato la mia convinzione.
Grazie ancora!

[#4] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Buonasera, lei ha cattive informazioni, la neurite ottica retrobulbare è sempre diagnosticata (anche facilmente) dall'oculista poichè i suoi sintomi sono chiari ed eclatanti. Se ha dei dubbi di soffrire di sclerosi multipla, faccia dei Potenziali Evocati visivi (PEV) e somatosensoriali + RMN Encefalo, così si tranquillizza.
cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#5] dopo  
Utente 191XXX

buonasera, quest'oggi ho fatto una visita presso un neurologo. Dopo avergli esposto il mio problema ha accennato a una possibile emianopsia o quadrantopsia. Mi ha consigliato, come fatto anche da lei, una Rmn encefalo con contrasto e un esame PEV. Il medico ha escluso la possibilità di una SM, spiegandoche le cause del mio problema possono essere eventuali aneurismi, tumori o nel caso migliore patologie funzionali come le emciranie oftalmiche. Grazie per il suo interessamento, le farò sapere eventualmente l'esito delgi esami.
Grazie ancora.

[#6] dopo  
Utente 191XXX

Gentile dottore,
ho effettuato questa mattina i PEV. Ecco il referto:
Pev Pattern
(Elettrodo esplorante in Oz, riferimento in FZ, terra alla mastoide. Tempo di analisi 250 ms. Pattern reversal check 0.70C/°; frequenza 2Hz, average su 64 eventi)
In entrambi gli occhi onda P100 identificabile e riproducibile, ad una latenza normale, di ampiezza e morfologia conservata. Tracciati morfologicamente ben strutturati.
Conclusioni: Pev pattern normali.

OD: ABS REL
0 71 -1,4
1 97 17,1
2 160 -0,6

OS: ABS REL
0 63 -3,1
1 100 16,7
2 141 1,3

Crede che se il mio episodio di domenica scorsa fosse statto una neurite, pur in forma molto lieve, ciò sarebbe sicuramente stato evidenziato durante i PEV? si può escludere che sia stata neurite?
Io continuo ad essere un pò preoccupato perchè negli ultimi giorni ho un sacco di breve scosse muscolari in varie parti del corpo, credo le cosiddette fascicolazioni.
Venerdì ho in programma la RMN encefalo.
Cosa ne pensa di tutto ciò?
Cordialmente!