Utente 208XXX
Salve
Ho 36 anni e ho un problema all'occhio sinistro. Dall'agosto dell'anno scorso ho iniziato ad avvertire un dolore all'occhio. Un dolore che sento solo se mi tocco passando il dito sotto l'occhio nella zona sopra l'occhiaia. Dopo un po' di giorni vedendo che il dolore non passava sono andato a fare una visita oculistica, visto che da piccolo ho sempre avuto problemi di vista. sono un ipermetrope astigmatico da piccolo e mi hanno riscontrato il nervo ottico pallido da quando ero bambino ad entrambi gli occhi. Fatti tutti gli accertamenti a quei tempi, non è venuta fuori la causa dei miei nervi ottici pallidi e si è pensato fosse un fattore ereditario. La mia situazione è stata sempre stabile comunque. L'oculista che mi ha visitato per il mio dolore all'occhio sinistro non ha riscontrato nessun problema. Mi ha misurato la pressione che era buona e ha guardato il fondo oculare. Mi ha prescritto il colliriom INDOM da mettere per 15 giorni. Finita la cura il problema era ancora presente anche se in modo un po' più lieve. Il dolore lo sentivo solo al primo passaggio del dito. Se continuavo a toccare l'occhio non sentivo niente. Ritorno dall'oculista che mi controlla la pressione che era normale e mi dice di aspettare altri 15 giorni. In pratica arrivo ad ottobre e il dolore sparisce fino a gennaio di quest'anno. Ritorna nuovamente senza nessun motivo. Devo dire che nel periodo da ottobre a gennaio non ho avuto fastidi al tatto ma ogni tanto qualche fastidio lo avvertivo ma molto raramente anche senza toccare l'occhio. Mi reco al prontosoccorso e per fortuna (o per sfortuna) il medico è lo stesso oculista che mi aveva visitato in precedenza nel suo studio privato. Si ricorda del mio caso e gli dico che il dolore mi è tornato. Mi controlla solo la pressione senza guardare il fondo oculare ed era tutto ok. Mi prescrive il collirio voltaren da mettere per 15 giorni. Al che chiedo se era il caso di fare un altro tipo di visita e mi consiglia un otorino in caso non mi fosse passato. Dopo i 15 giorni di cura il dolore era diminuito ma non del tutto così faccio una visita dall'otorino che non trova niente di anormale tranne il fatto che sono allergico e mi prescrive antistaminici (cerchio) contro una probabile rinite ellergica da prendere a cicli di 10 gionri e uno spry (rinelon) che si sono rivelati utili per l'allergia stagionale ma non per il dolore all'occhio che comunque nel frattempo si era calmato. A maggio ritorna il fastidio. Faccio un'altra visita completa da un altro oculista che non riscontra niente di anomalo e visto che ho spesso la vista stanca causa troppe ore davanti al computer, mi prescrive integratori a base di vitamina B (citinerv). Il dolore in pratica va e viene anche se quando va via non va completamente...nel senso che avverto comunque un po' di fastidio anche senza toccarmi. Ora il dolore è tornato e il medico mi ha prescritto un campo visivo. Cosa ne pensate? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se tutte le volte che ha instillato un collirio antiinfiammatorio la dolenzia è passata, credo si tratti appunto di un fatto infiammatorio.
Potrebbe essere una nevralgia oppure potrebbe esserci una ghiandola palpebrale o congiuntivale che ogni tanto si infetta o si infiamma (questo giustificherebbe il fatto che sente dolore o fastidio quando si tocca l'occhio).
Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 208XXX

Grazie Dottore per la risposta. Però con l'uso dei colliri non è mai sparito completamente il dolore. Poi è sparito con il tempo. Volevo aggiungere che l'oculista ha trovato un po' di blefarite e di congiuntivite che mi viene nel periodo allergico. Di solito uso il collirio Flarex per la congiuntivite primaverile ma per quest'anno ancora non l'ho usato. Il dolore comunque lo sento dentro l'occhio quasi dietro e se lo tocco da sotto nella palpebra inferiore. Se lo tocco da sopra non sento nulla. E' come se sollevandolo da sotto tocccassi qualche punto particolare che mi provoca dolore. Questa ghiandola di cui parla lei non si sarebbe dovuta vedere con il semplice controllo del fondo oculare o ci vuole un esame più specifico? Volevo anche aggiungere altri particolari visto che non ho avuto spazio nel precedente post: Quando ho avuto per la prima volta il dolore, il giorno prima sono stato con il viso al sole al mare per più di un ora nell'ora di punta perchè avevo preso sonno sotto al sole. I dottori dicono che non ha niente a che vedere questo con il dolore ma io racconto tutto per essere più precisi. Porto anche le lentine morbide mensili ma solo nei mesi estivi. Adesso sono mesi che non li porto.
La ringrazio ancora per il tempo dedicatomi.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La blefarite può giustificare l'infiammazione delle ghiandole sebacee della palpebra inferiore dando luogo ad orzaioli che provocano dolenzia. Le ghiandole non si trovano all'interno del bulbo oculare, ma dentro la palpebra.

Comunque non escluderei una nevralgia che ogni tanto si riacutizza.

Buona Giornata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 208XXX

Salve. A distanza di tempo volevo solo continuare a scrivere il mio decorso. Ho fatto il campo visivo ma a quanto pare non è risultato niente di anomalo....o forse il medico voleva fare un paragone con un campo visivo più vecchio. Mi ha prescritto nuovamente il collirio INDOM per altri 15 giorni e devo dire che ora a distanza di tempo il dolore non c'è più anche se ogni tanto se mi tocco, un leggero fastidio lo sento. Capita poche volte ma ancora leggermente sento il dolore, questo indica che forse il problema non se ne andato del tutto e che purtroppo potrebbe ritornare. Se voi dottori del forum credete che ci sia qualche altra terapia più efficace ve ne sarei grato se me ne parlasse in caso si dovesse rimanifestare il problema. Grazie mille!

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'indometacina è un ottimo antiinfiammatorio e non dà effetti collaterali.
Continui con quello.

Buona giornata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
Utente 208XXX

Buongiorno Dottore. Approfitto della sua gentilezza e sono ancora qui perchè ho ancora dei dubbi. Intanto le confermo come nel precedente post che il dolore è quasi completamente sparito. Solo rare volte sento un leggero fastidio se mi tocco l'occhio, ma ritorno a scrivere perchè è da un mesetto che ho giramenti di testa. Non saprei nemmeno descriverli perchè i veri giramenti di testa mi capitano poche volte. La sensazione che ho è più una confusione che ho in alcuni momenti della giornata. Credo che dipendano dalla cervicale visto che mi sento i muscoli del collo molto tesi ma avendo avuto questo problema all'occhio la mia domanda è: Posso stare tranquillo che non sia una conseguenza del dolore all'occhio?
Un' altra cosa...
Ho scoperto, leggendo un po' su internet, di avere un problema alla mandibola. In pratica quando la apro sento un clik vicino l'orecchio sinistro. E' da anni che ho questo problema ma non credevo fosse una cosa seria. Non ho mai avuto dolori se non un leggero affaticamento dei muscoli ogni tanto quando mangio. Ho letto da qualche parte che potrebbe causare dolore dietro gli occhi. Potrebbe essere una probabile causa? E se si, se ne sarebbe andata quasi completamente con l'uso di Indom? Quando feci la visita dall'otorino, sempre per il dolore all'occhio per escludere una sinusite, la dottoressa si accorse di questo clik ma non mi ha detto di fare una visita specialistica. Ora ho letto un articolo sull ATM e mi sono venuti dei dubbi.
La ringrazio per il suo aiuto!

[#7] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Le consiglio di consultare il suo medico di famiglia per valutare se effettuare un esame del sangue e controllare la pressione del sangue.

Per quanto riguarda la mandibola deve chiedere ad un otorinolaringoiatra.

Buona giornata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#8] dopo  
Utente 208XXX

Grazie Dottore
Dal medico di famiglia sono andato un paio di giorni fa. Mi ha misurato la pressione e diceva che era un po' altina. Era a 140 e io ho 36 anni. Durate le altre giornate ho avuto modo di misurarla e i valori erano tra i 125 e i135. Mi ha detto che poteva essere un intossicazione e mi ha prescritto biotab. Però sinceramente sono stato poco fiducioso. Non ho problemi di intossicazione e i giramenti di testa non credo siano provocati da intossicazione. Mi faccio prescrivere le analisi come mi consiglia lei. Dall'otorino ero andato per il problema all'occhio ma per la mandibola non mi disse nulla anche se notò il clik. Faccio qualche ricerca più approfondita.
La ringrazio come sempre per la sua disponibilità.
Buon pomeriggio a lei.

[#9] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi tenga informato

Buona Estate
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com