Utente 217XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 anni, abito in provincia di Cagliari.
Verso i 13 anni mi accorsi di avere una ptosi palpebrale all'occhio sinistro, non mi ero mai accorto di questo problema e neanche i miei genitori perché la ptosi non era visibile in età infantile. Dopo aver fatto tutti gli esami necessari per escludere problemi più gravi, mi decisi a fare l'intervento chirurgico per aggiustare la palpebra. Mi ridussero la palpebra di circa 1 cm, la palpebra ora risulta sicuramente più alzata ma sempre più bassa rispetto all'altra (se prima copriva metà pupilla ora la "sfiora" leggermente). In momenti di forte stanchezza la differenza tra un occhio e l'altro si nota fortemente. Siccome ho già subito un intervento (in anestesia totale) vorrei sapere se subire un altro intervento correttivo possa creare più problemi che altro, considerando il fatto che la palpebra ha subito una asportazione di circa 1 cm di pelle.
Saluti e grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Un intervento di ptosi correttamente eseguito non e' solo tagliare un cm di pelle!
Se non e' soddisfatto esegua ritocco!
La Sardegna e' bellissima ed ha ottimi medici oculisti!
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333