Utente 222XXX
gent.mo dott. Pascotto,

ho 52 anni con miopia dall'adolescenza corretta con LAC o occhiali senza patologie particolari da segnalare.

da diversi anni la prescrizione e':

OD -3,75sf -0,5cil a 90
OS -4,75sf -0,5cil a 90

La p.o. e' nella norma, corioretinosi miopica al polo post. (OS maggiore di OD)

La presbiopia e' ancora leggera, riesco a leggere senza sforzo un giornale a distanza di braccio senza togliere gli occhiali.

Gia' in precedenti visite mi era stata diagnosticata una lieve opacizzazione del cristallino (opacita' sottocoppa posteriore), leggera nell'OD, piu' evidente nell'OS (infatti me ne ero accorto perche' i colori percepiti con l'OS erano diversi) tuttavia il visus con correzione era pari a 10/10 su entrambi gli occhi.

In occasione dell'ultima visita (marzo) il visus dell'OS e' sceso a 7/10 con correzione, invariato nell'OD, a detta dell'oculista per colpa del progredire della opacizzazione che infatti comincia a darmi qualche problema con luce forte e di notte. Il medico Oculista ha ventilato la possibilita' dell'intervento di rimozione della cataratta con impianto di IOL prima sull' OS e poi sull'OD.

Ho cominciato a prendere informazioni sulla chirurgia della cataratta e su quali IOL si possono utilizzare.

Le mie esigenze sarebbero (in ordine di priorita'):

1) ottima visione (10/10) da lontano sia di giorno che di notte (sono pilota d' aereo, anche se non per professione, e guido spesso l'auto di notte)
2) ottima (o almeno buona) visione alle medie distanze (lavoro molto al computer)
3) minori esigenze nella visione ravvicinata, non sarebbe un problema utilizzare occhiali da vicino.

Da queste considerazioni, per le informazioni prese, ritengo di dover escludere le IOL multifocali per i potenziali inconvenienti che talvolta le accompagnano. Mi sembrano piu' indicate le accomodative asferiche (es. crystalens AO). Le IOL asferiche a fuoco fisso, che mi par di capire sono le meno problematiche in assoluto, le lascerei come ultima alternativa per la necessita' di portare occhiali anche per medie distanze (che in volo sarebbero scomodi).

Ho gia fissato una visita da uno specialista qui nel nordest (tra due mesi) ma gradirei molto una Sua opinione sulle diverse alternative e possibili soluzioni. Ho seguito molte sue risposte e ritengo Lei ed i Suoi colleghi riferimenti indiscussi su questa materia.

Grazie, cordiali saluti

Rob

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro Rob,

La ringrazio per le parole di apprezzamento. La Sua disamina è più che condivisibile: per le Sue esigenze, la migliore soluzione potrebbe proprio essere l'impianto di IOL accomodative. Si prepari, però, ad inforcare sempre gli occhiali quando dovrà leggere!

In bocca al lupo! ;-)
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#2] dopo  
Utente 222XXX

gent.mo dott. Pascotto,

grazie per la rapidissima risposta!

Nella Sua casistica, come si sono comportate le accomodative rispetto alle aspettative dei Suoi pazienti?

Hanno poi creato complicazioni di qualche rilievo?

Di nuovo grazie!

Rob

[#3] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Sono ottime, molto efficienti nella visione da lontano, discrete per la visione intermedia, scarse per la visione da vicino. Se Lei accetterà il "compromesso" di dover mettere gli occhiali quando si applica da vicino, potrà avere una buona soddisfazione dall'intervento.

Saluti!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#4] dopo  
Utente 222XXX

Direi che 2 su 3 e' piu' che accettabile. Bene o male gli occhiali da vicino sono "inevitabili".

Grazie per le preziose considerazioni.

Cordiali saluti

Rob