Utente cancellato
Salve dottori , in seguito all'uso di lenti a contatto e forse anche a causa del bagno in piscina (senza occhialini) e sabbia negli occhi , mi ritrovo con una secchezza oculare che colpisce soprattutto il sinistro.

esami:
-test di schirmer: 3-4 mm l'occhio sx e 12 mm l'occhio dx.
-presenza di follicoli nelle palpebre superiore
-riscontrata alta irritabilità da parte degli occhi (l'oculista ha provato a mettere dei colliri e ha notato che gli occhi si infiammavano subito e molto)
-gli occhi sembrano sani (anche visti con l'apposito strumento): infatti sono poco rossi.
-non ho pruriti tranne a volte all'estremità delle palbebre (intendo dove ci sono le ciglia)
-al mattino non c'è nessuna secrezione appiccicosa.

Tuttavia l'occhio rimane secco e con follicoli. uso delle lenti (con materiali a cui tral'altro non ero allergico) sospeso da 2 settimane.
Ho inoltre fatto il tampone congiuntivale , dopo 6 giorni ancora non si vede niente a livello di batteri , funghi ecc...

Cosa può essere secondo voi?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
dry eye molto severo in occhio destro?
bisogna cercare una causa locale... anche una valutazione reumatologica e' indicata
io metterei i puctum plugs ed assolutamente STOP a lenti a contatto
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
220621

dal 2015
La ringrazio per la celere risposta ; comunque la causa secondo lei può essere la sindrome dell'occhio secco? è possibile che si manifesti solo in un occhio? E i follicoli di solito sono presenti in questa sindrome?

E se fosse un fungo (che magari verrà rilevato nei prossimi giorni dall'esame colturale) , è possibile che non sia "cresciuto" in 4 mesi? per cresciuto intendo aver dato sintomi sempre più pesanti fino a portare alla palese manifestazione di congiuntivite.

Le terapie che ho seguito fino adesso:
antibiotici, acqua borica e cortisone. in ogni caso la terapia è durata 2 settimane.

La sabbia nell'occhio (la sabbia è rimasta nell'occhio per 2 giorni ed è poi stata rimossa con un bagno oculare) può aver causato questo problema?l'inizio della secchezza coincide con la sabbia nell'occhio.

Grazie in anticipo.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
se riesce faccia un salto in Istituto
la visito anche con SSN , ma dobiamo vederla
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#4] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
ha eseguito a nche Break up time?
test al verde di lissamina?
test al rosa bengala?
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#5] dopo  
220621

dal 2015
Salve dottore , purtroppo vivendo in toscana la vedo un pò difficile...
Comunque non ho fatto nessuno degli esami da lei citati. pensa che dovrei richiederli all'oculista che mi ha in cura?

Comunque io sono spaventato dalle patologie croniche , c'è qualche possibiltà che quello che ho non sia cronico?

[#6] dopo  
220621

dal 2015
Salve dinuovo , oggi sono arrivati i risultati della coltura: Staphylococcus epidermidis! appena c'è l'oculista , mi dirà la terapia necessaria.
Grazie per il suo aiuto!!

[#7] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
guardi che e' un saprofita e spesso contamina le colture
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#8] dopo  
220621

dal 2015
Quindi potrebbe non essere l'origine del mio problema? una congiuntivite da stafilococco epidermidis potrebbe dare secchezza o da solo secrezione e bruciore (cose che io non ho) ?

grazie per la disponibilità

[#9] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
assolutamente No
l'occhio è secco
non c'è lubrificazione e gli stafilococchi ci sguazzano
(ambiente caldo, umido, nutriente)
non crede?
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#10] dopo  
220621

dal 2015
Salve dottore; aveva perfettamente ragione e sono rimasto basito quando ho scoperto che tramite internet lei ha fornito una diagnosi corretta e 5 o 6 oculisti , visitandomi , no. incredibile.

L'ultima oculista mi ha infatti detto che il batterio non causa assolutamente questi effetti e che la secchezza è causata da un allergia. La terapia è:

-collirio anti infiammatorio x 5 giorni (per rimuovere i follicoli)
-collirio lubrificante per 2 mesi per tenere l'occhio umido e quindi per evitare che le particelle di polvere e altro (a cui io osno allergico) rimangano attaccate all'occhio secco provocando ripetutamente secchezza.

Quella dell'allergia pare essere la diagnosi finale! come lei , anche l'oculista che mi ha visitato mi ha detto che se entro 2 mesi il problema non passa , è utile un' indagine reumatologica.

i miei ultimi dubbi sono:
-il problema è venuto con le lenti a contatto , perchè togliendole l'allergia va avanti? può essere che il problema sia davvero la polvere , però è strano che il tutto sia iniziato a causa delle lenti.

-cosa significa fare una valutazione reumatologica?

Grazie mille per la sua disponibilità , mi ha aiutato di più di molti oculisti che mi hanno visitato dal vivo.

[#11] dopo  
220621

dal 2015
Attendo la sua risposta e nel mentre chiedo anche se secondo lei , ormai accertata la causa , l'ultilizzo di punctum plugs può essere una terapia per il problema. La terapia dell'oculista che mi ha visto è basata sulla lubrificazione ripetuta degli occhi tramite lacrime artificiali. la stessa cosa la potrei ottenere con i punctum plugs che potrebbero allora diventare una terapia. dico bene?

[#12] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Mio giovane amico
Concordo con lei sull'utilità dei punctum plugs almeno per 6 mesi
soprattutto per limitare la dipendenza dalle lacrime artificiali.
Beva molta acqua e tenga sempre una buona qualita' del luogo dove vive o lavora.
Mi tenga aggiornato
A presto
Suo
Doc
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#13] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Utente corregionale,
la informo che in alternativa ai Punctum Plugs, che oltre ad essere fastidiosi e a rischio infezione, si può utilizzare una chiusura con onde radio (Radiofrequenza) che non implica il ricorso a corpi estranei ed è reversibile.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#14] dopo  
220621

dal 2015
Salve gentili dottori , vi ringrazio per l'interesse e porto degli aggiornamenti sulla situazione.

faccio un pò di chiarezza innanzitutto:
il penultimo oculista è quello che mi segue ed è lui che mi ha fatto fare il test colurale.
in assenza di questo oculista mi ero rivolto all'ospedale dove un altra oculista aveva pensato che potesse trattarsi di allergia o sindrome da occhio secco(consigliando una visita reumatologica e gocce artificiali).

oggi sono tornato dall'oculista che mi segue (che è rientrato) e , vedendo la coltura , ha detto che potrebbe comunque trattarsi di congiuntivite perchè lo stafilococco non dovrebbe formare colonie nella coltura (cosa che invece è successa). terapia: antibiotico a cui sono sensibile e cortisone. 2 settimane l'antibiotico , 1 mese il cortisone

Lui tral'altro preferisce escludere la sindrome di sjorgen data la mia giovane età (che è , scusate , 16 anni)

Io non so più cosa pensare...davvero una seccatura

Grazie

[#15] dopo  
220621

dal 2015
Ho finito la terapia con cortisone e antibiotico , come diceva lei non è cambiato nulla. inoltre è da un mese che sto senza lenti!

escluse infezioni e allergie (alle lenti) , la poca lacrimazione dev'essere per forza dovuta alla sindrome di sjogren? io non sperimento nessuno dei sintomi di questa sindrome (a parte la secchezza ovviamente).

è possibile che dei problemi di stomaco/intestino e pipi frequente portino a poca lacrimazione?