Utente 342XXX
Buongiorno , sono una ragazza di 18 anni e da circa un anno mi sveglio con palpebre gonfie e occhi doloranti . Prendo l'antistaminico orale "zirtec" tutti i giorni da circa 9 mesi a causa dell'allergia di acari e polvere. Il mio oculista mi ha prescritto il collirio antistaminico "ketoftil" da circa due mesi (lo prendo 2 volte al giorno) ma non vedo miglioramenti, mi sveglio sempre con palpebre gonfie e inoltre questo gonfiore è presente sia il pomeriggio sia la sera.. Cosa potrei fare ? Ci sono rimedi per ridurre il gonfiore ? Grazie in anticipo e scusi il disturbo

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gent.ma,
ha effettuato i test per vedere a cosa é allergica?
Ha effettuato un esame del sangue per vedere se ha problemi di tiroide o se fauna VES alta o se i linfociti sono alterati?

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 342XXX

Buongiorno.
Si l'ho effettuato e sono allergica alla polvere e agli acari e inoltre soffro di tiroidite con ipotiroidismo.
Il mio oculista mi ha detto che ho dei "pallini" dentro l'occhio a causa della mia allergia.
Grazie di nuovo e cordiali saluti anche a lei

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Ha provato a fare impacchi freddi?
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 342XXX

Si tutte le mattine con il ghiaccio, ma il segno del gonfiore ci rimane lo stesso
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se é un problema allergico la terapia é corretta, deve valutare con il suo oculista se assumer un cortisonico in collirio e/o per via generale.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com