Utente
Salve,

ho 33 anni e 25 GG fa mi sono sottoposto ad un intervento di PRK per eliminare una miopia di 2 diottrie all'OD e di 1,50 diottrie all'OS. Aggiungo che all'OS era presente un leggero astigmatismo di 0,25. Dagli istanti successivi all'intervento l'OD non mi ha dato alcun problema e già dopo una settimana la vista risultava decisamente nitida sia da vicino che da lontano. Per quanto riguarda l'OS, invece, sin da subito la vista è stata sfocata e pur migliorando dopo una decina di giorni, risulta adesso sdoppiata sia da vicino che da lontano. Gli oggetti e soprattutto le lettere mi appaiono sdoppiati in verticale e verso destra. Soprattutto leggere mi risulta particolarmente fastidioso.
Ora, il dottore che mi ha operato, dopo avere eseguito una topografia corneale all'OS e i controlli clinici di routine, mi ha rassicurato dicendomi che lo sdoppiamento è dovuto alla riepitelizzazione e che con il tempo tutto andrà a posto. Esprimendogli tutta la mia preoccupazione, egli ha tuttavia negato errori nel trattamento (decentramento, asse dell'astigmatismo sbagliato etc.).
Nonostante ciò, non noto miglioramenti da circa tre settimane e le mie perplessità, per non dire le mie ansie, dopo oramai quasi un MESE dall'intervento restano molto forti. Aggiungo infine che lo sdoppiamento tende a ridursi e quasi a scomparire se faccio pressione con un dito sull'OS o semplicemente "strizzo" l'occhio.
Grazie

[#1]  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gent.mo,
probabilmente é presente un Haze, cioè una opacizzazione superficiale della cornea frequente con la vecchia tecnica PRK

nel tempo dovrebbe migliorare

Come mai non ha effettuato la più moderna e sicura FEMTOLASIK?

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Orione,

La ringrazio per la celere risposta. Proprio ieri sono stato dall'oculista che mi ha operato il quale, dopo aver effettuato con Obscran una mappa altimetrica anteriore e una tangenziale anteriore all'OS, mi ha ribadito che il problema da me avverito (immagine fantasma, sdoppiamento etc.) si risolverà nel tempo. Secondo lui, infatti, al riscontro clinico e dai dati emersi anche dalla topografia corneale, non è presente nessuna "complicazione" (Haze etc.) ma si tratta soltanto del lento processo di cicatrizzazione dell'epitelio corneale. Pertanto, la terapia prescrittami è il Fluaton (2 gocce al giorno) e Hyabak. Tra un mese andrò nuovamente a consulto.
Posso dunque stare tranquillo, dottore? Immagino che se vi fosse stato un problema diverso l'incrocio dei dati lo avrabbe lasciato emergere, o no?
Nel ringraziarLa ancora, La saluto cordialmente.

Ps. La prk mi è stata proposta dall'oculista stesso assicurandomi che si trattava di una tecnica sicura.

[#3]  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
"lento processo di cicatrizzazione dell'epitelio corneale"??????????
Probabilmente ha capito male

Secondo me si tratta di haze, per questo motivo la tecnica PRK é ormai superata
Comunque con il cortisone dovrebbe migliorare

Buona Pasqua
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott. Orione,

La ringrazio e ricambio gli auguri con un po' di ritardo.

Sì, certamente non sono state quelle le parole del mio oculista il quale ha però certamente fatto riferimento ad un problema di "epitelio".
Ora, anche sulla di base di quanto da Lei ipotizzato, è mia intenzione chiedere comunque un consulto ad un altro medico.
Solo un'ultima domanda: possibile che l'Haze dia come sintomo lo sdoppiamento? Se ad esempio osservo una targa di un'auto ad una decina di metri riesco a leggerla tranquillamente ma vedo la parte superiore delle lettere e dei numeri come "disallineata" rispetto alla parte inferiore. Da vicino le cose migliorano, leggo anche lettere molto piccole ma sono sfocate e l'intera immagine non è nitida. Premendo poi leggermente con un dito la parte superiore dell'occhio tutta l'immagine torna a posto.
Grazie ancora

[#5]  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Solo un'ultima domanda: possibile che l'Haze dia come sintomo lo sdoppiamento?
SI

Mi tenga informato
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottor Orione,

La aggiorno sulla mia situazione a 5 settimane dall'intervento di prk.
Qualche giorno fa, come Le avevo anticipato, ho consultato un altro medico, soprattutto per aver chiarimenti sul decorso dell'OS. Il risultato è questo:

a) cornea trasparente e assenza di Haze ad entrambi gli occhi

b) nessun decentramento

c) spessore corneale attuale per entrambi gli occhi intorno ai 500 micron

d) OD con leggero astigmatismo (0,25) e 0 miopia. Visus naturale 10/10.

e) OS 1,25 diottrie di astigmatismo e 0,25 di miopia. Visus naturale di 5/10.

Dunque, il dottore che mi ha visitato mi ha detto che i problemi refrattivi all'OS (sdoppiamento e leggera immagine distorta) dipendono da un aumento dell'astigmatismo anzichè da una sua eliminazione. Prima dell'intervento,infatti, il dottore che mi ha operato aveva rilevato un semplice 0,25 di astigmatismo all'OS e adesso invece il secondo dottore ha rilevato un astigmatismo di 1,25 con asse 20. Inutile dire che, dopo avermi fatto provare la lente correttiva con questa gradazione, vedevo benissimo!
Il dottore (il secondo) mi ha detto che si tratta di una sciocchezza, che potrebbe regredire e che laddove ciò non avvenisse, si potrebbe pensare ad un ritocco, ovviemente non prima di sei mesi.
Possibile che la prk provochi un aumento dell'astigmatismo? E ciò è dovuto a cosa?
Ho letto da qualche parte che l'astigmatismo, dopo la prk, potrebbe essere dovuto all'irregolare ricrescita dell'epitelio corneale e che con il tempo andrà via. Questa ipotesi confermerebbe quanto sempre sostenuto dall'oculista che mi ha operato. Lei cosa ne pensa? E inoltre: Lei consiglia, per il momento, l'utilizzo di occhiali per correggere l'astigmatismo all'OS? Mi farebbero davvero comodo per leggere al pc etc....
La ringrazio ancora della Sua disponibilità.

[#7]  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Possibile che la prk provochi un aumento dell'astigmatismo?
SI, INFATTI QUESTA TECNICA É STATA ABBANDONATA DALLA MAGGIOR PARTE DEI CHIRURGHI
E ciò è dovuto a cosa?
VI SONO MOLTE CAUSE, TRA CUI IL RITARDO DI RIEPITELIZZAZIONE E LA REGRESSIONE
Ho letto da qualche parte che l'astigmatismo, dopo la prk, potrebbe essere dovuto all'irregolare ricrescita dell'epitelio corneale e che con il tempo andrà via. Questa ipotesi confermerebbe quanto sempre sostenuto dall'oculista che mi ha operato. Lei cosa ne pensa?
POTREBBE
E inoltre: Lei consiglia, per il momento, l'utilizzo di occhiali per correggere l'astigmatismo all'OS? Mi farebbero davvero comodo per leggere al pc etc....
SI LI UTILIZZI PURE

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com