Utente 211XXX
Salve dottore,
oggi ho portato a fare un controllo oculistico alla mia bambina di tre anni, un semplice controllo visto che la bambina non ha mai manifestato alcun fastidio.
Riporto i risultati della visita:
VD: 12.00 CYL: MIX
(R) S C A
+0.50 +3.00 90
+0.25 +2.00 85
+0.25 +2.25 85

+0.25 +2.25 85

S.E. +1.50

(L) S C A
+2.00 -2.25 10
+2.00 -2.25 5
+1.75 -2.25 5
+2.00 -2.25 5
+1.75 -2.25 5

+2.00 -2.25 5

S.E. +1.00
PD: 50
Mi scusi ma ho riportato tutto ciò che è scritto sul foglietto rilasciato dall'oculista, e siccome sono ignorante in materia non sapevo quali dati fossero necessari.
L'oculista ha diagnosticato "astigmatismo"da controllare fra un anno, ma la mia paura è che possa peggiorare.
Lei consiglia di sentire un altro parere?Sono spaventata e vorrei sapere se gli occhiali sono da mettere subito oppure effettivamente aspettare tra un anno.
Attendo risposta e porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,

Condivido in pieno la diagnosi e soprattutto la "strategia terapeutica" proposta dal collega che ha visitato Sua figlia. L'astigmatismo non ha la tendenza a modificarsi nel tempo: semmai, l'astigmatismo "secondo-regola" di Sua figlia può anche migliorare leggermente, a prescindere dall'uso degli occhiali. Dato che, dagli esami, risulta che il deficit della bambina è quasi simmetrico, è improbabile che possa svilupparsi il temuto "occhio pigro" e pertanto, se si trattasse di mia figlia, aspetterei almeno un anno prima di rivalutare l'opportunità di farle indossare gli occhiali.

Buona giornata!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it