Utente 367XXX
Egregio Dottore,

chiedo il Suo consulto poichè da un anno e qualche mese percepisco, in alcuni giorni più di altri, l'occhio destro più aperto di quello sinistro. Non riesco però a capire se si tratti di gonfiore palpebrale (mi è stata tra l'altro diagnosticata una congiuntivite e passando le dita sulla stessa palpebra avverto come un minuscolo sassolino che punge quando toccato) o di ptosi. So che si rende necessaria una visita oculistica per appurarlo ma nei giorni che restano fino a essa il mio nervosismo cresce. Esiste un modo per distinguere tra le due patologie? Purtroppo non posso qui allegare una foto.

La ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
tiroide??

usa lenti a contatto ??

e’ miope??

ha dolori oculari??

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 367XXX

Buongiorno e grazie per la Sua risposta.

Ho controllato la tiroide e ho un ipotiroidismo latente, valori dunque a detta dell'endocrinologo non sfociati nella patologia conclamata.

Non uso lenti a contatto essendomi state sconsigliate a causa della congiuntivite e sí sono miope, più all'occhio che noto più chiuso.

Avverto prurito,vista annebbiata e una sensazione di peso palpebrale. Quando poi passo le dita su quel "sassolino" sotto palpebra precedentemente descritto percepisco un fastidio pungente.