Utente cancellato
Salve, il giorno 1 dicembre ho avuto un trauma all'occhio desto. Due giorni dopo mi sono recato dal mio oculista e dopo una lunga visita mi ha detto che non c'erano apparenti lesioni alla retina. Dopo una settimana circa, ho notato un' aumento di miodesopsie e anche ad oggi la situazione è rimasta invariata. Anche prima del trauma percepivo le miodesopsie ma adesso mi sembra che siano aumentate.
E' a causa del trauma oppure è perchè prima non gli davo importanza ed adesso mi sembra che siano aumentate?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.mo,
molto probabilmente il trauma ha danneggiato il vitreo che puó essersi staccato dalla retina in qualche punto dando origine alle miodesopsie

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
367240

dal 2015
Grazie dottore per la risposta. Ciò comporta danni permanenti anche se io e il mio oculista non abbiamo riscontrato un calo della vista?

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Se non vi é alcun danno retinico no, i floaters possono procurare fastidio nella visione.
Se, nel tempo, questo fastidio aumenta si potrà valutare se vaporizzare i suoi corpi mobili con il laser.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
367240

dal 2015
Dottore è possibile che i floaters nel tempo diminuiscano autonomamente? L'unica soluzione è la vaporizzazione con il laser?
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Possono spostarsi fuori dal campo visivo e risultare meno visibili, ma per toglierli vi sono solo 2 modi:
Laservitreolisi o Vitrectomia.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
367240

dal 2015
Dottore in media quanto costano questi trattamenti e quale consiglia.
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La vitrectomia é un intervento che presenta molti rischi ed alla sua età é sconsigliato.

La laservitreolisi ha meno rischi, ma bisogna valutare se vi sono le indicazioni (floaters almeno a 3 mm. dalla retina e ad almeno 2mm. dal cristallino).

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#8] dopo  
367240

dal 2015
Aggiungo una cosa, se chiudo un occhio le "mosche volanti" diminuiscono quasi a scomparire

[#9] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Certo, perché si evidenziano controluce
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#10] dopo  
367240

dal 2015
Mi scusi dottore, per uno spontaneo riassorbimento quanti mesi o giorni devono passare?
Grazie

[#11] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.mo,
i floaters non si riassorbono, ma possono, anche in pochi mesi, spostarsi in una zona fuori dall'asse ottico e rendersi meno visibili.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#12] dopo  
367240

dal 2015
Buona sera dottore, ho sentito che alcune persone che soffrivano di floaters hanno provato a non cercali più in modo che il cervello con il tempo li eliminasse dall'immagine.
grazie

[#13] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Se sono pochi e molto sottili puó succedere.
PROVI

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com