A questo punto l'oculista insospettito, mi ha consigliato una serie di esami del sangue per

Gentilissimi Dottori,
Circa 10 anni fa ho iniziato ad avere problemi all'occhio dx, iniziavo a sentire come un granellino di polvere nell'occhio e poi nel giro di un'ora, la sensazione degenarava (rossore, lacrimazione, dolore e non riuscivo a guardare la luce) e finivo al pronto soccorso, dove mi veniva diagnosticata un'abrasione corneale da corpo estraneo e curata con i vari colliri del caso.
Da allora la cosa si è ripetuta almeno una volta l'anno.
Nel settembre 2007, sempre per una cosa simile, venivo addirittura ricoverata nel reparto oculistica del civile di bs per "algia od,occhio rosso midriatico-occhio rosso, midriasi dx areagente", e dimessa il giorno dopo sempre con la diagnosi e cura per abrasione corneale.
Dal sett 2007 ad oggi sono stata di nuovo per ben 6 volte al pronto soccorso, 4 delle quali nell'ultimo mese.
Domenica scorsa l'ultima volta, han diagnosticato una cheratite puntata diffusa a tutto l'endotelio dx e subedema corneale e una cheratite fine puntata nell'occhio sx (quest'ultimo invece ha avuto pure lui la sua parte in quanto 15 giorni fa gli è stata riscontrata una congiuntivite follicolare).
A questo punto l'oculista insospettito, mi ha consigliato una serie di esami del sangue per sospetta sindrome di sjogren.
Tali esami:EMATOCRITO CON FORMULA LEUCOCITARIA
ELETTROFORESI PROTEICA
URICEMIA
CREATININEMIA
GLICEMIA
TRANSAMINASI
VES, PCR
ANTICORPI ANTINUCLEO
AB ANTI SSA,SSB
ENA
FT3 FT4 THS
ritirati oggi e tutti, per fortuna, nella norma.
La ricerca anticorpi antinucleo ed ena nel siero è risultata negativa (non ci sono specificati AB ANTI SSA,SSB, ma presumo che facciano tutti parte degli ENA.
Ora sto curando con lacrime artificiali ogni due ore (metto il trium 8 12 16 20 e hylastil il resto delle ore, e x 5 giorni (da domenica scorsa a venerdì questo ultimo) ho messo 7 15 17 23 lotemax collirio.
A tutt'oggi, l'occhio sx non mi da problemi (ma a parte la congiuntivite non me ne aveva mai dati, sebbene loro con le visite dicono sia sofferente, l'occhio dx mi brucia ogni volta che metto le lacrime e al mattino mi sento la palpebra incollata, inoltre ho una leggera sensazione di granellino di sabbia che poi svanisce quando lo bagno o metto la lacrima,e cmq è abbastanza sofferente.
Ora io vi chiedo gentilmente,sono sufficienti gli esami del sangue fatti per escludere la sjogren o dovrei fare ulteriori accertamenti?
Inoltre, cosa potrei usare per umidificare anche la notte l'occhio?
Posso abbassare l'uso delle lacrime artificiali o mi conviene metterle ogni due ore come mi han consigliato al pronto soccorso?
Ho letto, ahime, su internet cosa provoca la SS e mi ritrovo nell'avere la bocca abbastanza secca (e a volte anche la gola) con saliva densa, inoltre l'ottorino l'anno scorso mi aveva trovato il naso abbastanza secco.
Mi scuso per la lunghezza della mail e vi ringrazio fin da ora per l'attenzione che vorrete prestarmi.
Saluti
[#1]
Dr. Federico Friede Oculista 232 6
Gentile paziente,
l'insieme dei sintomi è sospetto, gli esami sono negativi, la terapia non appare attualmente adeguata al quadro sintomatologico.
Esistono colliri lubricanti più idonei per il giorno, esisitono gel per la notte, ma questa non è sede per prescrizioni di specifici farmaci.
Le sconsiglio comunque di mettere colliri al cortisone, nella sua situazione.
Direi che lei necessita di due cose: una visita reumatologica per porre od escludere la diagnosi di sindrome di Sjogren ed una visita oculistica con eventuali successivi controlli per raggiungere quel regime terapeutico utile a compensare i suoi disturbi con il minor numero di somministrazioni possibile.
Cordiali saluti

Dr. Federico Friede
http://www.friede.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dr.Friede,
la ringrazio molto per la tempestiva risposta.
sono stata dall'oculista e mi ha detto che l'occhio sx è guarito, l'occhio dx invece presenta ancora segni di cheratite puntata.
Mi ha consigliato TRIUM ORALE 1 misurina da 10 mm 1 volta al giorno x 15 giorni e di continuare con il trium collirio alternato ad altra lacrima (ora ho hylo-care) per 6 volte al giorno.
Niente per la notte, nonostante io abbia insistito visto che al mattino mi trovo la palpebra incollata.
Farò quanto prima una visita reumatologica come da lei consigliato per escludere (spero) la SS.
Puo' suggerirmi l'uso di qualche gel o collirio che mi lubrifichi l'occhio durante la notte?
Grazie ancora per la gentile attenzione e cordiali saluti.
[#3]
Dr. Federico Friede Oculista 232 6
Gentile signora,
in questa sede non si può proprio, mi spiace.
Scriva all'indirizzo

oculista@friede.it

Le risponderò volentieri.
Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno.
Come da vostri suggerimenti ho consultato un reumatologo che mi ha fatto fare ulteriori analisi: RA TEST ANTI CCP CRIOGLOBULINE HCV-AB.
Risultati: FATTORE REUMATOIDE 8 UI/ml 2-14
AC ANTI PEPTIDE CITRULLINATO CICLICO: O,7 UI/ml 1.OO-5.OO (MEIA)
CRIOGLOBULINE: ASSENTI mg/dl <6mg/dl
ab EPATITE C TEST IMMUNO ENZIMATICO: NON REATTIVO

In seguito ho effettuato il test di shirmer: odx 8 mm osx 5mm.L'oculista mi ha detto che è un po' basso ma è nei limiti.

Notare che l'occhio che mi da problemi di abrasioni recidivanti è il dx nonostante sia risultato meno secco del sx.

Ho cambiato anche tipo di lacrima artificiare usando TSP 0,5% monodose che metto max 4 volte al giorno e un gel per la notte.

Nulla da fare..dall'ultima volta che vi ho scritto ad oggi, ho avuto, con cadenza settimanale 2 ricadute, una l'11 novembre e una ieri, quest'ultima molto forte, tanto che al pronto soccorso mi han fatto una flebo di antidolorifico e una di plasil, perchè il dolore all'occhio era talmente forte che mi prendeva la testa e mi faceva venire il vomito...

Oggi sono tornata dall'oculista che mi ha rivisitata e mi ha detto che da ieri sera ad oggi l'abrasione si è già rimarginata, ma ancora ho delle fitte che mi fan gocciolare il naso e mi costringono a strizzare forte l'occhio e non riesco a guardare la luce.
Volevo gentilmente chiedervi, secondo voi, tutte le analisi fatte e il test, seppur basso, nei limiti, basta ad escludere la SS o per escluderla completamente dovrei fare la biopsia delle ghiandole salivari?

Una risonanza magnetica alla testa potrebbe essere utile?

Sono un po' preoccupata, dolore a parte..che comunque è un bel peso, questa cosa mi costringe ad assenze dal lavoro, non riesco a guidare e a stare con occhiali scuri almeno per le 24-36 ore dopo l'abrasione e non riesco a capire quali motivi possano scatenare questa reazione.

Potrei essere nel frattempo (un anno e mezzo ho fatto quasi tutte le prove allergiche: alimenti, farmaci, pollini, polveri ecc tutte negative) essere diventata allergica o intollerante a qualcosa? dovrei ripetere dopo solo un anno e mezzo tutti i test allergici?

Grazie di nuovo per l'attenzione e buona serata
[#5]
Dr. Federico Friede Oculista 232 6
Gentile paziente,
a questo punto il problema non è relativo alla secchezza, Sjogren correlata o meno, a allergie o ad altro. Lasci perdere RNM e biopsia. Chi ha la Sjogren, e sono tanti, non presenta sintomi ed episodi di sofferenza corneale come quelli che lei descrive. Lei ha una abrasione corneale ricorrente, data da una anomala guarigione dopo un primo episodio di abrasione. Le cellule dell'epitelio non aderiscono bene e basta un nonnulla per asportarle.
Le soluzioni sono: uso costante di lubrificanti, se inefficace disepitelizzazione della cornea, se inefficace cheratectomia fotorefrattiva (PTK ovvero l'uso del laser per la correzione della miopia con diverso scopo)
Cordiali saluti

La congiuntivite: quali sono le cause (batterica, virale o allergica) e i sintomi più comuni (occhi rossi, prurito, gonfiore). Come riconoscerla e come si cura.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio