Ho una bambina di tre anni alla quale, alla prima visita oculistica di controllo, sono stati

Gentili dottori;
Desidero chiedere, in attesa di visita specialistica, un parere in merito a quanto segue.

Ho una bambina di tre anni alla quale, alla prima visita oculistica di controllo, sono stati diagnosticati 2.5 gradi di miopia all'occhio sinistro e 0.5 al dx.
Ci siamo accorti di questa cosa perche la bambina tende a grattarsi continuamente l'occhio sinistro ed ogni tanto dice che le fa male la testa.
La bimba nacque prematura (7 mesi e mezzo), ma ad i regolari controlli neonatali fatti fino al primo anno di vita (potenziali evocati uditivi e visivi) non emerse nessun tipo di alterazione.

Da considerare che la miopia nella mia famiglia e' ereditaria (anche io ne sono affetto).

Mi chiedo se la causa della miopia puo' essere pertanto dovuta ad un fattore ereditario o se e' puo' essere stata accentuata dal fatto che la bimba nacque pretermine.

Cosa piu' importante che mi interesserebbe capire, inoltre, e' se (vista la piccola eta') ci sono margini di correzione della miopia o se possiamo solo arginare un aumento della stessa con opportuni occhiali.
Inoltre, a che eta' potrebbe essere auspicabile un intervento chirurgico di correzione al laser, qualora la stessa miopia dovesse aumentare con il passare del tempo?
Grazie in anticipo per le risposte che saprete darmi.
Buona giornata.
[#1]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 571 396
gentile signore,
la miopia è sicuramente ereditaria, il fatto che la piccola sia nata prematura può incidere solo nell'ipotesi che ci sia stata una sofferenza vitreoretinica, ma questa è una cosa che si vede già alla nascita,per cui la escludo categoricamente.
Al momento attuale , vista l'età della piccola , la soluzione migliore sono degli occhiali, con lenti infrangibili e montatura in gomma , come quelli della comobaby o della benetton...
Seguiamola nel tempo, se la differenza tra i due occhi diventasse importante pensiamo ad una lente a contatto...
Per quanto riguarda la chirurgia al momento si aspetta la maggiore età, anche se alcuni autori nelle miopie gravi e quando c'è molta differenza tra un occhio e l'altro...portano l'indicazione ai 14 anni, dopo la pubertà...
per ora stia tranquillo...e si ricordi i bambini miopi apprendono con più facilità , perchè fanno meno fatica a leggere e studiare...(o perchè sono più intelligenti)
A risentirla
SUO LUIGI MARINO

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Prof. Marino;
La ringrazio tanto per la sua consulenza.
Seguiro' i suoi consigli per il tipo di lenti e montatura.
Concordo con lei anche sulla teoria dell'apprendimento, giacche' vedo che effettivamente mia figlia e' molto rapida e pronta ad imparare.
Per il discorso delle lenti a contatto, mi chiedo se gia' cosi' piccola possa tollerarle e sopratutto per quanto tempo (io le porto da una quindicina d'anni, ma avevo 19 anni la prima volta che le ho messe).
Buona giornata.

[#3]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 571 396
Carissimo,
al momento consigliamo alla piccola solo gli occhiali, ma più in la , verso i 10 anni , soprattutto per attività sportiva o per la danza, non vedo alcun ostacolo ad una lente a contatto monouso...
per ora teniamola sotto controllo e pensiamo positivo
SUO LUIGI MARINO
[#4]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 571 396
carissimo,
mi raccomando è importantissimo che la piccola mengi tanta frutta fresca..
un saluto
suo luigi marino

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa