Utente 943XXX
Salve,
sono un ragazzo di 32 anni, a seguito di una secchezza oculare che ormai mi impedisce di portare lenti a contatto (che forse ho portato in maniera eccessiva nell'arco della mia vita), negli ultimi mesi ho preso la decisione di sottopormi a intervento per risolvere la miopia (intorno alle -3,75 diottrie per occhio).
Mi sono rivolto a diversi medici, due dei quali dopo alcuni esami mi hanno rassicurato sulla salute degli occhi come d'altra parte anche tutti i medici che mi hanno visitato nel corso degli anni.
Soltanto un terzo medico, dopo un esame forse più approfondito del fondo oculare (i primi due medici mi hanno instillato una sola sessione di gocce oculari per poi visitarmi, quest'ultimo mi ha instillato le gocce in tre sessioni diverse a distanza di tempo l'una dall'altra) mi ha diagnosticato una degenerazione a palizzata SS e ST in OD e mi ha prospettato un intervento, a detta sua, molto semplice con il laser.
Solo dopo aver fatto questo avrei potuto sottopormi all'intervento per la miopia.
La mia titubanza nasce dal fatto che io non riscontro nessun problema di lampi o di visione e che nessuno mi ha mai diagnosticato questo problema. Come mi devo comportare?
Aggiungo che l'ultimo oculista da me interpellato (colui con il quale avevo deciso di operarmi per la miopia) dopo avermi visitato (sempre con l'instillazione di una sola sessione di gocce oculari) ha sminuito un po il problema ipotizzando un assottigliamento della retina, normale nei soggetti miopi.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
SALVE,
le degenerazioni miopiche non sempre vanno trattate con il laser e specialmente se non sono sintomatiche con flash o lampi non vanno trattate, dipende dalla loro posizione.
in ogni caso le dico che non c'è alcuna controindicazione all'intervento con laser ad eccimeri se sono presenti queste degenerazioni retiniche, poichè viene effettuato su due distretti completamente differenti.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it