Utente 252XXX
Buonasera, avrei bisogno di un parere in merito a quanto mi sta succedendo da stamane. Sono una ragazza di 26 anni, iperemetrope con un "pelo" di astigmatismo, quest'ultimo mai curato in quanto proprio impercettibile. Da piccola ho sofferto di occhio pigro sinistro, con conseguente strabismo, corretto perfettamenre dall'ortottista con occlusore e esercizi vari. Porto occhiali e lenti a contatto. ORa non ricordo le diottrie precise, degli occhiali, però posso dire con certezza che le lenti a contatto sono : + 5.75 l'occhio sx, e +4.50 l occhio destro. Da ragazzina ho sofferto anche di lacrima secca. Attualmente non ho mai avuto disturbi visivi, se non una volta nel 2015: vidi dei flash, attribuiti a -dicono i medici- ad e micrania con aura che mi ha procurato anche dolore peri orbitale. Retina, fundus, campo visivo nei limiti della norma. In seguito a una lesione alla sostanza bianca dell'encefalo per cui stanno ancora facendo accertamenti, ho fatto l"anno scorso pure i Pev, risultati leggermente rallentati all'occhio sinistro, che non a caso era quello pigro e strabico da piccola, ma non ci hanno dato peso. Si stava valutando l'ipotesi di sclerosi multipla data quella lesione, ma è stata, almeno momentaneamente sospesa, in quanto non presento sintomatologia e ho le bande del liquor negative. Attualmente si pensa che la lesione sia gliotico su base ischemica in quanto ho l'omocisteina alta, ei hanno prescritto quindi l acido folico. Premesso tutto ciò, stamane mi sono alzata che non vedevo (e non vedo) bene Da lontano. Da vicino vedo normalmente, ma da lontano avverto come se ogni occhio percepisse una profondità differente, ragion per cui mi disturba guardare le cose con entrambi gli occhi aperti . Se ne chiudo uno, con quello aperto (sx o dx e uguale) vedo benissimo. Ma a tenerli aperti entrambi e fissando lontano vedo per l'appunto, sfasato! Percepisco come dire una netta differenza nell'immagine tra occhio dx e sx, come se vi fosse uno "stop". E se mi soffeemo su quello sfasamento ... inizio a vedere l'immagine sdoppiata! Insomma non riesco a tenere feemo lo sguardo su un punto lontano, perche avverto questo dislivello nellimmagine e se mi focalizzo vedo doppio! Quello che vorrei chiedere ora è : che cosa mi sta accadendo? Ed è possibile che invece se guardo le cose da vicino non avverto questa sensazione fastidiosa? Fino a ieri non avevo nulla. Non ho dolore. I colori li vedo bene. Ho notato anche che Se premo ai lati di entrambi i bulbi oculari ... mi sembra di non avere questo fastidio, e l'immagine la vedo bene ! Appena smetto di premere , ecco che torno a vedere male. Che cosa potrebbe essere? Vi ringrazio per l'attenzione e spero possiate rispondermi. Non riesco a quantificare il problema o tipizzarlo. E' oculistico? Neurologico? Vascolare??

[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni

40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent.ma,

talora piccoli strabismi passati possono tornare a dar fastidio.
Tuttavia, per maggiore tranquillità il suo quadro necessita di un monitoraggio oculistico e neurologico.

Sarà il caso di ripetere la visita oculistica per rivalutare con precisione il vizio di refrazione.
Inoltre sarà utile sottoporsi a visita ortottica, ripetendo alcuni esami (campo visivo + PEV).

Riferisca questi sintomi sia all'oculista che al neurologo.

con ogni cordialità
Dr. Ruggiero Paderni
Specialista in Oftalmologia
www.ruggieropaderni.it