Intervento laser per ipermetropia e strabismo accomodativo

Buonasera
Sono un ragazzo di quasi 23 anni, con leggera ipermetropia (trattasi di +0,50 OS e +1 OD) ed un leggero strabismo accomodativo all'occhio destro. Per anni, su prescrizione del mio oculista di fiducia, ho portato gli occhiali solo e soltanto per leggere/studiare, poiché da lontano non avevo alcun problema di messa fuoco. Dopo mesi di studio intenso (spesso anche serale e svolto a volte davanti al pc) ho notato che stando senza occhiali vedevo tutto in maniera particolarmente sfocata, specialmente gli oggetti vicini e le scritte, che riuscivo a leggere solo dopo un certo sforzo. Avendo scoperto su internet (ahimé) dell'esistenza di esercizi di rilassamento della vista, ho stupidamente iniziato a svolgere esercizi di convergenza, che col senno di poi si sono rivelati completamente controproducenti. E' ormai da marzo che sono infatti affetto da diplopia, che non scompare (ma si attenua solamente) mettendo gli occhiali. La diplopia si presenta ogni qual volta io debba mettere a fuoco qualcosa (soprattutto da vicino). Durante la lettura mi rendo conto che le parole si sdoppiano con una certa frequenza pur utilizzando tutto il giorno gli occhiali. La mia ortottista ha ipotizzato uno spasmo accomodativo e, inizialmente, mi ha consigliato di continuare a tenere gli occhiali che tutt'ora porto. Il problema è che con questi occhiali fatico a vedere da lontano, mentre da vicino durante la lettura le scritte continuano a sdoppiarsi. Ho prenotato, su consiglio del mio oculista, un nuovo esame ortottico. Chiamata l'ortottista, questa mi ha spiegato che probabilmente dovrò cominciare a portare lenti bifocali, ma ovviamente saprà dirmi meglio dopo la visita (che purtroppo ci sarà soltanto tra più di un mese).
Ho quindi qualche domanda da porvi:

1- In cosa consiste, di preciso, uno spasmo accomodativo? Può regredire? Potrebbe essere la causa di questa mia improvvisa diplopia?
2- Come mai, pur essendo sempre stato affetto da strabismo accomodativo, non ho mai visto doppio se non in questi ultimi mesi?
3- Devo arrendermi al fatto che utilizzando gli occhiali non avrò mai una visione nitida da lontano?
4- E' possibile che il problema si possa risolvere correggendo l'ipermetropia tramite chirurgia laser? Essendo il mio strabismo accomodativo teoricamente non dovrebbero esserci problemi, o sbaglio? C'è il rischio che dopo l'operazione laser la diplopia rimanga?

Mi scuso per le tante domande e vi ringrazio in anticipo per la disponibilità.
[#1]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 571 396
SUE AFFERMAZIONI
" internet (ahimé) dell’esistenza di esercizi di rilassamento della vista, ho stupidamente iniziato a svolgere esercizi di convergenza, che col senno di poi si sono rivelati completamente controproducenti. E’ ormai da marzo che sono infatti affetto da diplopia, che non scompare mettendo gli occhiali.
La diplopia si presenta ogni qual volta io debba mettere a fuoco qualcosa (soprattutto da vicino). Durante la lettura mi rendo conto che le parole si sdoppiano con una certa frequenza pur utilizzando tutto il giorno gli occhiali. La mia ortottista ha ipotizzato uno spasmo accomodativo e, inizialmente, mi ha consigliato di continuare a tenere gli occhiali che tutt'ora porto. Il problema è che con questi occhiali fatico a vedere da lontano, mentre da vicino durante la lettura le scritte continuano a sdoppiarsi....”

Risposta
SONO ANNI CHE DICIAMO DI STARE ATTENTI A QUESTI METODI TRUFFA E DEL PIFFERO CHE SI TROVANO IN RETE
DA METODO BATES IN POI...
SENTA SEMPRE I MEDICI CHIRURGHI SPECIALISTI OCULISTI ...non abbocchi piu’ alle BUFALE

SUE DOMANDE

1- In cosa consiste, di preciso, uno spasmo accomodativo?

risposta
e’ il tentativo che fanno i suoi moscoli ciliari di accomodare

2)Può regredire?

risposta
SI CERTO
SPERIAMO


3)Potrebbe essere la causa di questa mia improvvisa diplopia?

Risposta
no la causa sono gli ESERCIZI del PIFFERO CHE HA FATTO
gli spasmi sono la conseguenza ...
il tentativo che il cervello fa per porre rimedio ai GUAI che si e’ procurato


4- Come mai, pur essendo sempre stato affetto da strabismo accomodativo, non ho mai visto doppio se non in questi ultimi mesi?

risposta
deve chiederlo a chi ha avuto la possibilita’ di visitarla
il suo medico oculista e ;a sua ortottista


5- Devo arrendermi al fatto che utilizzando gli occhiali non avrò mai una visione nitida da lontano?

risposta
NO
ma la smetta di fare stupidate


6- E’ possibile che il problema si possa risolvere correggendo l’ipermetropia tramite chirurgia laser?

risposta
Si el futuro
Non ora
Ora dobbiamo riparare (speriamo) ai danni che si e’ procurato da SOLO

7)Essendo il mio strabismo accomodativo teoricamente non dovrebbero esserci problemi, o sbaglio?

risposta
in genere sono interventi che in buone mani e in centri di eccellenza vanno molto bene

8) C’è il rischio che dopo l’operazione laser la diplopia rimanga?

Risposta
sino a quando c’e’ diplopia meglio non operare


buona domenica

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta.
Fa benissimo a darmi questa strigliata. Purtroppo solo dopo la comparsa della diplopia mi sono reso conto dell'enorme stupidaggine (per non usare altri termini ben più forti) fatta.

Un'ultima domanda. La diplopia è comparsa a verso metà marzo. Inizialmente mi capitava di vedere doppio molto più frequentemente e non riuscivo più a mettere a fuoco oggetti vicini senza che tutto diventasse sdoppiato. Col tempo la situazione sembra migliorare, ma avverto ancora problemi, specialmente durante la lettura. Crede che questo miglioramento possa portare ad un'effettiva guarigione completa? Ovviamente non chiedo pronostici certi, perché quelli me li saprà dare solo l'ortottista dopo apposita visita, ma vorrei sapere se questo miglioramento (stabilizzatosi però da un mese a questa parte) possa essere un segnale positivo in vista di una completa regressione dello spasmo.

La situazione è migliorata nel momento in cui la mia ortottista mi ha detto di bendare in maniera alternata gli occhi (un'ora il destro, un'ora il sinistro) durante la lettura. Crede che debba continuare a svolgere questa attività (pur riuscendo attualmente a leggere con entrambi gli occhi, seppur con qualche difficoltà) o che sia meglio evitare il bendaggio? Inoltre: a cosa serve bendare gli occhi?
[#3]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 571 396
mi scusi per la STRIGLIATA
ho figli della Sua eta’ ...ed ho molti pazienti vittima di metodi strani


sue annotazioni
La situazione è migliorata nel momento in cui la mia ortottista mi ha detto di bendare in maniera alternata gli occhi (un’ora il destro, un’ora il sinistro) durante la lettura. Crede che debba continuare a svolgere questa attività (pur riuscendo attualmente a leggere con entrambi gli occhi, seppur con qualche difficoltà) o che sia meglio evitare il bendaggio?

Risposta
il polso della situazione ce l’ha la sua ortottista
lasciamo fare a Lei

2) Inoltre: a cosa serve bendare gli occhi?

risposta
serve a farli lavorare di piu’ e meglio
immaggini di fare esercizi
tipo flessioni o sollevamento pesi con un braccio SOLO
lo potenziamo e gli pemettiamo di guadagnare equilibrio nello spazio
una volta potenziati
tendera’ di farla alternare per annullare la diplopia e poi ‘le fare migliorare la fusione...
e’ una cura lente
ci vorra’ tutta la sua volonta di migliorare
ma e’ un ragazzo in gamba e ce la fara’

se passa da Milano
venga a trovarmi
faremo 2 chiacchiere
davanti a un caffe’
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta e per l'immensa disponibilità.
Purtroppo essendo umbro mi trovo costretto a rifiutare il suo invito per un caffè, ma la ringrazio lo stesso!

Speriamo che questa situazione, pian piano, finisca per migliorare. Sicuramente non farò più stupidaggini di quel tipo. Come dice il detto: errare è umano, perseverare è diabolico!

Buona serata!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio