Vedere luce rossa ad occhi chiusi

Buongiorno volevo raccontari cosa ho notato da ieri. Premetto che due settimane fa circa (13 giugno) ho avuto un fenomeno visivo mentre lavoravo della durata di circa 15-20 minuti, consistente in una riduzione della capacità di mettere a fuoco gli oggetti nella parte sinistra del mio campo visivo, comparsa di macchia lampeggiante nello stesso punto, macchia che si sposta in periferia del mio campo visivo assumendo la forma di una C lampeggiante caleidoscopica. Dopo circa 15 minuti dal fenomeno mi viene una nevralgia, denti, fronte, mandibola, dalla parte destra. Nevralgia passata con gocce di novalgina. Sono stato dal neurologo che mi ha visitato e mi ha detto che questo fenomeno si chiama emicrania con aura e che non c'era da preoccuparsi, dovevamo solo rivederci dopo un mese.
Dopo circa due settimane, (ieri) mi è capitato per caso di notare che quando chiudo gli occhi in situazione luminosa, tipo fuori al balcone illuminato dal sole, oppure guardando fuori dalla finestra illuminata dalla luce del giorno, nel mio campo visivo, al centro, compare tipo una luce rossa fissa che si allarga dopo un po di tempo (MINUTI) e mi prende tutto il campo visivo. Se apro gli occhi mentre mi capita questa cosa, ho una vista normale, e se mi metto la mano davanti agli occhi chiusi per coprire la luce quel rossore si toglie. Se chiudo gli occhi in casa con luci anche forti non mi capita. La cosa strana è che con occhi aperti non noto nulla di particolare, anche se sto in una situazione luminosa. La mia vista sembra quella solita, non ho difficoltà a vedere, lacrimazione oppure altri fenomeni. L'unica cosa che ho notato è una secchezza degli occhi.
Da quando ho avuto il fenomeno con aura sono ormai terrorizzato da quello che può accadermi e ho il terrore di avere un problema neurologico serio. NOn so se può contare ma contniuo ad avere una blanda nevralgia, cervicale, denti e mandibola in particolare. L'unico dolore un po più forte è dietro al collo, mentre ai denti e alla mandibola sento il classico fastidio da "raffreddamento" di nevralgia che dura pochi secondi per poi scomparire e a limite ripresentarsi dopo qualche ora o il giorno dopo o dopo due giorni. Nessun dolore vero e proprio ma c'è. Volevo chiedervi cosa ne pensate. E' da più di un mese che non ne esco fuori, tra prurito, probemi di colite, emicrania con aura e ora questo. NOn ho nessun problema che attualmente invalida fisicamente la mia vita ma sicuramente psicologicamente la situazione per me è pessima. che devo fare? Ora ho prenotato una visita dall oculista e penso di ritornare dal neurologo.
Grazie.
[#1]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 571 396
Buongiorno gentile signore

mi pare che nel suo caso sia chiaro che Lei necessita di una

valutazione clinica approfondita da parte del medico specialista oculista.


MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita medica specialistica oculistica o il rapporto diretto con il proprio medico di base curante.

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore. Venerdì ho la visita dal mio oculista di fiducia che ha la possibilità anche di farmi fare esami in struttura ospedaliera. Ovviamente non le chiedo la diagnosi ma Le volevo chiedere quindi, il feomeno della luce rossa vista solo ad occhi chiusi in situazione di luminosità ambientale è quindi un fenomeno che può essere attribuibile anche a un probema di natura ottica?Ossia ci sono alerazioni degli occhi (oltre che neurologici) che possono portare a questo fenomen?. NOn ho trovato veramente nulla di simile in rete.
grazie in anticipo per la risposta.
[#3]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 571 396
non mi pare ci siano grani problemi, in base alla sua storia clinica, esegua comunque anche esame OCT macula

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio