Utente 436XXX
Salve,
Ho 28 anni e una storia di forte miopia alle spalle da sempre (-8 a entrambi gli occhi). Ho fatto una valutazione oculistica un paio di mesi fa per disturbi quali leggero dolore oculare a sx, miodesopsie, leggero calo vista os, visione offuscata, discromatopsia leggera. Premetto: tutti i sintomi erano molto sfumati e leggeri, non sempre fissi.

Riporto valutazioni visite ed esami strumentali:

Prima visita oculistica:
Paziente miope, con pregressi disturbi neurologici (esclusa SM due volte). Da 10 gg in os lamenta calo del visus, visione offuscata, discromatopsia (da sempre), dolorabilità (è passata).
Visus OD 10/10 -8,00; OS 10/10 (offuscato) -8,00 (poi di seguito c’è scritto meno qualcosa alfa 90 ).
Tono OD 17; OS 17.
SA: indenne.
FO: papille simmetriche.
Si richiede CVC e OCT macula e NO.

CVC:
Si è rilevato un piccolo danno all’occhio destro, riporto i valori che vedo sui fogli (OCTOPUS 1-2-3):
OS: MS (29,1), MD (-0,7), LV (1,2)
OD: MS (28,5), MD (0,1), LV (5,8)
L’oculista mi ha detto di ripeterlo dopo 6-8 mesi e di fare l’OCT, il neurologo mi ha detto che a destra è quasi quadrantopsia, anche se il danno maggiore a detta sua una differenza di 9 dB massima non è eccessiva e non per forza patologica.

OCT:
OO: (DPV parziale). Le scansioni tomografiche eseguite in area maculare mostrano conservazione del profilo retinico con clivus foveale riconoscibile. Iperreflettività dell’interfaccia Ialoide/MLI. La retina neurosensoriale appare nei limiti per spessore e continuità degli strati retinici interni ed esterni. Non si apprezzano alterazioni significative interessanti il complesso EPR/CC.
OD: spessore maculare medio: 246 micron.
OS: spessore maculare medio: 243 micron.
RNFL OO:
OD: le scansioni circolari eseguite in area peripapillare mostrano valori medi di spessore delle fibre nervose alterali nei settori ST (75), SN (54), NU (39), NL (36), IN (59). Lo studio del complesso delle cellule ganglionari mostra valori medi di spessore fuori dai limiti della norma.
OS: le scansioni circolari eseguite in area peripapillare mostrano valori medi di spessore delle fibre nervose alterati nei settori ST (85) e IT (99) e borderline nei settori TU (60), TL (50) e SN (73). Lo studio del complesso delle cellule ganglionari mostra valori medi di spessore nei limiti della norma.

Purtroppo non mi hanno spiegato che tipo di danno sia, cosa potrebbe comportare e sicuramente non sono stato inquadrato dal punto di vista diagnostico. Si tratta di qualcosa di cui dovrei preoccuparmi?
Vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Enzo D'Ambrosio

36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,
porti tutto al suo oculista per una rivalutazione
Lei comprende che un consulto online può essere solo indicativo non diagnostico e che pertanto le sue domande non possono che trovare risposta solamente dopo che uno Specialista l'abbia attentamente ascoltata e visitata. Se successivamente necessita di chiarimenti saremo a disposizione.

Mi faccia sapere eventuali novità.

Cordiali Saluti
Dr. Enzo D'Ambrosio - Centro Mediterraneo Uveiti
Centro Oftalmico D'Ambrosio - Taranto
www.centroftalmicodambrosio.eu - cercaci su Fb!