Congiuntivite allergica o virale?

Mi è stata riscontrata una blefarite ed una congiuntivite; solo che gli oculisti a cui mi sono rivolta mi hanno dato diagnosi differenti: uno mi ha parlato di blefarite e congiuntivite allergica (ma io non ho mai avuto prurito o reazioni allergiche di alcun tipo) e un altro mi ha parlato di congiuntivite virale e blefarite.

Riguardo la blefarite e la congiuntivite esistono test o tamponi congiuntivali attraverso i quali è possibile conoscere con certezza le cause (se sono virali o allergiche)?
[#1]
Dr. Stefano Russo Oculista 32 3
Non esistono test o tamponi per la diagnosi differenziale tra le forme di blefarocongiuntivite.
Il tutto si basa sull’analisi dei segni oculari e dei sintomi associati.
Spesso le forme virali e quelle allergiche presentano manifestazioni oculari simili e questo rende il tutto più complesso.

Dott. Stefano Russo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Va bene, ho capito, la ringrazio per avermi risposto; se non è un disturbo potrei avere solo un ultimo chiarimento? Il fatto è che avevo consultato sul web il testo di un libro che diceva:
"in alcuni casi si fa un tampone congiuntivale (piccolo prelievo di secrezione congiuntivale) con il quale si esegue un'analisi batteriologica o virale (ricerca di batteri e virus o parassiti) o tissutale (analisi del tessuto congiuntivale)."

Mi chiedevo: non sarebbe possibile fare un test del genere? non potrebbe aiutarmi a rilevare eventuali virus fare un prelievo del genere? O forse è indicato solo in alcuni casi?
Inoltre quali sarebbero i segni oculari che eventualmente indicherebbero una congiuntivite allergica?
Mi scusi davvero per le tante domande, è solo che vorrei vederci chiaro.
[#3]
Dr. Stefano Russo Oculista 32 3
Il tampone congiuntivale si riserva per i casi più particolari nelle diagnosi differenziali delle congiuntiviti batteriche/micotiche.
Di certo non si tratta di test eseguiti come primo livello dove nella stragrande maggioranza dei casi è sufficiente una adeguata valutazione semeiologica.
I segni oculari differenziali non è il luogo nè il caso di elencarli in questa sede, anche perché non visibili ad occhio nudo ma con l’ausilio della biomicroscopia eseguita durante la visita.

In ultima analisi se non si ritiene soddisfatta della diagnosi e terapia (sebbene le ricordi che la terapia necessita ovviamente del tempo per poter sortire i suoi effetti e non sono rari casi di sovrapposizione infettiva su forme allergiche) potrei suggerirle una terza valutazione del caso.

Cordiali Saluti

Dott. Stefano Russo

[#4]
dopo
Utente
Utente
Va bene, la ringrazio per la disponibilità e la chiarezza nel rispondere.
Cordiali saluti anche a lei dottore

La congiuntivite: quali sono le cause (batterica, virale o allergica) e i sintomi più comuni (occhi rossi, prurito, gonfiore). Come riconoscerla e come si cura.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio