Utente 750XXX
cari medici,vorrei sottopormi il mio caso piuttosto singolare...praticamente da sempre ho la lingua completamente ricoperta di tagli...è come se,specie lateralmente, abbia una serie di scanalature!sono stata da diversi medici che mi hanno detto che ho "la lingua come quella di un bambino",ho fatto le prove allergiche che risultano tutte negative e non ho alcun tipo di carenza vitaminica o di minerali,delle analisi del sangue perfette insomma. il problema fondamentale è che ultimamente sto peggiorando,prima alcuni alimenti mi davano fastidio ma sopportabile, adesso mi è impossibile mangiarli,in particolar modo pomodoro crudo, melanzane, formaggio stagionato e le noci mi hanno provocato una situazione di angioedema della lingua.che posso fare per risolvere il mio problema?

grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Da quanto deduco dalla sua richiesta di consulto il problema non è la conformazione anatomica della lingua ,perchè è una condizione diffusa ed inoltre come ci dice: praticamente da sempre ho la lingua completamente ricoperta di tagli.
Il problema è che ora da fastidio.
Ci riferisce di diversi accertamenti clnici, ma non ha fatto nessun riferimento a terapie, anche farmacologiche.
Vengo al punto.
Ci sono diversi patologie che presentano i sintomi descritti,percui i clinici da cui è stata visitata su cosa hanno indirizzato le loro ipotesi diagnostiche?
La lingua descritta da Lei per esempio può nella porzione più profonda dei "solchi" rappresentare un ambiente favorevole alla formazione e svilluppo di batteri e miceti che in assenza di un quadro clinico generale alterato possono determinare infezioni fastidiose.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli

44% attività
0% attualità
20% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Visto che ha trovbato una correlazione alimentare vada a fare un test sulle intolleranze alimentari ed elimini gli alimenti dannosi.
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#3] dopo  
Utente 750XXX

le prove di intolleranza alimentare le ho fatte e di conseguanza per un periodo ho eliminato gli alimenti indicati,con nessun risultato.
per quanto riguarda le terapie consigliate dai medici che mi hanno visitato ho utilizzato diversi tipi di disinfettanti del cavo orale proprio in virtù della possibilità di infezioni,non c'è stato alcun miglioramento.comunque continuo ad usare il colluttorio tantum verde dopo aver lavato i denti per evitare l'instaurarsi di infezioni vista la delicata condizione della mia lingua.
grazie ancora per le vostra risposte

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli

44% attività
0% attualità
20% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Le suggerisco di evitare collutturi a base alcoolica ( mi pare che il tantum verde lo sia e comunque e' scarsamente efficace).
Usi colluttori a base acquosa e contenenti clorexidina.
Eviti cibi piccanti e prenda regolarmente integratori vitaminici per lunghi periodi.
Comunque qualsiasi terapia o astensione da alimenti irritanti o dannosi non potra0 dare risultati a breve termine.
Cercxhi di seguire con costanza( alcuni mesi) le terapie proposte e poi veda .
Vada per esclusione ma dopo adeguato tempo di attesa.
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#5] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
le sostanza salate, acide comunque con sapori più forti sono sensibilizzanti sulle mucosa fragili come probabilmente sono nei solchi. una dieta con cibi poveri di queste caratteristiche sicuramente le arrecherà meno disturbi. l'uso eccessivo di disinfettanti non può che aumentarli alterando al flora batterica e modificando la secrezione salivare e la detersione che naturalmente la stessa determina.
sicuramente non è una situazione facile da "inquadrare" clinicamente
effettuare dei tamponi con striscio nei solchi, per batteri e miceti se non già effettuati, con antibiogramma potrebbe essere utile per evidenziare l'eventuale presenza di batteri patogeni nei solchi
purtroppo prbabilmente ci vorrà molta pazienza
provi visto che sta aroma ad andare presso uno dei diversi istituti di stomatologia degli ospedali per farsi seguire
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La sua patologia potrebbe essere racchiusa nel quadro della "lingua fessurata". Purtroppo come saprà non esiste una terapia risolutiva per questa tipo di patologia.Per l'igiene oltre ad utilizzare dei collutori antiplacca sarebbe utile l'utilizzo anche di un puliscilingua.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.