Utente 142XXX
Salve, vi scrivo per un problema che mi assilla ormai da una settimana, un dolore insopportabile che parte da una vecchia carie mai curata per bene, il dente in questione è l'ultimo in basso, sulla sinistra, quello precedente il dente del giudizio. Sul dente non posso farci andare nulla, il caldo e il freddo e i cibi dolci mi causano delle fitte insopportabili, il dolore acuto si protrae per molti munuti, quando cessa rimane comunque un dolore, ma sopportabile. La gengiva intorno è leggermente gonfia e dolorante. Questi sintomi li ho da moltissimo tempo, quello che è cambiato da una settimana è il dolore acuto, che non cessa mai, ormai non posso neanche stendermi, posso solo stare seduto o in piedi, appena accenndo la posizione supina il dolore diventa insopportabile, non riesco in questo caso ad individuare precisamente il punto da cui parte il dolore, prende mezza faccia, compreso l'orecchio. HO cercato di mantenere il dolore sotto controllo con farmaci(Aulin, oki) ma ormai non fanno più effetto. L'unica cosa che mi dava un po di sollievo era la tachipirina, ma ormai quella da 1000 mi calma il dolore (lo rende sopportabile), solo per un paio d'ore (le ore in cui sono riuscito a dormire stanotte...) Il medico di base che mi ha visitato mi ha consigliato la tachipirina per il dolore e prescritto il velamox, che da qualche giorno sto prendendo, ma senza risultati.
Questa è la seconda notte che passo insonne a causa del dolore lancinante (piangevo dal dolre stanotte) detto questo, può trattarsi di pulpite? se< si quali cure mi aspettano? è un problema curabile in poco tempo?
Sono costretto ad aspettare lunedì per farmi visitare da un dentisa, nell'attesa cosa posso fare per calmare il dolore? almeno la notte...
Grazie Mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
I disturbi che Lei accusa per le carateristiche descritte sono da attribuirsi ad una pulpite verosimilmente acuta.
L'uso di farmaci analgetici in questa fase del processo infiammatorio è limitatamente utile,l'unica cosa indisensabile è l'intervento del dentista,che opererà sotto anestesia la pulpectomia,questa risolverà all'istante il problema.

Sono costretto ad aspettare lunedì per farmi visitare da un dentisa, nell'attesa cosa posso fare per calmare il dolore? almeno la notte...
Grazie Mille
Ci sono dei dentisti che danno la reperibilità anche di domenica.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
LIPARI (ME)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Per quel che riguarda il trattamento indubbiamente deve recarsi da un dentista ,magari anche subito se lo trova,per il dolore esiste un rimedio da banco di relativa validità si chiama fialetta del dott.Knapp.Si tratta di una soluzione di eugenolo molto attiva per lenire il dolore pulpare,ma badi è solo un rimedio per guadagnare qualche ora di sonno,la cura rasta improcastinabile.Cordialmente
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Fino a Lunedì, se il dolore è ormai insopportabile, potrà aiutarsi con un analgesico centrale per via intramuscolo.
A mali estremi estremi rimedi e... domattina subito dal suo odontoiatra.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4] dopo  
Utente 142XXX

Grazie mille per i consigli. Ho provato la fialetta del dott. knapp, ma sfortunatamente non ha avuto alcun effetto. L'ultima possibilità è un iniezione di tora-dol, spero che almeno questo faccia effetto, è tutta la giornata che resisto per non prendere troppi medicinali... ma sono quasi al limite. Domani mattina correrò dal dentista sperando di risolvere definitivamente il problema....
Grazie Mille

[#5] dopo  
Utente 142XXX

Questa mattina sono stato dal dentista, che ha subito confermato la pulpite e ha provveduto, dopo una radiografia, a "ripulire" il dente. Adesso ho una medicazione temporanea e il dolore è quasi del tutto scomparso, tra qualche giorno ritornerò in studio per completare la cura canalare.
Spero solo non faccia male come oggi, probabilmente non ha usato anestetico, dato che non mi ha fatto iniezioni, è stata una cosa relativamente veloce, fatta esclusivamente per darmi sollievo... avevo anche il nervo scoperto...
Vi ringrazio nuovamente per i consigli.

[#6] dopo  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
LIPARI (ME)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Bene mi rallegro per il suo benessere ritrovato.Saluti
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,