Utente
Buonasera......mi rivolgo a voi perchè ho un dubbio circa una diagnosi che mi è stata fatta. 5giorni fa ho iniziato a sentire un leggero fastidio al dente del giudizio dell'arcata inferiore dx, che è quasi uscito, quindi è visibile......pensavo fosse passeggero perchè mi capita spesso da molti anni questo dolore ai due denti inferiori, un dolore sopportabile e di durata massimo di un paio di giorni. Il giorno dopo però il dolore è diventato molto forte, quindi ho assunto 2 compresse di buscofan, una dopo pranzo e una dopo cena, e nel frattempo ho usato il colluttorio ELMEX e l'applicazione gel CORSODIL. Il giorno dopo ancora, mi sono svegliata con la bocca letteralmente in fiamme ed ho notato un gonfiore tipo pallina sul dente, che è ancora parzialmente coperto dalla gengiva, e poi sempre all'arcata inferiore destra e anteriore le gengiveun pò arrossata con del muco misto a dei filamenti bianchi che ho provato a rimuovere col cotton-fioc e sono venuta via, con la consistenza di un muco,il tutto accompagnato da forti dolori al dente e alle gengive, una sensazione di fuoco in bocca. Oltre a tutto questo mi è uscito un herpes sul labbro inferiore sempre al lato destro. Ho chiamato il mio medico (dato che sono fuori sede) e lui mi ha diagnosticato una Stomatite herpetica e mi ha prescritto 1 compressa di Aciclovir 400mg ogni 8 ore per una settimana. Ho iniziato la cura da lunedì sera, ma i miglioramenti sono stati minimi e soprattutto il bruciore mi si acutizza dopo l'utilizzo del colluttorio helmex e dopo il gel Corsodyl......il dente a volte mi fa male a volte no, però questo bruciore alle gengive è tremendo, inoltre i primi giorni avevo forte salivazione, da oggi invece sento le gengive interessate soprattutto le anteriori,secche e che mi bruciano, il muco bianco è maggiore al risveglio, la mattina. Quindi vorrei capire se la diagnosi nn è corretta, o magari è presto per avere dei miglioramenti, oppure se può essere candidosi o qualcos'altro. E soprattutto se è il caso che utilizzo il corsodyl su tutte le gengive visto che mi aumenta il fastidio per tutta la durata del suo effetto. L'herpes labiale nn mi è ancora passato. Grazie infinitamente.

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
il farmaco citato ha un principio attivo che per la sintomatologia indicata non ha alcun effetto: probabilmente si riferiva ad un antiinfiammatorio con un nome commerciale simile.
Difficile fare diagnosi online oltre al fatto che non è un nostro obbiettivo: il quadro clinico è molto confuso, considerando che tutto è partito da un probabile ascesso gengivale a livello del dente del giudizio.
Considerando la concomitante infezione erpetica a livello del labbro, non si può escludere un interessamento dell'intera mucosa orale; la candidosi orale in un soggetto giovane in buona salute è un evento molto raro.
Si tratta pertanto di valutazioni che non possono eseere fatte a distanza , è opportuno quindi che si sottoponga al più presto a visita medica per una valutazione obbiettiva.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore. Mi scusi se la disturbo di nuovo, ma a quale farmaco di quelli che ho citato si riferisce? Il mio dubbio sulla diagnosi sorgeva per il semplice fatto, che all'interno della bocca non ho riscontrato afte, se non questi filamenti bianchi color latte e una visibile infiammazione della mucosa orale, soprattutto le gengive, ma tutto limitato alla arcata inferiore dx, quella quindi del dente interessato.L'altra parte della bocca e l'arcata superiore non hanno nè filamenti bianchi, nè arrossamento. Un'ultima cosa, è conveniente secondo Lei, che mi rivolga ad un medico generico oppure ad un odontoiatra? Mi perdoni per le troppe domande ma essendo fuori dalla mia residenza sono molto preoccupata e non saprei dove rivolgermi. La ringrazio di nuovo.

[#3]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Si rivolga ad un odontoiatra è lui competente alla diagnosi e al trattamento delle patologie del cavo orale.
Il quadro orale che lei descrive poco si accosta a quello di una gengivostomatite herpetica, quadro morboso che peraltro caratteristicamente si associa a soggetti di giovane età per lo più bambini che vengono in contatto per la prima volta con il virus herpes simplex.Le lesioni herpetiche che lei manifesta sul labbro inferiore sono probabilmente espressione di una riattivazione del virus (come le sarà capitato altre volte) che vive nel suo organismo in stato latente (localizzato in corpuscoli detti gangli nervosi) salvo poi riattivarsi periodicamente in concomitanza con periodi di stress, ciclo mestruale, stati carenziali ecc.
E' possibile che l'herpes labiale e le manifestazioni orali siano segni clinici intercorrenti ma indipendenti e dunque abbiano cause ed origini diverse.
Un odontoiatra con un minimo di conoscenza di patologia orale visitandola saprà dirimere i dubbi e consigliarla al meglio.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#4]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
'buscofan': forse voleva scrivere brufen, spero!
Considerando che è fuori sede, può interpellare la guardia medica più vicina per una prima consultazione.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#5] dopo  
Utente
Ringrazio entrambi per il consulto, siete stati utilissimi e grazie per il servizio che offrite. Cordiali saluti.

[#6]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ringraziandola per i complimenti, voglio solo rettificare il mio secondo intervento, nel senso che Lei forse ha scritto per un banale errore di battitura 'buscofan' per 'buscofen', che ha lo stesso principio attivo del 'brufen'.
Esiste in commercio anche 'buscopan', a cui ho subito pensato, che ha indicazioni terapeutiche totalmente diverse: purtroppo quella dei nomi commerciali dei farmaci è una vera e propria giungla in cui spesso ci perdiamo anche noi addetti ai lavori.
Cordiali SAluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#7] dopo  
Utente
Si si ....ho erroneamente scritto buscofan, in realtà intendevo il buscofen. Comunque confermo la vostra diagnosi è un ascesso dentale, ora la sintomatologia è passata, solo che è necessaria un'incisione alla gengiva, in quanto il dente ha difficoltà ad uscire. Vi ringrazio di nuovo e buon lavoro a tutti. Cordiali saluti.