Utente 815XXX
Gentili dottori,volevo sapere un vostro parere riguardo il mio problema: a settembre ho avuto uno stato febbrile e di malessere ( mal di gola, raffreddamento) e mi è comparsa non so se una grossa afta o un ascesso sul palato, proprio a metà del palato duro sulla parte sinistra. Inizialmente pensavo fosse una conseguenza dello stato di malessere ma poi ho notato che,una volta scomparso tutto è rimasta una sorta di protuberanza, un gonfiore persistente ad oggi. Subito mi sono recata dal dentista che non ha però riscontrato nulla di che. Ho notato però che sulla gengiva superiore, sempre a sinistra, sopra il 2° molare, devitalizzato e incapsulato diversi anni fa la gengiva è rosso e dolente, un pò gonfia così come sembra rigonfio l'osso che circonda il dente.Sembra anche che ci sia una piccola e impercettibile pallina color carne. Sono tornata dal dentista che mi ha rivisitato, ha fatto una lastrina al dente ma non ha notato nulla ha detto che è ok ma la prossima settimana vuole rivedermi. Io mi fido moltissimo di lui , è in gamba e scrupoloso ma stavolta non sono tranquilla....nel senso che il dolore sordo, diffuso e fastidioso alla gengiva sopra il dente persiste....cosa ne pensate???

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
dal racconto la lesione presente sulla gengiva del molare superiore è compatibile con lo sbocco di una fistola che drena pus:
queste lesioni presentano a momenti alterni una protuberanza bianca indicativa appunto del reliquato purulento che drena.
Questi quadri clinici sono frequenti in corrispondenza di denti necrotici o devitalizzati:
quasi sempre è presente un granuloma, o comunque è evidente un' otturazione canalare non eseguita a regola d'arte, oppure, in mancanza di questi reperti radiografici, si deve sospettare la presenza di un canale non trattato, spesso il cosiddetto 'quarto', caratteristico dei molari superiori anche se non sempre presente, molto piccolo e di non facile individuazione.
La soluzione è la ripetizione della terapia canalare.
Per quanto riguarda la prima manifestazione a livello del palato, non si possono escludere collegamenti: se il gonfiore è ancora presente è possibile che si tratti di una raccolta ascessuale di origine odontogena
Solo il suo dentista potrà ovviamente arrivare ad una diagnosi precisa.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente 815XXX

Dottore visto che da una piccola lastrina non è risultato nulla, posso proporre al medico di farmi fare una panoramica? o serve altro? grazie per la tempestività!

[#3] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2011
Meglio una seconda lastrina magari cambiando l'asse di proiezione, ma se difficoltoso il suo posizionamento allora una ortopanoramica puo' essere giustificabile: d' altra parte il suo dentista un dubbio ce l' ha dal momento che vuole rivederla e magari il quadro sia clinico che radiologica nel frattempo si sara' reso piu' evidente.
Cordiali saluti.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Se presenta gonfiore e dolore in corrispondenza di un dente, non può essere tutto normale! Bisogna effettuare una indagine più accurata.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#5] dopo  
Utente 815XXX

Gentilissimi dottori, vi aggiorno sulla mia situazione. Il mio dentista oggi mi ha visitata di nuovo, ha controllato i denti, la capsula e mi ha di nuovo fatto una lastra dove il dente, interessato era al centro e gli altri e due vicini ( la lastra è stata fatta dall'interno del palato): non ha riscontrata nulla che non andasse nelle radici....tutto in regola. Mi ha assicurato che tutto è in ordine.Secondo lui io inconsapevolmente digrigno i denti durante il giorno, e mettendo i denti a contatto scateno una pressione muscolare che mi provoca dolore. A me non sembra di digrignare i denti... o di tenerli chiusi in modo forte comunque ....io ho chiesto spiegazioni in merito a quel dolore localizzato lì su un punto ben preciso di quella gengiva, solo in una parte e lui mi ha detto che spesso il dolore si scatena e localizza solo da una parte.A me continua a farm male....non so cosa pensare nè cosa fare. Grazie per la vostra professionalità.

[#6] dopo  
Dr. Luciano Cosma

32% attività
0% attualità
12% socialità
MANDURIA (TA)
AVETRANA (TA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
faccia una panoramica.
dott. L. Cosma Spec. in Ortodonzia e Gnatologia
perf. in endodonzia e protesi
email luciano.cosma@medicitalia.it

[#7] dopo  
Utente 815XXX

Gentili dottori grazie mille per i vostri suggerimenti, vi aggiorno sulla mia situazione: il mio dentista ha studiato la lastrina che mi aveva fatto ed ha notato una problematica verso la parte esterna della gengiva ( dove appunto mi fa male). Il dente quindi ha un'infezione alla radice. mi ha dato una terapia antibiodica e antinfiammatoria per una settimana. nel frattempo ho già preso appuntamento per una tac al dente interessato e a quello vicino( gli ultimi 2 molari) una dentalscan.la prossima settimana ci rivedremo. la sua idea è quella di fare un'incisione sulla gengiva e di pulire il tutto. Scusate la terminologia spicciola.Ora sono più tranquilla.