Utente 229XXX
Buongiorno dottori,
il mio problema riguarda un molare in basso a sinistra (precisamente il penultimo prima del dente del giudizio)

Due anni fa, a seguito di una carie molto profonda, mi dissero che avrei dovuto devitalizzarlo ma la diagnosi esatta sarebbe stata fatta solo dopo aver aperto il dente.
Una volta aperto, nonostante le elevate dimensioni della carie, si trovò il nervo perfettamente integro e non infiammato e il mio dentista provvide a una tecnica da lui chiamata "incappucciamento".
Per i primi mesi il dente fu un po' più sensibile al caldo/freddo ma piano piano tornò alla normalità.

Ora, a distanza di 2 anni, ho di nuovo un problema a questo dente: qualche mese fa ho avuto come la sensazione che si rompesse qualche pezzettino, ma non so quanto veritiera perché causa il mio stretto rapporto con i dentisti da quando avevo 4-5 anni, la mia è una vera e propria fobia, comunque, controllando con uno specchietto, mi accorsi che la situazione, almeno a occhio nudo era la medesima e quindi non diedi peso alla cosa.

Settimana scorsa, mangiando un gelato, mi sono accorto che il dente era molto sensibile al freddo, non parlo di dolori lancinanti, ma piccole scosse.. ho pensato, trattandosi dei primi cibi freddi, che fosse normale, in fondo mi hanno detto che sarà sempre un dente più sensibile.

Ma la situazione non è migliorata, il dente appare sempre sensibile al freddo, ormai anche con alimenti a temperatura medio/bassa e non per forza gelati, invece non ha il minimo stimolo al caldo o al dolce.

Non vorrei fosse saltata parte dell'otturazione fatta 2 anni fa, ma controllando con lo specchietto vedo che c'è, inoltre sul dente non è presente nessuna macchiolina anche minima che mi faccia pensare a una nuova carie, ciò che invece ho notato e che l'otturazione non è dura come in altri denti otturati ma "molliccia" e molto appiccicosa, ma non so se da sempre o in seguito a qualche trauma.

Ora mi sembra di sentire qualche fitta anche provando a tenere la bocca aperta al massimo.

Il mio problema è che potrò recarmi dal dentista tra 8-10 giorni, non prima per motivi personali e volevo sapere se questo periodo può causare problemi.

Ho paura che l'otturazione abbia subito qualche trauma ma in quel caso non dovrei vedere il "buco"? soprattutto trattandosi di un'otturazione molto grande (è stata ricostruita una delle 4 sporgenze del molare dopo l'incappucciamento). Inoltre se vi fosse una nuova carie non ne vedrei i "segni" come sempre successo con le carie precedenti?

Ultime domande, in caso di sensibilità al freddo e dolore sarà necessario devitalizzare il dente vero?
ed è normale che l'otturazione la senta così appiccicosa? ho come la sensazione di aver mangiato qualcosa di appiccicoso e che una parte sia incollata al dente ma quella parte altro non è che l'otturazione.

Ringrazio per le eventuali risposte e mi scuso per la lunghezza della mia domanda e soprattutto per il mio gergo assolutamente non professionale.

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
"...volevo sapere se questo periodo può causare problemi." Il problema più incombente è che potrebbe sorger dolore spontaneo e continuo.

"...non dovrei vedere il "buco"? " Non sempre si vede il buco sotto una vecchia ricostruzione con dei problemi, anzi è più probabile il contrario.

"se vi fosse una nuova carie non ne vedrei i "segni" come sempre successo con le carie precedenti?" anche qui le devo rispondere: non sempre! la diagnosi delle carie è di competenza del dentista, che se bravo, riuscirà ad intercettarle in uno stadio iniziale. Di solito i pazienti si accorgono delle carie quando queste sono in uno stadio piuttosto avanzato.


"... in caso di sensibilità al freddo e dolore sarà necessario devitalizzare il dente vero?" Non è detto. Certo è che se il dente era già stato curato anni addietro per una carie molto profonda ora l'ipotesi di doverlo devitalizzare diviene più reale.

"è normale che l'otturazione la senta così appiccicosa? " E' una sensazione che non si può definire normale.


Si faccia visitare da un dentista, vedrà che riuscirà a risolverle il problema.



Cordialità




Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 229XXX

Gentile Dottore la ringrazio per la sua risposta precisa e veloce, vorrei chiederle un'altra cosa: nel caso in cui si tratti "semplicemente" dell'otturazione danneggiata o saltata, tenere il dente in questo stato per 8-10 giorni, può irrimediabilmente danneggiarlo oppure mantengo soprattutto in questo periodo una maniacale igiene dentale la situazione potrà conservarsi come oggi senza peggioramenti? e quindi magari, come mi auguro, curabile con una nuova otturazione.

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Elia Nakhle

24% attività
4% attualità
12% socialità
SIRMIONE (BS)
GONZAGA (MN)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Non rischia di danneggialro o aumentare la carie , quello no. Pero' potrebbe aumentare la sensibilita' al freddo e caldo ed irritare ulteriormente il nervo dentale cio' per cui sarebbe necessaria la devitalizzazione oltre l'otturazione.
Nakhle Dr. Elia

[#4] dopo  
Dr. Luciano Cosma

32% attività
0% attualità
12% socialità
MANDURIA (TA)
AVETRANA (TA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
gentile utente, i sintomi che lei riferisce indicano che si tratta di IPEREMIA della polpa del dente in questione, condizione che predispone ad una PULPITE (mal di denti). La transizione tra le due può impiegare raramente anni, ma più frequentemente mesi o giorni.
Posso consigliarle la devitalizzazione, ma lei è padronissimo di aspettare.
dott. L. Cosma Spec. in Ortodonzia e Gnatologia
perf. in endodonzia e protesi
email luciano.cosma@medicitalia.it

[#5] dopo  
Utente 229XXX

Gentili Dottori vi ringrazio per le risposte e approfitto ancora della vostra competenza per porvi qualche ulteriore domanda.

Il dente è sensibile al freddo (anche per cibi/liquidi non gelati ma semplicemente più freddi della temperatura ambiente) ma non è sensibile al caldo, al dolce e stringendo i denti o nella masticazione non duole affatto, solo il freddo fa sobbalzare, anche se si tratta di un dolore di 2-3 secondi che sembra "scendere".

Cosa può indicare questa situazione?
Ci sono possibilità che qualsiasi processo o infezione in atto sia reversibile senza una cura canalare?
nel caso di una devitalizzazione, questa come avviene? in quante sedute? è dolorosa?

si tratta del 6 dente nell'arcata inferiore sinistra, il penultimo molare prima del dente del giudizio.

infine, se dovrà essere devitalizzato, sarà obbligatoriamente necessaria una corona/capsula o si potrà procedere con una normale ricostruzione?

Coordiali Saluti,
Federico

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Si rechi da un dentista.
Noi, on-line, non possiamo sapere se l'iperemia si è trasformata in puilpite, e quindi è necessario il trattamento canalare (devitalizzazione).
E neppure se sarà necessaria una corona.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)