Utente 273XXX
L'altro ieri sono stato dal dentista per un dente che mi faceva male, dopo avermi visitato ha detto che la prossima volta dovremmo devitalizzarlo.
Nel frattempo il dente continua a farmi male e sto prendendo synflex (prescritto da lui) ma dopo poche ore averlo preso si ripresenta un dolore insopportabile.
Volevo chiedere gentilmente se era il caso, nell'attesa che mi venga devitalizzato, di prendere un antibiotico o cosa fare per ridurre questo dolore fastidioso.

Grazie in anticipo.

Saluti Enzo Scoletto

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente la terapia è stata già stabilita,l'unica cosa utile è anticipare l'appuntamento per la devitalzzazione.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
come detto dal collega anticipi l'appuntamento e ricordi al suo dentista che il mal di denti è un'emergenza che va immediatamente trattata e non un appuntamento da programmare.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#3] dopo  
Utente 273XXX

Buon giorno,
stamattina sono andato in farmacia e dopo aver esposto il problema,
la dottoressa mi ha consigliato, in attesa che vada dal mio dentista,
di utilizzare "fialetta odontalgica" da mettere direttamnte alcune gocce sul dente e il colluttorio "dentosan" come disinfettante.

In ogni caso vi ringrazio per la preziosa consulenza e la celarità nelle risposte.
Seguirò il vostro consiglio e domani stesso andrò dal mio dentista.

Grazie



Saluti
Enzo Scoletto

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La "fialetta odontalgica" si mette su un buco di carie aperta.
Funziona (poco) solo se c'è il nervo vivo scoperto.
Il colluttorio disinfettante, nel suo caso, serve per profumare l'alito.

Certo che chiedendo al farmacista, qualcosa doveva pur venderglielo.

Più utile invece telefonare al suo dentista e chiedere un appuntamento IN GIORNATA per una terapia d'urgenza.
In caso di rifiuto, telefonare ad un altro dentista.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Utente 273XXX

Ho seguito il suo consiglio: ho appena prenotato un appuntamento d'urgenza per stasera dal mio dentista.

Grazie e a presto.
Enzo Scoletto

[#6] dopo  
Dr. Gianfranco Dattoli

16% attività
0% attualità
0% socialità
SAN GODENZO (FI)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2012
in attesa del dentista , che devitalizzerà appena possibile il dente . è utile per alleviare il dolore praticare una iniezione di antibiotico a largo spettro ogni 12 ore per 2 o 3 volte : l antibiotico riduce la infezione del nervo che è la principale causa del dolore.l antibiotico è da farsi prescrivere dal propio curante. è MOLTO UTILE ANCHE AL DENTISTA CHE POI LAVORERà MEGLIO.
Dr. GIANFRANCO DATTOLI medico chirurgo ,medicina generale.

[#7] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
In caso di pulpite, cioè dell'infiammazione del nervo, l'antibiotico è assolutamente inutile, in quanto non penetra (o penetra scarsamente) all'interno del nervo.

Non sempre poi l'infiammazione comporta la presenza dei batteri all'interno del nervo. Il più delle volte essa è causata dalle TOSSINE batteriche che filtrano attraverso i tubuli dentinali e arrivano a stretto contatto con il nervo, mentre i batteri (su cui è efficace l'antibiotico) rimangono all'interno della cavità cariosa, quindi ben al riparo dal farmaco.

L'antibiotico può essere utile se parliamo di infezione del periapice, cioè dello spazio attorno alla punta della radice. Questa sì che è una zona facilmente raggiungibile dal farmaco, ed è la zona incriminata, ad esempio, in caso di ascesso, conclamato o in fase iniziale.Nel suo caso potrebbe essere utile se il dolore ha una componente periapicale. Può rendersene conto facilmente lei stesso:
se mastica sul dente (o lo percuote leggermente) e il dolore aumenta, c'è anche una componente periapicale.

Ma anche se così fosse, l'antibiotico le potrebbe giovare più che altro per prevenire la comparsa di un ascesso. E comunque negli attuali protocolli di cura riguardanti la devitalizzazione non ne è previsto l'uso, a maggior ragione prima di iniziare la terapia.

Per ridurre il dolore il farmaco di elezione è l'analgesico.


Fermo restando comunque che nel suo caso l'unica terapia risolutiva è la devitalizzazione sotto anestesia, da effettuare il prima possibile.

Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#8] dopo  
Utente 273XXX

Buon giorno,
come già detto l'altro giorno, poi sono andato dal mio "nuovo" dentista (molto bravo e professionale) che mi ha devitalizzato la sera stessa il dente dolorante...e subito il dolore è cessato.
In contemporanea ho fatto la cura antibiotica e ieri stesso ho completato il trattamento del dente con la cura canalare.

Grazie ancora per le preziose consulenze: molto utili, chiarificatrici e allo stesso tempo stimolanti a risolvere il problema tempestivamente.


Saluti e grazie.
E. S.