Utente 334XXX
salve,
ieri sono stato da un dentista convenzionato ssn per iniziare un piano di cura e in prima seduta mi a otturato una carie ma io credevo che ormai l'amalgama fosse stata sostituita da materiali compositi e atossici quindi non ho manco chiesto che materiale avesse usato.
osservando il dente allo specchio l'otturazione non e bene esposta ho notato che l'otturazione non e proprio bianca ma a un colore tipo bianco sporco che da sull'azzurro volevo chiedere:
come posso riconoscere se tale otturazione e amalgama o composito?
l'amalgama e di colore argento tipo metallico ?
e veramente cosi dannosa l'amalgama che contiene mercurio come o letto su internet pare che addirittura in alcuni paesi e vietata come mai in Italia no? o forse lo è?
siccome devo fare altre ricostruzioni e otturazioni in convenzione si puo chiedere di usare il composito o dipende dal dentista?
il medico mi a detto di non masticare per la cena sono stato da lui al pomeriggio adesso mi chiedo posso lavare i denti strofinando?
ultimo consiglio utilizzo dentifricio Pepsodent e colluttorio colgate sono troppo aggressivi? mi consigliate qualcosa altro ?
consigli per mantenere le otturazioni a lungo?
grazio per l'attenzione arrecata porgo distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente innanzitutto stabiliamo che tipo di materiale è stato usato per la sua otturazione.
Se durante la lavorazione Le è stata applicata nella bocca a contatto con il dente da ricostruire una lampada che emetteva una luce intensa è presumibile che sia stato usato un materiale composito.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
"l'amalgama e di colore argento tipo metallico ?" Dopo la lucidatura si.
"e veramente cosi dannosa l'amalgama che contiene mercurio .." Non c'è nulla di certo. Il mercurio libero è dannoso, nell'amalgama il mercurio si lega ad altri elementi per formare una lega. Quanto mercurio si liberi nel tempo, quanto questo sia dannoso ed in che misura sono domande alle quali la comunità scientifica non ha dato ancora risposte univoche. Certo è che è un materiale che ha fatto la storia dell'odontoiatria ma attualmente può tranquillamente essere sostituito da materiali più estetici e performanti.
"si puo chiedere di usare il composito o dipende dal dentista?" deve chiedere questa cosa direttamente al dentista che la sta curando.
"posso lavare i denti strofinando?" si
Tra i vari prodotti per l'igiene orale non ci son grosse differenze. Preferibillmente il dentifricio deve contenere fluoro e il collutorio, che volendo potrebbe anche non usare, non deve contenere alcool.
"consigli per mantenere le otturazioni a lungo?" Che siano fatte bene (e questo vuol dire anche con l'utilizzo della diga di gomma https://www.google.it/search?q=diga+di+gomma&espv=210&es_sm=122&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=MNjzUovGNOWwywOJ3YHoBA&ved=0CDcQsAQ&biw=1280&bih=709&dpr=1 ). Lei quello che può fare è avere una ottima igiene orale e sottoporsi a controlli periodici.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente 334XXX

grazie per la risposta.
il dentista non ha usato lampada ma questo esclude che sia stato usato amalgama o non tutti i compositi necessitano di lampada per asciugare? un altra domanda come faccio a capire se un otturazione e andata a buon fine? ovviamente se non fa male ma nell'arco di quanto tempo? grazie ancora

[#4] dopo  
Dr. Gianpiero Deluzio

24% attività
4% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
I compositi per otturazioni richiedono tutti una lampada per fotopolimerizzare. Evidentemente nel suo caso si tratta di amalgama, materiale che viene prima vibrato nelle capsule predosate e poi meccanicamente condesato nella cavità dentaria.
L'unico modo per il paziente di valutare se l'otturazione e' ok, e' l'assenza di fastidio e una comoda masticazione.
Dr. Gianpiero Deluzio
Odontoiatra

[#5] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Se un'otturazione non è fatta bene lo dirà il tempo.
In odontoiatria la maggior parte dei problemi derivanti da cure mal eseguite si hanno dopo anni.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#6] dopo  
Utente 334XXX

Grazie per le risposte.
Adesso sono in anzia perché quindi e sicuro che mi e stata fatta to otturazione in amalgama infatti il medico a detto alla assistente di prendere una capsula quindi volevo sapere voi utilizzate ancora oggi steso materiale anche in soggetti giovani? Io ho 25anni dite di tenerla ormai o farla togliere al più presto? Il dente in questione e il 45 vorrei proporre al medico che mi sta curando di utilizzare solo composito se vuole continuare il siamo di cura ma essendo to medico convenzionato posso chiedere di utilizzare il composito e magari pagare la differenza di prezzo ? O magari questo e illegale? Poi perché chi non a i soldi per andare da un medico privato deve farsi fare to lavoro con materiale potenzialmente tossico? Voi onestamente ce to parente fareste to otturazione in amalgama infatti
Grazie sempre per l attenzione e scusate se sono insistente ma mi sento combattuto e non so come comportarm i distinti saluti

[#7] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Io non uso più l'amalgama dal 2000 per una scelta personale non tanto perchè credo al rischio di tossicità dei restauri eseguiti in tale materiale.
E' un materiale antiestetico che richiede una preparazione di cavità più invasiva di quella necessaria ai compositi.
Che senso ha usare l'amalgama oggi?
Estetica zero
Preparazione meno conservativa e dunque maggior sacrificio di tessuto sano
Differenza di costi poco significativa
Detto questo le dico che ora che il dente è stato "otturato" (mi piace di più dire "ricostruito") se non ha fastidi non ci sono reali motivi per farsi sostituire il materiale.
Le dico un'altra cosa, ancora oggi è meglio un'amalgama rispetto ad un composito eseguito senza diga (riveda il link del miuo precedente intervento per ricordare di cosa sto parlando). I compositi sono sensibili all'umidità e senza un corretto isolamento del campo di lavoro con la diga le loro performance sono pessime (questo problema con l'amalgama è meno sentito). Se dunque al dentista chiede di poter eseguire i prossimi restauri in materiale composito gli chieda pure di usare la diga altrimenti meglio che continui a fare amalgami (non dovrebbe in realtà chiederlo lei, si sognerebbe mai di chiedere ad un chirurgo che la opera di lavarsi le mani? E' un pò la stessa cosa).
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#8] dopo  
Utente 334XXX

ringrazio ancora e mi scuso per gli errori di scrittura del precedente messaggio ma stavo scrivendo dal telefono............ci tenevo a farvi i complimenti per l'utilità di questo sito che in generale aiuta a chiarire le idee e a farsi un idea chiara di situazioni che spesso per premura ansia o dimenticanze non vengono chiariti nei vari incontri con i medici....
ho deciso quindi di tenere il dente ricostruito e magari prestare attenzione a sintomi che potrebbero essere correlati (anche se cio dal punto di vista psicologico mi aiuta poco essendo un po' ipocondriaco o meglio in campo medico vorrei quanto meno sapere quando mi sottopongo a una cura i reali rischi benefici e alternative ) per il resto attualmente a causa di una situazione economica disastrosa sono obbligato a continuare le cure dal medico che mi sta seguendo ma a patto che mi garantisca che per le restanti cure 6 ricostruzioni utilizzi solo materiale composito viceversa rifiuto di continuare a proposito della diga non glilo chiedo ovviamente ma lo stesso medico mi a fatto la prima visita senza indossare guanti il che ma aveva scoraggiato ad andarci ma poi l'alternativa era tenermi le carie e so che col tempo peggiorano e non mi vorrei ritrovare con tutti i denti devitalizzati o senza denti ancora credo di essere giovane....... in passato sono stato da un medico privato ma la differenza e davvero tanta sia come etetica dello studio poltrone ecc... e sia come pulizia qui non esistono mascherine o foglietti per proteggere le varie maniglie infatti io o chiesto a tale medico almeno che volevo vedere i ferri sterilizzati..... lui rideva ma almeno quello lo dovevo verificare ma in questo sito ce iscritto qualche odontoiatra che opera a Palermo o provincia?
perché se riesco a mettere un po di soldi da parte preferirei optare per un altro professionista grazie ancora saluti

[#9] dopo  
Dr. Gianpiero Deluzio

24% attività
4% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Il mancato uso dei guanti e il non rispetto delle norme minime di igiene e sterilizzazione non è ammissibile da parte di qualsiasi medico degno di tale nome. Detto questo su cui non è possibile alcuna tolleranza, come Le e' stato detto e' meglio una brutta amalgama che un brutto composito. Quest'ultimo richiede un protocollo più rigoroso, pertanto se il suo dentista non usa regolarmente la diga le consiglierei di farsi fare le ricostruzioni in amalgama .
Dr. Gianpiero Deluzio
Odontoiatra

[#10] dopo  
Utente 334XXX

buon giorno,
riflettendo sulle cure che sto eseguendo mi sono sorti altri dubbi e siccome i vostri consigli mi sono stati molto utili volevo chiedere a voi a proposito di un paio di situazioni:
- in Italia per uno studio dentistico e obbligatorio per legge possedere un autoclave B e altre metodiche di sterilizzazione?
-uno studio dentistico e soggetto a controlli per garantire appunto la sterilità degli attrezzi usati e il numero di ferri presenti per garantire l'uso sterile ?
-quanto si impiega a sterilizzare i ferri ?
poi a proposito delle cure che devo fare prima avevo consultato un altro medico il quale aveva fatto una diagnosi e cura differenti e volevo capire perché: a proposito dei denti 25 26 li avevo devitalizzati circa 6 anni fa causa carie e dolore negli ultimi periodi si sono rotti e addirittura il 25 presenta solo la radice con qualche pezzettino di parete... i canali dei due denti sono completamente vuoti infatti quando mangio si riempono di cibo e poi devo utilizzare lo stuzzicadenti per pulirli e i buchi sono abbastanza profondi.
il primo medico dopo aver inserito una lima nei canali del 26che comunque si presenta esternamente quasi sano ma con piccola frattura fuori dalle gengiva ha detto che e bucato e che occorre estrarlo mentre il medico dove sono in cura a guardato solo radiografie e non ha fatto prove con lime sui denti in oggetto e a detto che li ritrattiamo e li ricostruiamo e casomai in futuro quando avro la possibilità economica nel dente che presenta solo radice che lui vuole ricosrtuire alla base si puo mettere capsula ovviamente questo perché attualmente non avrei possibilità di mettere protesi
mi chiedo : si puo veramente ritrattare e ricostruire un dente con radice perforata?
se cosi si dice,,,,,, e ci sono dei rischi maggiori rispetto a un dente con radice sana ?
a senso ricosruire una radice alla base ?
grazie ancora per i chiarimenti e per i consigli che mi state dando
buona giornata