Utente 228XXX
Gentili Dottori, ieri ho effettuato la prima di due estrazioni di denti del giudizio inferiori. Sia il dente già tolto che quello ancora da togliere non davano alcun fastidio se non alla guanci durante la masticazione. Devo togliere entrambi il prima possibile per altre ragioni (devo iniziare una terapia con il dostinex per la prolattina per cercare subito una gravidanza).
il fatto è questo:il dentista mi ha prescritto (e così ho fatto) augmentin 3cp al gg per 4 giorni (somministrandomi al momento dell estrazione anche toradol e bentalen, che in vista di una gravidanza avrei preferito non prendere). Ora il problema è il seguente: il secondo dente dovrei estrarlo il prima pssibile ma come faccio ad effettuare una seconda estrazione se devo RIPRENDERE l antibioco( a scopo precauzionale secondo lui) a pochi giorni di distanza? Il dentista in questione non sutura nel mio caso e non vorrei che essendo così la "metodica" io debba per forza RIPRENDERE l augmentin prescritto rimanendo magari la ferita piu esposta? Aggiungo che altri due dentisti dai quali sono andato a chiedereuun parere prima non mi avrebbero prescritto neppure l antibiotico. Io sinceramente non vorrei piu prendere nulla dei tre farmaci..
Non si davvero cosa fare. Questo dentista mi sembra non dia importanza al fatto che comunque un antibiotico non è un integratore alimentare! E il suo parere, onde evitare infezioni e di riassumere augmentin anche per la seconda estrazione anche se la pausa sarà di soli 3 giorni!
ringrazio molto saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buongiorno.
La prescrizione dell'antibiotico in caso di estrazione di denti del giudiziuo è argomento trattato dalle Linee Guida elaborate dalla Società Italiana di Chirurgia Orale (S.I.C.O).
Se si tratta di intervento classificabile come “Pulito-contaminato”, (senza cioè infezioni in atto, pur in ambiente ovviamente non sterile quale è la bocca, e la cui durata non è prevista eccedere le 2 ore (durata media 30-45 minuti), tenuto conto del grado di igiene orale e delle condizioni specifiche di salute del Paziente , (es. pazienti a rischio di endocardite, diabetici scompensati, immunodepressi), si propende per una durata dell’antibioticoprofilassi di tipo “ultra-short term” (monosomministrazione perioperatoria).
Qualora l’intervento dovesse invece rivelarsi di caratteristiche diverse, la terapia sarà modificata in “short term” (1 somministrazione preoperatoria proseguita per 24 – 48 ore), o in altra giudicata più adatta dal Curante anche in considerazione delle caratteristiche del decorso post operatorio.
C'è dunque anche da considerare e da rispettare le decisioni del dentista che ha visto il caso ed ha effetttuato l'intervento.
Personalmente prescrivo anche un analgesico-antiinfiammatorio, ma suggerisco al paziente di prenderlo "al bisogno": se non c'è dolore o se questo è tollerabile, la assunzione non è di rigore.
Saluti cordiali e auguri, (doppi !, anche per il suo progetto di vita)
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#2] dopo  
Utente 228XXX

La ringrazio molto della risposta dottore. Ha impiegato credo 5 minuti scarsi ad estrarre il dente. Ed io sono in perfetta salute. Cone scrivevo la terapia delmio dentista è molto diversa...per 4 gg 3 cp. Potrei non prendere l antibiotico per la seconda estrazione? La ringrazio anticipatamente

[#3] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Gentile Signora, non posso darle via rete una indicazione terapeutica: le ho specificato quelle che sono le prassi consolidate e lo stato dell'arte. Eventualmente na parli con il suo dentista.
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La ferita estrattiva guarirà.
Con o senza antibiotico, anche se ci sarà una complicanza infettiva.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Utente 228XXX

Gent.mo Dott. Formentelli,

speravo proprio in una Sua risposta. Quindi secondo Lei, riprendessi l'antibiotico a distanza di pochi giorni (3 gg di sospensione) anche per la seconda estrazione farei pìù male che bene, vero?
Potrei quindi finire questo ciclo usato per il primo dente e poi non prenderlo più?

Inoltre: se anche ipoteticamente si infettasse, i tempi di guarigione, indicativamente, di quanto sarebbero?
Glielo chiedo solo perché a me hanno detto che se si infetta devo prendere l'antibiotico per almeno 2 mesi...cosa che non mi posso permettere dovendo iniziare il prima possibile una terapia per la prolattina alta con il dostinex, in vista di una gravidanza.

La ringrazio moltissimo

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
" ...a me hanno detto che se si infetta devo prendere l'antibiotico per almeno 2 mesi..."

Non dia retta a quello che raccontano gli amici e gli amici degli amici...
Non sono dentisti.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#7] dopo  
Utente 228XXX

Dottore mi scusi, martedì andrò a farmi controllare dal dentista ma in attesa volevo sapere se è normale che la feritaosi presenti così (sono passati 5 giorni dall estrazione) come devo continuare a comportarmi:
coagulo/crosta marrone biancastro....aggiungo che non sono stati dato punti.
Devo togliere il coagulo di cui parlo o fa parte del normale processo di guarigione?
La ringrazio molto dell disponibilità
salut

[#8] dopo  
Utente 228XXX

Dottore mi scusi, martedì andrò a farmi controllare dal dentista ma in attesa volevo sapere se è normale che la ferita si presenti così (sono passati 5 giorni dall estrazione) e anche come devo continuare a comportarmi:
coagulo/crosta grigio/ biancastro....aggiungo che non sono stati dati punti.

-Devo togliere il coagulo di cui parlo o fa parte del normale processo di guarigione?
-È normale che dopo 5 giorni faccia ancora lievemente male a volte?
-dopo quanto ci sarà una guarigione tale da scongiurare infezioni? (Devo togliere urgentemente anche l altro dente del giudizio ma devo aspettare che questo sia guarito)

La ringrazio molto dell disponibilità
salut

[#9] dopo  
Utente 228XXX

Dottore sono molto preoccupata e il mio dentista non può vedermi fino a domani sera!

Nella crosta (che ormai sta diventato molla però) si è formato un piccolo cratere!! Non è che è da li che entrano i microbi che possono sviluppare un alveolite??

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lasci stare il coagulo (molle) li dov'è...
Preoccupata di cosa...
Di avere LEGGERMENTE male dopo 5 giorni?
O che guarirà lo stesso ANCHE SE dovesse sopraggiungere un'infezione?


www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Utente 228XXX

Ho paura del cratere che si è formato dottore...è come se il coagulo si stesse "ritirando" da uno dei bordi....! C'è come un buco profondo! Non è normale vero?

Ho urgenza di guarire presto solo perché devo iniziare una terapia per la prolattina alta.... E devo ancora togliere il secondo dente...

La ringrazio molto e mi scuso per i ripetuti consulti che chiedo.

[#12] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Che ci sia il " cratere" a 5 giorni e' normale. Ed anche il fastidio.
Diverso sarebbe se fosse presente non un fastidio ma un vero e proprio dolore irradiato violento e poco sensibile agli antidolorifici. Ma non credo che sia il suo caso.
Per vedere ridursi quel cratere occorreranno non 5 giorni ma almeno 5 settimane.
Tenga presente che i tessuti molli guariscono in circa un paio di mesi l'osso impiega più tempo ancora.
Appena il fastidio sparisce o comunque non la limita più di tanto tolga pure l'altro dente e inizi la sua terapia.
Se aspetta la totale guarigione dei tessuti (gengiva e osso) i tempi saranno lunghi.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#13] dopo  
Utente 228XXX

Ma questo buco che vedo nella parte che sta guarendo è normale?
Non è la famosa "lisi del coagulo"?

Dopo quanto posso scongiurare però un rischio di infezione dottore? Perché inizierei la terapia per la prolattina per una ricerca di gravidanza....

[#14] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Lei vede "il buco"... io non posso vederlo.
Come faccio a dirle se è normale ciò che non posso vedere?
Le ho spiegato che a 5 giorni nella TOTALITA' dei casi l'alveolo si presenta in parte vuoto in parte occupato da tessuto di granulazione. Non si parla più di coagulo dopo 5 giorni che è stato quasi completamente sostituito proprio dal tessuto di granulazione.
Per stare più tranquilla si faccia controllare dal dentista che le dirà se procede tutto bene.
Se finora non si è infettato difficilmente lo farà, il rischio si riduce sempre più con il passare dei giorni e delle settimane man mano che si forma l'epitelio a chiudere la ferita. Il rischio si riduce drasticamente tra le 3 e le 4 settimane.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#15] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La guarigione dopo le estrazioni avviene in vari stadi.
A 5 giorni lei si trova "nello stadio 2"

Stadio I Una volta che è stata stabilizzata l’emostasi, si forma il coagulo costituito da eritrociti, leucociti e piastrine intrappolati in una maglia di fibrina precipitata

Stadio II Due-tre giorni dopo l’estrazione, lungo le pareti della cavità si forma il tessuto di granulazione, caratterizzato dalla proliferazione di cellule endoteliali, capillari e molti leucociti. Entro 7 giorni, di solito, il tessuto di granulazione ha sostituito il coagulo.

Stadio III Dalla periferia inizia la formazione di tessuto connettivo il quale, entro 20 giorni, rimpiazza il tessuto di granulazione. La riparazione epiteliale inizia a chiudere la ferita 4 giorni dopo l’estrazione del dente ed è, di solito, completa dopo 24 giorni.

Stadio IV Lo sviluppo dell’osso inizia 7 giorni dopo l’estrazione dalla periferia verso il centro dell’alveolo.Dopo 38-40 giorni la cavità è quasi completamente occupata da osso immaturo. Entro 2-3 mesi quest’osso matura e forma trabecole. Dopo 3-4 mesi la maturazione è completa
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#16] dopo  
Utente 228XXX

Buonasera, sono andata dal mio dentista e mi ha detto che era in corso un inizio di alveolite......non ci posso davvero credere....ho eseguito tutte le manovre post estrazione, ho preso l aantibiotico (post estrazione)......
Ora il dottore ha pulito la parte con acqua ossigenata e m ha detto di continuare con sciacqui di acqua ossigenata.......

Non ho chiesto al dentista.
.quanti sciacqui al giorno devo fare?




[#17] dopo  
Utente 228XXX

Gentili Dottori,

avrei bisogno di chiederVi un parere.
L'estrazione del primo dente direi che sta guarendo bene. Ho paura però di aver fatto un danno:

ho sciacquato la bocca per l'estrazione del primo dente per circa 10 giorni con acqua ossigenata POCO diluita con acqua (metà acqua ossigenata e metà acqua) consumando circa 4 flaconcini di acqua ossigenata in 10 giorni........Il fatto è che soffro di gengive che si ritirano da entrambe le parti nei molari superiori (per 3 denti per lato)....
Credo di essermi fatta più male che bene PER LE GENGIVE CHE SI RITIRANO....vero? Posso averle consumate o bruciate? Ripeto: mi preoccupano quelle che si stanno ritirando
Specialmente in vista dell' estrazione del secondo dente per il quale dovrò DA LUNEDì PROSSIMO effettuare la stessa operazione di sciacquo, anche se ovviamente questa volta la percentuale di acqua ossigenata sarebbe poca...

Vi prego davvero di cuore di darmi una risposta

[#18] dopo  
Utente 228XXX

Buonasera Dottori, mi scuso se continuo a porre quesiti insistenti ma vrei davvero bisogno di un vostro parere per quanto possibile telematicamente.
Ho estratto il secondo dente del giudizio una settimana fa. Dopo 4 giorni, convinta che stesse capitando come al primo dente, ovvero un inizio di infezione (il dottore ha tolto del materiale dall’alveolo del primo dente che secondo lui non ho portato via abbastanza con gli sciacqui come invece avrei dovuto fare ed ha effettuato un lavaggio dell’alveolo) mi sono recata dal dentista convinta che il materiale grigiastro depositato anche in questo secondo alveolo fosse anche questa volta da eliminare.
Purtroppo questa seconda volta il dottore si è accorto solo dopo averlo eliminato che era solo un coagulo di sangue normalissimo!Ora mi domando:
La gengiva sta guarendo e si sta “avvicinando” nella parte in “alto” (“esternamente” per intenderci) dalle parti, ma sotto sembra esserci tutto vuoto!
Ho un buchino (che prima sarebbe stato tappato naturalmente dal coagulo) che mi sembra debba metterci mesi e mesi prima di guarire………

-Se la ferita non è portata nuovamente a sanguinare guarirà comunque?

-Se anche la gengiva nella parte più alta /“sopra” ed esternamente per intenderci guarirà (mi sembra ci debbano volere dei punti!) sotto può rimanere una cavità?

-Abbiamo fatto tanto danno a rimuovere involontariamente il coagulo?
Aggiungo che è una guarigione completamente diversa dalla prima in quanto nel primo dente la guarigione sembrava partire “basso”……qui è il contrario la guarigione sembra esserci in alto ed esternamente….
Vi ringrazio molto

[#19] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Gentile Signora, con i suoi due denti il problema é chiuso: va tutto bene. Butti via lo specchio e i cattivi pensieri, e pensi a cose belle .
Cordiali sauti.
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#20] dopo  
Utente 228XXX

La ringrazio molto dott.ssa per la rassicurazione. Tuttavia dovendo iniziare a breve una cura per la ffertilità e di conseguenza a cercare una gravidanza ho molta paura che si debba reintervenire sulla gengiva.......la mia domanda è, anche se il coagulo è stato tolto ed è rimasto questo buchino profondo comunque guarirà? Mi sembra ci debbano volere dei punti per la parte alta di gengiva esterna e per l interno non si dovrebbe far risanguinare?
Mi scuso davvero ma sono davvero preoccupata perché poi fossi incinta non credo si possa più agire in qualche modo.....

[#21] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Come vede , ha cose belle cui pensare.
Auguri
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it