Utente 427XXX
Cari dottori spero di riscontrare una risposta che faccia al mio caso.
Tutto é iniziato con un dolore lancinante ad un molare. Da quel momento non mi sento iù come prima. Ho paura che sia stato compromesso un nervo. Sento come un formicolio, che ora é passato e sembra che con si fa intenso come una volta, nella parte sinistra della faccia.
Da quando ho avuto questo forte dolore al dente, incominciò a pulsare la tempia sinistra e un dolore e un senso di pesantezza si irradia nella mia testa.
Sono andato dal dentista, ha riscontrato una carie profonda al molare e me lo ha otturato. Lo stato degli altri denti, mi ha riferito che é tutto ok.
Il dente ora non mi fa male, tranne a tratti ho qualche sensazione di dolore ma niente di ché. Il problema é che non mi sento lucido come una volta, non riesco ad ascoltare le persone che mi parlano come una volta. Sono in stato confusionale e in più ho uesti doloretti che si propagano a tratti in tutta la testa. Mi sento il sopracciglio sinistro come permanentemente aggrottato ed ora mi sento un fastidio o indolenzimento nella parte sinistra della testa, per capirci, nella parte laterale sinistra, al di sopra dell'oracchio.
Sicuramente il dente é stato una conseguanza di questo mio malessere.
L'otturazione é stata eseguita con successo e il mio dentista dice che togliere il dente forse non porta alla risoluzione del problema.
Volevo sapere se é stato danneggiato qualche tessuto o nervo.
Puó essere che un infezione si é liberata per andare al cervello? Se la risposta é si, vorrei sapere se esistono cure per tornare ad essere come ero prima. Oppure devo aspettare che il tutto si affievolisce?
Grazie in anticipo per una risposta

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
a distanza è impossibile orientarsi in ipotesi diagnostiche in quanto si ha la necessità di visitarLa e di avere altre notizie.
Per esempio quanto tempo fa è stata effettuata l'otturazione? con quali materiali?, ha avuto febbre? ecc.ecc.

Quanto Lei ora dice farebbe pensare a una infezione, ma non certo progredita fino al cervello.
Trasferisco questo consulto in Odontoiatria per maggiori ragguagli.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
la sintomatologia riferita è alquanto strana e di difficile valutazione clinica in assenza di un esame clinico,di un'anamnesi sia patologica remota che prossima dettagliate(non è dato sapere se trattasi di un molare superiore o inferiore,se è stato solo otturato oppure devitalizzato ad esempio con pasta arsenicale come in tempi remoti,se soffre o ha mai sofferto di emicrania o nevralgia trigeminale).Necessari anche una serie di esami radiografici per escludere una ipotesi di patologia odontoiatrica.
Escludendo poi tale ipotesi,consiglierei una valutazione da parte di uno specialista neurologo.
La saluto cordialmente.
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Utente 427XXX

Vi ringrazio sia per la tempestivitá che per i consigli