Utente 444XXX
Buongiorno,

Sono una ragazza di 27 anni con un problema ai denti che mi assilla e diminuisce drasticamente la qualità della mia vita. Da circa 20 giorni avverto un fastidio (non doloroso) ai denti superiori, in particolare a quelli frontali. È una sensazione strana, è come se avessi in continuazione la consapevolezza che ci sono o che qualcosa non va, cosa che mi porta a toccarli spesso con la lingua. Per i primi giorni ho provato ad usare un dentifricio per denti sensibili ed effettivamente il disagio si è attenuato. Dopo qualche giorno ho notato che la gengiva si era leggermente gonfiata e arrossata e da allora non riesco a trovare pace. Sono andata dal dentista, il quale mi ha detto che il problema era la placca ed ho deciso di farmi eseguire una pulizia professionale. Ho inoltre usato il conduttorio Curasept per 15 giorni.
Dopo la pulizia sono stata bene per un paio di giorni ma lo scorso weekend la gengiva si è di nuovo gonfiata. Sono andata in farmacia e mi è stato consigliato un gel topico per la bocca secca (provo infatti anche questa sensazione) antibatterico. Lo uso da due giorni ma non vedo miglioramenti...mi è stata fatta anche la rx quindi non capisco cosa mi stia succedendo. Sto attraversando un periodo molto stressante, potrebbe essere legato allo stress?
Riesco a mangiare ma sto evitando cose dure perché non me la sento di stressare la zona e le gengive non sanguinano quando uso lo spazzolino.
Sto pensando di tornare dal dentista ma volevo ricevere un parere nel frattempo...
Ringrazio chi mi risponderà

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
I sintomi che descrive sono aspecifici, difficile pronunciarsi solo sulla base di quello che ci dice.
Classicamente i segni di infiammazione gengivale son: rossore, gonfiore e sanguinamento.
A prescindere poi da quello che è l'aspetto delle gengive andrebbe fatta una visita con sondaggio parodontale per verificare se c'è un'infiammazione che ha causato una perdita dei tessuti profondi di sostegno del dente (osso e legamento).
Se il suo dentista non se ne occupa, si faccia vedere da un dentista esperto in parodontologia.
Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
quello che mi viene da pensare, in base a quello che riferisce e dal momento che dice di essere particolarmente sotto stress in questo periodo, è che vi possa essere una situazione di reflusso gastro-esofageo che le sta comportando irritazione in bocca e le potrebbe dare anche questa sensazione, specie al mattino, di bocca secca o amara oppure una parafunzione come il serramento delle arcate sempre magari legata allo stress che sta attraversando. Le due cose potrebbero anche essere presenti in contemporanea.
Le consiglio, comunque, le mie sono solo ipotesi, di farsi ricontrollare dal suo odontoiatra per capire meglio quale sia il problema.

Cordiali saluti
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA