Utente 467XXX
Buongiorno.
Alcuni giorni fa mi sono recato dal dentista perché avevo un po' di dolore durante l'utilizzo del filo interdentale tra 27-28 (in particolare all'accesso del filo su 27 distale, otturato in passato distalmente con malgama).
Mi sono recato da questo dentista con un'ortopanoramica fatta da un altro studio (dopo il pensionamento del mio vecchio dentista sono alla disperata ricerca di uno specialista di cui mi possa fidare...) i cui tempi di attesa erano eccessivamente lunghi (oltre i 3 mesi) e che mi aveva già preventivato una serie di interventi, tra i quali estrazione di 28 e 38 (usciti bene ma reputati un po' troppo a ridosso della guancia a causa di alcuni, abbastanza rari ma visibili, episodi di morsicamento).
Ora i miei dubbi sono:
- visto che non si faceva cenno a carie su 27 (né esplicitamente a 28) nel precedente preventivo e che lo specialista vi è intervenuto su mio suggerimento, a seguito di una mia errata interpretazione dell'ortopanoramica e della percepita sensazione di dolore all'utilizzo del filo, il dentista ha fatto bene ad intervenire su entrambi (rifatta otturazione su 27 e nuova otturazione su 28)?
- a parte l'errore di altezza (contatto prematuro di 28, ma mi era già capitato in passato e se fosse l'unico problema basterebbero 5-10 min per sistemare) e, secondo me, di inserimento (28 duole ad una pressione non eccessiva con l'unghia), è normale che un'otturazione includa entrambi i denti in un unico blocco (impossibilità di utilizzare il filo tra i due denti)?
Ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, le otturazioni contigue unite che non permettono il passaggio del filo interdentale non sono il massimo delle cure, ma non conosciamo. Il parere del collega per stabilire se non fossero indicate. In questo caso ci troviamo di fronte a una situazione ancora reversibile, le otturazioni possono.essere rifatte non unite, per cui sarebbe bene rivedere il caso fino alla completa eliminazione dei fastidi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Salve,
non so che otturazione le sia stata fatta, ma le otturazioni" in un unico blocco" non esistono in Odontoiatria.
Le otturazioni vanno eseguite singolarmente,e va ricostruito il "punto di
contatto" tra i singoli elementi, per evitare
problemi parodontali e consentire una corretta igiene.
Mi sorge anche il dubbio che l'operatore non sia neanche un dentista abilitato.
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Utente 467XXX

Ringrazio entrambi per le celeri risposte. Ad integrazione della prima domanda allego mia ortopanoramica (https://drive.google.com/file/d/0B1n2-Do7gVLxZVVFdnlwNkhSWTg/view?usp=sharing) e chiedo se, semplicemente dall'esaminazione di quest'ultima, sia possibile determinare la presenza di carie tra 27 e 28, e sia di conseguenza opportuno decidere di intervenire su entrambi i denti (il dentista si è basato su questa stessa foto e su sensazione di dolore da me riferita, forse potenzialmente dovuta a una possibile mobilità minima della precedente otturazione su 27 abbastanza vecchia).

[#4] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Buonasera,
per correttezza non e' possibile pubblicare foto o rx su MI+,e comunque, per darle una risposta ,le significo
che normalmente le carie,in modo particolare le non visibili ad" occhio nudo",o nel sospetto stesso di una carie,queste vengono correttamente visualizzate con delle rx endorali bite-wing. Cio' perche' la panoramica puo' fornire nello specifico sia falsi positivi che falsi negativi.
Riguardo il discorso "dolore",
nell'eventualita' di una compromissione
pulpare ,vanno eseguiti test termici,e in aggiunta una rx periapicale per visualizzare eventuali reazioni per l'appunto in seno all'apice dentale(es. granulomi).
Distinti Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia