Utente 474XXX
Buongiorno,
ho un'agenesia degli incisivi laterali superiori e da piccola mi hanno messo l'apparecchio per creare gli spazi necessari per poi mettere gli impianti ma alla fine mi hanno fatto un ponte dei 4 incisivi superiore poichè le radici di entrambi i canini sono leggermente storte e non è stato possibile fare gli impianti.
I miei due incisivi centrali erano sani e belli, col passare degli anni non mi sarei mai fatta fare ciò ma ero talmente giovane che il dentista mi ha coinvolto dicendo che era l'unica cosa da fare.
Negli anni ho avuto seri problemi con le gengive la protesu. Ho cambiato dentista che mi ha dovuto togliere quello che avevo, mi ha rimesso a posto le gengive e mi ridevitalizzato gli incisivi centrali per poi rifarmi il ponte.
Dopo un anno ho dovuto fare un'apicectomia su entrambi gli incisivi poichè si erano creati due piccoli granulomi.
Da lì è andato tutto bene per 10 anni circa. Ho sempre fatto igiene dentale e ho sempre curato i miei denti.
Questo fino a circa 10 giorni fa che ha iniziato a farmi male la zona dell'apice dell'incisivo centrale sinistro.
Il dolore non è fisso ma solo se parlo/mangio, perchè muovo la bocca che "picchietta" sulla zona.
E' dolente inoltre al tatto. Purtroppo è lo stesso dolore che sentivo 10 anni fa quando mi fecero l'apicectomia per il granuloma.
Sono stata dal dentista che mi ha fatto una radiografia ma non si vede niente al momento (neanche 10 anni fa si vedeva niente).
Essendo sotto le feste di Natale, mi ha dato da prendere un antinfiammatorio per qualche giorno e vedere come va per rivederci poi a Gennaio e provare a fare una TAC.
Purtroppo vedo che l'antinfiammatorio non sta facendo molto e sono parecchio preoccupata.
E' possibile che si sia formato un altro granuloma e quindi è possibile fare un'altra apicectomia? Ci sarebbero problemi e/o controindicazioni?
La zona è altamente estetica anche perchè il mio sorriso scopre anche le gengive superiori e quindi si vedono proprio tutti i denti e anche le gengive. Se si dovesse prospettare di togliermi l'incisivo come sarebbe possibile fare degli impianti avendo le radici storte dei canini?
Sono molto giù di morale e abbattuta perchè ora la protesi che ho è davvero fatta bene e non si nota niente e non so a cosa andrei incontro facendo impianti e soprattutto se è possibile e se così non fosse come si può procedere in casi del genere?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,
le esprimo il mio parere personale:non è
possibile se è stato ricreato lo spazio ortodonticamente, e sono stati raddrizzati i canini ,limare dei denti "SANI"
per poi fare un ponte alla sua giovane età.
Avrebbe dovuto opporsi "a viva forza" e consultare implantologi esperti (lo sa che
esistono impianti "small " proprio per le agenesie ? oppure l'ortodontista non le aveva creato lo spazio necessario o non aveva "raddrizzato "i canini?)......"

"..''.Dopo un anno ho dovuto fare un'apicectomia su entrambi gli incisivi poichè si erano creati due piccoli granulomi..."

-Endodonzia evidentemente fatta male e soluzione (apicectomia) fatta impulsivamente senza tentare un ritrattamento canalare( prima opzione "universale")-


Ora si trova ad affrontare problemi in una zona di altissima valenza estetica e non credo che una seconda apicectomia possa essere risolutiva.Consulti un bravo chirurgo implantare che abbia un bravo protesista per ripristinare "singoli elementi dentali".
La sua giovane età merita uno splendido sorriso.

.....". Se si dovesse prospettare di togliermi l'incisivo come sarebbe possibile fare degli impianti avendo le radici storte dei canini? ...."

È necessario consultare anche un bravo orodontista......

Cordiali Saluti ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Grazie Dottore per avermi risposto.
Non lo dica a me, tornassi indietro di 20 anni col cavolo che quel dentista maledetto mi limava gli incisivi centrali.....ma purtroppo così è andata e quindi devo riuscire a trovare la soluzione "migliore" nella situazione in cui mi trovo.
Quindi secondo lei se si fosse ricreato un granuloma apicale dell'incisivo sinistro, rifare un'apicectomia non andrebbe bene?
Ma secondo lei questo dolore che sento all'apice dell'incisivo di sinistra potrebbe essere proprio causato da un granuloma? o anche altro?
Ai tempi erano state fatte due apicectomie perchè mi era stata posizionata la protesi da appena un anno e quindi il dentista non voleva andare a togliere tutto.
Per quanto riguarda i canini purtroppo le radici non sono posizionate perfettamente verticali ma leggermente spostate. Questo fa si che la zona dove si dovrebbe mettere l'impianto dell'incisivo laterale è "occupata" da parte della radice del canino, e quindi adesso cosa si può fare??
Rimettere un apparecchio ortodontico fisso al fine di raddrizzare le radici proprio non mi va...E poi non so neanche quanto e come sarebbe possibile la cosa visto che non ho nè gli incisivi laterali e quelli centrali sono rimpiccioliti e devitalizzati.
Secondo lei come dovrei procedere ora??
Magari questo dolore va via e non ci dovrò pensare per altri tot anni....ma se così non fosse e c'è bisogno di intervenire come mi devo comportare e cosa dovrei cercare di "fare" per ottenere la soluzione migliore nella mia condizione?
Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
.." secondo lei questo dolore che sento all'apice dell'incisivo di sinistra potrebbe essere proprio causato da un granuloma? o anche altro? .."

Potrebbe avere un'ascesso dovuto a infezione
nella zona della pregressa apicectomia....


La sua situazione è molto complessa: ritentare una apicectomia ridurrebbe ulteriormente il rapporto corona radice .....va valutata la situazione attuale da un bravo chirurgo orale per trovare la chiave di lettura giusta.Purtroppo on line e senza report clinici non è possibile dirle di più.Senta eventualmente vari pareri.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 474XXX

Grazie ancora dottore. Farò così.
Sono molto giù di morale soprattutto perchè i miei denti si vedono molto quando rido ma anche quando parlo solamente e quindi la situazione è delicata.
Un'ultima domanda: se è necessario togliere l'incisivo centrale di sinistra, a questo punto si potrebbe togliere anche quello di destra e fare un impianto con soli 2 perni ma per tenere su 4 denti (incisivi centrali e laterali)?
In questi casi il carico immediato è raccomandato, o rischio di poter andare in giro "senza denti" per il tempo necessario alla gengiva di rimettersi a posto??
Questa cosa mi mette molta ansia e insicurezza.....
Grazie ancora.

[#5] dopo  
Utente 474XXX

Nella sua risposta mi dice che un ulteriore apicectomia ridurrebbe il rapporto corna e radice, questo cosa comporta..la non stabilità poi della protesi stessa?
L'ascesso si vedrebbe tramite radiografia o eventualmente TAC?
Grazie ancora.

[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
......."Un'ultima domanda: se è necessario togliere l'incisivo centrale di sinistra, a questo punto si potrebbe togliere anche quello di destra e fare un impianto con soli 2 perni ma per tenere su 4 denti (incisivi centrali e laterali)? ..."

No, si creerebbe un effetto cantilever che alla lunga le farebbe perdere gli impianti o nella migliore delle ipotesi la frattura della connessione abutment impianto.



....."un ulteriore apicectomia ridurrebbe il rapporto corona e radice, questo cosa comporta..la non stabilità poi della protesi stessa? ...."

Certamente


....."L'ascesso si vedrebbe tramite radiografia o eventualmente TAC...."

È sufficiente una banale rx endorale,
la CBCT per valutare i volumi ossei in previsione di impianti.


È difficile che vada in giro " senza denti"
ha sempre un ponte che fungerebbe da "provvisorio" che , se non ho capito male, vada da canino a canino inglobando gli elementi apicectomizzati e sostituisca gli elementi agenesici.......


Intanto faccia una visita specialistica,poi senta cosa le dicono,e se crede ,ci tenga al corrente per avere un riscontro.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#7] dopo  
Utente 474XXX

Il ponte è sorretto dagli incisivi centrali ed è composto da 4 denti in totale: i due incisivi centrali e quelli laterali.
Il ponte funzionerebbe da provvisorio si ma se ci sono gli incisivi sotto, se si prospettasse la condizione di doVer togliere l'incisivo centrale di sinistra rimarrebbe solo quello di destra che da solo non penso possa tenere su una protesi di 4 denti, giusto?
Se non è possibile fare gli impianti causa le radici dei canini storte quale soluzione ci sarebbe?
Ma non è possibile per gli incisivi laterali mettere impianti più "corti" che non arrivino a toccare l'apice della radice dei canini?...
Mi spaventa il pensiero che ci sono davvero poche soluzioni attuabili...

[#8] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Allora devo dirle che già dall'inizio è stato progettato un ponte sbagliato,per le stesse ragioni per le quali ho sconsigliato
un ponte su due impianti con gli incisivi laterali in estensione.
È chiaro quindi che ha avuto una serie di problemi e li ha tutt'ora e mi sembra strano che a distanza di tempo gli incisivi li abbia ancora in sede( ma la "protesi" per caso si muove?).
Le soluzioni esistono,ma si deve affidare a chi è competente in implantoprotesi.
Non rischiera' di andare in giro senza denti.....
Per curiosità,ma chi le ha fatto" questo lavoro" è sicura che sia un dentista regolarmente abilitato ed iscritto all'Ordine?


Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#9] dopo  
Utente 474XXX

La protesi non si muove minimamente per fortuna, almeno quello!
Per quanto riguarda il primo dentista che mi ha fatto questo, non c'è più ma a questo punto non credo fosse neanche dentista a questo punto!
Il dentista dal quale sono in cura ora invece sì, è anche bravo ma credo che la mia situazione non sia dele più semplici e quindi anch'io adesso cerco sempre ulteriori pareri.
Grazie per il suo aiuto dottore.

[#10] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Se crede, mi invii all'indirizzo mail dello studio una panoramica in tecnica digitale, per un parere.Più di così non saprei come aiutarla.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#11] dopo  
Utente 474XXX

È davvero gentilissimo.
Lo farò la prossima settimana al rientro al lavoro.
Grazie ancora.

[#12] dopo  
Utente 474XXX

Buonasera Dottore,
volevo aggiornarla in quanto oggi sono tornata dal mio dentista che mi ha fatto una TAC.
L'ho avvisato del fatto che sento ancora fastidio / dolore all'incisivo centrale sinistro alla zona soprattutto apicale.
Dalla TAC a quanto pare non si vede niente. Nessuna infiammazione in corso. Pare che il dente sia a posto.
Dalla mia sintomatologia dice che comunque il fastidio all'apice sicuramente è sinonimo di qualcosa ma non vedendo niente dalla TAC e non essendoci niente a livello gengivale (fistole ecc.) andare a riaprire per fare un'altra apicectomia al momento non è il caso.
Vuole aspettare qualche giorno e vedere come vanno le cose.
Purtroppo il fastidio è ancora presente ed arrivata a questo punto non so nemmeno io più cosa pensare.
Ho paura a rifare un'altra apicectomia che possa andare a debilitare ulteriormente il dente ma così non posso rimanere perchè comunque ho dolore e nessun antidolorifico o antinfiammatorio me lo diminuiscono.
Il dentista mi ha detto che su un dente già apicectomizzato tanti anni fa può capitare che si ripresenti la problematica.
Solo che bisogna essere sicuri per affrontare di nuovo un ulteriore intervento.
MI può consigliare dottore cosa fare??
Grazie.

[#13] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Senta un altro parere.....
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#14] dopo  
Utente 474XXX

Ho già preso un altro appuntamento ma prima del 9 gennaio non se ne parla.
Potrei provare ad andare in ospedale ma non me la sento molto...
Tra l'altro avrei voluto mandarle la tac per un suo parere ma è digitale e non mi è stata rilasciata in cartaceo quindi non saprei come fare..
Secondo lei questo dolore è comunque imputabile ad un granuloma che però non si vede radiograficamente?
Grazie ancora.

[#15] dopo  
Utente 474XXX

Una cosa che ho dimenticato di chiedere al mio dentista mi scusi...ma dalla TAC è possibile vedere se c'è un frattura del dente o della radice? O anche una carie?

[#16] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Il granuloma si vede cosi' come anche un problema parodontale.....basta osservare bene le radiografie.Poi esiste anche l'esame clinico una volta rimosso il famoso ponte.....
Attenda il prossimo consulto.Perché poi la TAC? Era sufficiente una ortopanoramica.Veda se le fanno eventualmente le stampe dal CD.
Buona Serata



PS Una frattura evidente si vede anche con una endorale,ma il primo segno è un ascesso gengivale con mobilità del moncone .
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#17] dopo  
Utente 474XXX

Se si vede bene anche solo con la radiografia allora nel mio caso avendo fatto anche una TAC e non vedendosi neanche così, devo pensare che non c'è.....e allora questo dolore??...
Sono davvero in crisi...
Aspetterò la visita ulteriore.
Grazie dottore del suo parere.