Utente 480XXX
Salve a tutti,

Vorrei un consulto per via dei miei denti. Ho 28 anni quasi compiuti e purtroppo in passato ho sofferto di bulimia. Questa patologia, che finalmente rimane solo un brutto ricordo, mi ha causato dei moderati danni ai denti. In particolare ho notato che con il tempo i bordi esterni degli incisivi (soprattutto superiori) stanno diventando molto trasparenti e più sottili. La mia paura è che con il tempo le continue sollecitazioni possono provocare fratture o altro. Oltretutto i denti hanno perso la loro brillantezza. La mia domanda è se ci fossero dei rimedi dal dentista non invasivi (ovvero non vorrei limare o rimuovere parte del dente sano) che possono riempire quella trasparenza ormai evidente?! Per ridare un pó di corpo e di forza al dente?

Grazie mille in anticipo per le eventuali risposte.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Vanno escluse in primis parafunzioni,poi è possibile valutare la possibilità di applicare faccette estetiche,ma è necessario che si rivolga ad un Collega Protesista per una valutazione clinica corretta.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Salve dottore, la ringrazio per la pronta risposta. Tuttavia non ho i denti rovinati a tal punto da dover ricorrere alle faccette. Volevo solo un consulto se ci fosse un rimedio ancor meno invasivo che potesse riempire la parte finale del dente per rimuovere quella trasparenza che piano piano è sempre piu evidente.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Se non ha i denti consunti da ricorrere a trattamenti "invasivi",il rimedio è quello di
controllare come dicevo la presenza di parafunzioni,di evitare bevande acidificanti e verificare l'eventuale presenza di reflusso gastroesofageo.Se poi lo smalto è verosimilmente molto consumato è possibile una parziale copertura in composito.Ovviamente cio' va appurato in sede di visita specialistica.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 480XXX

La ringrazio. Venerdì ho la visita da uno specialista in modo da vedere lo stadio dell'erosione e se è il caso di intervenire in qualche modo, ma ovviamente volevo altri pareri da altri specialisti per avere più pubti di vista. È stato gentilissimo.