Utente 485XXX
Buongiorno,
chiedo cortesemente un consulto:
Nel 2010 mi è stata effettuata un'otturazione per caria in profondità del dente 47 con conseguente chiusura tramite corona ceramica. Dopo circa un anno ho iniziato ad avvertire dolori in prossimità del dente, dolori che si sono palesati a intermittenza nel corso degli anni successivi e che in totale non superavano i 3 gg consecutivi. Nel frattempo ho cambiato dentista e ogni qualvolta ho sentito dolore al dente sono sempre andato a farmi controllo ma da rx il dente non è mai risultato infiammato o cariato da procedere con devitalizzazione. A fine gennaio 2018 il dolore si è intensificato ed il dentista ha optato per la devitalizzazione nonostante il dente non desse una chiara evidenza di infezione o altro ma spiegandomi che un dente con una otturazione così profonda sotto una corona potrebbe dare problemi. Durante la devitalizzazione e anche dopo la fine della devitalizzazione che è avvenuta circa 25gg continuo a sentire dolore alla zona interessata e prendo a intervalli di 3/4 gg antidolorifici per tenere sotto controllo il dolore. Nel frattempo ho effettuato controlli settimanali dal dentista ma il dente devitalizzato risponde positivamente ai test che il dentista effettua. Ieri durante la visita il dentista ha notato che alla pressione avverto fastidio al dente 48 che in questi anni è completamente uscito fuori (scusate la terminologia) e inoltre la pigmentazione è quella di un dente non del tutto sano e la gengiva è un pò infiammata.
Visto quanto detto prima e che la posizione del dente non è ottimale, nel senso che sì, è completamente fuori, ma lo spazio risulta in ogni caso essere poco e la gengiva si appoggia un pò sul dente, la dentista ha programmato di togliermi il dente 48 dicendo che potrebbe essere che questo dente faccia pressione sul nervo e mi crei questo dolore che a volte mi arriva fino alla tempia. Premetto che ho effettuato molte rx in queste settimane e non c'è mai stata un evidenza di infezione/infiammazione perciò la dentista si trova un pò in difficoltà ad individuare di preciso la causa del dolore. Ora le mie domande sono: Condividete la procedura effettuata ? potrebbe essere che il mio dolore di questi anni sia sempre stato causato dal dente 48 che poneva pressione sul nervo ed infiammazione della gengiva? Grazie per un gentile riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, non potendo seguire le indicazioni del primo odontoiatra, segua almeno quelle del secondo. Mettere in comunicazione i due odontoiatri tra di loro potrebbe essere costruttivo verso una nuova diagnosi. A distanza senza clinica e RX non possiamo darle altri consigli.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 485XXX

Dott. Diego Ruffoni,

intanto grazie per la risposta.
Sicuramente seguirò il consiglio del mio attuale dentista e spero che la soluzione scelta sia quella che poi mi porterà a non sentire più dolore.
Volevo solo sapere se fosse un approccio condivisibile e se effettivamente il dolore potrebbe essere causato dal dente 48. Ovviamente capisco che non possa darmi altri consigli senza visita.
Grazie
alberto

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Le probabilità ci sono entrambi i denti afferiscono allo stesso nervo sensitivo.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/