Utente 401XXX
Buongiorno a tutti. Spero in un aiuto in attesa di una visita che però è stata prenotata non prima di metà settembre. In ragazza di 19 anni con algesia (le manca un incisivo laterale e aveva progettato un impianto), a fine ciclo di ortodonzia, la tac cone-beam arcata superiore ha evidenziato:
in corrispondenza della regione edentula del 12 si apprezza una zona di addensamento osteo - strutturale irregolare della spongiosa in particolare nella regione adiacente al 13 che presenta lieve osteo - rarefazione peri - apico - radicolare.
l'unico dentista che l'ha vista e si è confuso ha detto che secondo lui è un cementoma ma ha pure detto che non è una sua prerogativa far luce su questo, dirottandoci verso un altro centro dentistico.
siccome come detto l'attesa è lunga e ho dato qualche sbirciata su internet sul cementoma, oltre alle spero modeste preoccupazioni sull'eventuale gravità, ci preoccupa il non poter fare l'impianto, su cui la ragazza e noi familiari avevamo da sempre puntato.
i dubbi nascono dal fatto che:
1. il cementoma è prevalente nella mandibola e non nella mascella
2. viene principalmente ai maschi
3. viene nella radice di un dente e mi pare di aver capito che questa macchia è proprio dove dovrebbe mettere l'impianto...
so perfettamente che tutto è possibile in medicina e nella vita, ma spero che sia un errore di presentimento da parte del dentista...
potrei sapere un parere (per quello che si può dallo striminzito messaggio mio) di un professionista?

grazie mille e complimenti

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente la sola lettura del referto non ha molto senso, esso dev'essere interpretato dal prescrittore. Chiaramente alla RX e clinicamente possiamo parlare solo di sospetto diagnostico, il tutto dovrà essere confermato o escluso o nuova diagnosi o programmazione d'intervento, con altri accertamenti diagnostici. Tutto quello che trova in internet deve essere interpretato con un medico. Attendiamo il responso di settembre.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/