Utente 508XXX
Buongiorno,

dopo 4 anni di apparecchio mi é stato detto che i miei denti sono troppo piccoli e che era necessaria l'applicazione di faccette in ceramica. Inizialmente un pó stupita ho chiesto l'opinione di 3 dentisti che mi hanno confermato la diagnosi.
Ho applicato 6 faccette sull'arcata superiore (da canino a canino). Purtroppo per un mese ho portato un provvisorio non perfetto che si continuava a staccare e sotto i denti limati erano molto sensibili ed é iniziato un dolore al canino (quando bevevo cose calde).
Adesso dopo l'intervento dal punto di vista estetico sono molto contenta del risultato ma dal punto di vista della comoditá ho ancora delle perplessitá. Naturalmente adesso in bocca é tutto nuovo e mi devo ancora abituare a queste nuove sensazioni. Ho paura di perdere le faccette e ho sempre la sensazione che si muovono e quando mangio i contatti sono diversi. È normale questa sensazione iniziale?
Inoltre durante l'applicazione delle faccette il canino ha iniziato a pulsare forte. Il mio dentista mi ha detto di aspettare visto che il dente é stato strapazzato per un mese con il provvisorio e che non voelva subito devitalizzare un dente che é sempre stato sano (non ho mai avuto problemi ai denti ne carie ne dolori). Adesso a 3 giorni dall'applicazione delle faccette quel dente é ancora molto sensibile e in confronto agli altri mi provoca un leggero dolore/fastidio sopratutto quanto lo tocco con le dita. Ancora non mi serve un antidolorifico ma volevo chiedere fino a che punto puó arrivare il dolore per capire se il dente va devitalizzato o meno? Si possono fare delle lastre per capire se il nervo é infiammato e se é irreversibile o meno per essere sicuri? Voi cosa mi consigliate? Io non vorrei devitalizzare il dente...non avendo mai avuto dolori non riesco a capire fino a che punto aspettare. Un antiinfiammatorio o un antibiotico puó aiutare?

Grazie mille per l'aiuto!

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Il suo odontoiatra, con accertamenti diagnostici è in grado di darle la miglior risposta, essere sensibile al caldo e non al freddo non è favorevole.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/